Elenco blog personale

martedì 23 maggio 2017

Conosciamo i personaggi.


Buona sera amici lettori, eccoci ad una nuova puntata di Conosciamo i personaggi.
Io e Carmelo abbiamo deciso di parlarvi di due sorelle speciali: Anna ed Elsa di Frozen.
Io vi parlerò di Anna e lui di Elsa.
Buona lettura!

Anna

Descrizione del personaggio:
Non ha una buona postura, non è molto elegante, ma è una persona buona e incredibilmente determinata.
Non ha superpoteri, ma Anna è una di quelle persone ordinarie che fanno cose straordinarie.
Anna è più audace che graziosa e, a volte, può agire prima di pensare. Ma è anche la persona più ottimista e affettuosa che tu abbia mai incontrato.

Il cartone Disney:

Anna è la figlia minore della famiglia reale di Arendelle. Sua sorella maggiore, Elsa, può controllare il ghiaccio e la neve, capacità che le due usano per divertirsi. Quando però Elsa colpisce accidentalmente Anna con la magia, facendole perdere i sensi, la bambina viene portata dai troll della montagna, che le cancellano i ricordi dei poteri di Elsa, avvertendo quest'ultima di non colpire mai nessuno al cuore, altrimenti ciò sarebbe fatale. Per evitare che l'incidente si ripeta, i genitori le separano e Anna, confusa dall'improvvisa perdita della sorella, cerca, senza successo, di riavvicinarsi a lei. Quando il re e la regina muoiono in mare, tenta ancora di trovare conforto in Elsa, che tuttavia continua a restare rinchiusa nella propria camera.
Tre anni dopo, Elsa si prepara ad essere incoronata regina di Arendelle. Anna, entusiasta che le porte del castello vengano riaperte dopo lungo tempo, si avventura in città, imbattendosi nel principe Hans delle Isole Meridionali. La coppia sviluppa velocemente un'attrazione reciproca e, al ricevimento, Anna chiede alla sorella la benedizione affinché possano sposarsi. Elsa rifiuta, criticandola per essersi fidanzata con qualcuno che conosce appena, e le sue parole provocano una lite che culmina nella manifestazione del suo potere glaciale. Davanti alle reazioni orripilate di Anna e degli ospiti, Elsa scappa, ma, presa dal panico, causa un inverno eterno sul regno. Anna, credendo sia colpa sua, decide di andare a cercarla, lasciando a Hans la custodia di Arendelle. Durante una sosta, la principessa incontra Kristoff, un commerciante di ghiaccio, la sua renna Sven e il pupazzo di neve Olaf, creato da Elsa durante la loro infanzia, che si uniscono a lei nell'avventura.

Raggiunto il castello che la sorella si è costruita, le due si reincontrano, ma Elsa, perso di nuovo il controllo sulla propria magia, la colpisce al cuore. Notando che sta diventando sempre più pallida, Kristoff porta Anna dai troll, dove la ragazza apprende che solo un atto di vero amore impedirà al suo cuore di finire completamente congelato. Kristoff, credendo che un bacio di Hans servirà allo scopo, la riporta ad Arendelle. Qui, però, il principe rifiuta la richiesta di Anna, rivelandole che il loro fidanzamento era solo un complotto per impadronirsi del trono, e la abbandona in una stanza fredda, in attesa che muoia. Olaf le fa capire che Kristoff è innamorato di lei e la aiuta a scappare per raggiungerlo. Intanto, Hans imprigiona Elsa, ma la regina, spaventata, fugge scatenando una potente tempesta di neve; quando, però, Hans le mente dicendole che la sorella è morta, il vento si ferma, permettendo ad Anna di scorgere sia Kristoff, sia Hans in procinto di colpire Elsa con la spada. Anna decide di salvare la sorella maggiore, fermando la lama con un braccio proprio nel momento in cui si trasforma in una statua di ghiaccio. Mentre Elsa piange la sua perdita, Anna si scongela, poiché la sua scelta di sacrificarsi è stato l'atto di vero amore necessario per salvarsi. Rendendosi conto che l'amore è la chiave per controllare i suoi poteri, Elsa libera Arendelle dall'inverno. Anna sconfigge il malvagio Hans, tirandogli un pugno, e inizia una relazione con Kristoff. Anche il legame tra le due sorelle si rinsalda, e le porte del castello vengono lasciate sempre aperte, per la felicità di Anna.

Il mio pensiero sul personaggio:
Anna è sicuramente la meno popolare tra le due ma io ho provato un'istintiva simpatia per questa piccoletta pasticciona e affettuosa.
Sarà che da sempre ho un debole per i personaggi come lei (Ron Weasley ne è un esempio lampante, la Bestia un altro) e non posso fare a meno di “prenderli sotto l'ala” mi fanno tenerezza e vorrei tanto aiutarli.
Insomma, meglio un personaggio che mi faccia ridere rispetto a uno che è solo bello e fa l'eroe in continuazione no?
Mi sembra che Anna sia più vicina alla realtà rispetto ad Elsa.
Come si può resistere ad una ragazza dalla bellezza spontanea, che ne combina una delle sue ogni cinque minuti? Io non posso resistere lettori miei.
La scena in cui lei cade nel ruscello gelato e inizia a “camminare” verso la baita mentre il vestito le si congela addosso è praticamente diventato un must.

Ma Anna non è solo una pasticciona divertente, ha anche coraggio da vendere e fiducia nel prossimo. Quando Elsa scappa lei non ci pensa su neanche un attimo e parte da sola per cercarla affrontando pericoli e freddo glaciale.
Insomma, è un personaggio meraviglioso a mio avviso.
È troppo carina da bambina non trovate? È così pucciosa che la mangerei!!!
Se poi vogliamo parlare del tenero amore fra lei e Kristoff, parliamone pure.
Kristoff non è certo il prototipo del principe azzurro ma Anna se ne innamora perdutamente evitando però quelle situazioni melense tipiche della Disney ed è questo che apprezzo sopra ogni cosa.
Sono una coppia divertente, bizzarra e impacciata, li adoro.
Ma Anna ha avuto una piccola parte anche nella mia serie tv preferita, Once upon a time, e, se è possibile, mi è piaciuta ancora di più perché sono riusciti ad accentuare le sue caratteristiche più buffe ma a darle anche il coraggio che la contraddistingue.
Peccato che a volte risulti un po' troppo petulante...non sta zitta un attimo, nemmeno nei momenti di tensione! Una macchinetta!
È quindi per il suo carattere che Anna mi ha conquistata molto più di Elsa.

Il mio parere sul personaggio scelto da Carmelo:
Carmelo ha scelto Elsa.
Elsa è un personaggio pieno di fascino, ha il potere di trasformare tutto in ghiaccio, e la cosa di per sé è fichissima...se non contiamo i guai che ne derivano quando perde il controllo del suo enorme potere.
Mi piace molto perché è schiva, ma non perché lo sia di natura, no lei semplicemente si allontana per proteggere le persone dal suo potere distruttivo.
In un certo senso penso sia la parte debole della coppia, Elsa è terrorizzata e per questo scappa dando poi sfogo alla sua vera natura.
Lascia che sia lei a vincere invece di provare a controllarla.
Ma la sua debolezza non la rende odiosa, soltanto umana.
È molto affascinante, lo ammetto, è davvero bellissima e devo complimentarmi con i disegnatori che sono riusciti a darle un aria distaccata e fredda che aiuta a conquistare gli spettatori.
Se potessi avere un potere credo sarei felice di avere proprio quello di Elsa. Sapete che bello poter stare in mezzo a ghiaccio e neve e non sentire freddo?
Figata!
Non sarebbe molto carino se trasformassi il paese in un cubetto di ghiaccio però...

Bene amici, ora andate a leggere il post del mio caro collega La libreria incantata
noi ci leggiamo domani con un nuovissimo post.
Bacioni dalla vostra Cry.


4 commenti:

  1. Ciao Cri! Che bellissima scelta, adoro sia Anna che Elsa...Frozen è un cartone animato bellissimo! Anche la storia con Kristoff è molto divertente :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un cartone divertentissimo e innovativo rispetto ai vecchi Disney. Un bacione

      Elimina
  2. Ciao adoro questa storia. Bella questa scelta che avete fatto.

    RispondiElimina