Elenco blog personale

lunedì 27 gennaio 2020

Recensione La lunga strada verso te + La stella di Andra e Tati.

Titolo: La lunga strada verso te
Autore: Francesca A. Vanni
Genere: storico/ drammatico/lgbt
Prezzo: cartaceo € 19,99 e-book € 4,99
Pagine: 367
Voto: ❤❤❤/5
Trama:
Innsbruck, 1938. Sullo sfondo politico dell’Anschluss, nel cuore di un’Austria destinata ad essere annessa alla Germania nazista le vite di due uomini, Benjamin Rosenthal e Frederik Van Horne, ebreo il primo e dissidente politico il secondo, sono destinate a cambiare per sempre. La guerra travolgerà entrambi, separandoli crudelmente l’uno dall’altro. Benjamin sarà infatti catturato dai soldati tedeschi e deportato a Dachau, il primo campo di concentramento progettato e costruito dal regime di Hitler, mentre Frederik dovrà fuggire e lottare coraggiosamente per cambiare le sorti del conflitto più atroce della Storia. Come finirà? Cos’avrà in serbo il destino per Benjamin e Frederik? Riusciranno a sopravvivere e ritrovarsi?

Recensione:


Oggi è il giorno della memoria ed io ho la piccola tradizione di leggere sempre un libro o vedere un film a tema per questa ricorrenza.

Quest'anno la mia scelta è ricaduta su La lunga strada verso te di Francesca A. Vanni.
Questo romanzo è scritto molto bene e narra la storia d'amore Lgbt tra  Frederik e Benjamin, un amore profondo che saprà andare oltre il tempo, oltre la lontananza e persino oltre la morte.
L'amore però non è l'unico tema che si affronta in questo libro, a fare da sfondo al tutto c'è la guerra e gli orribili soprusi nei confronti degli ebrei e dei ritenuti indegni e inferiori che il nazismo ha portato con l'arrivo di Hitler e delle sue idee estremistiche.
Sono sempre stata molto sensibile a questo argomento ed ho sempre sofferto leggendo le storie, vere o di fantasia, che si riferiscono a questo periodo storico.
Ancora oggi faccio fatica anche solo a pensare che siano fatti realmente accaduti, che un popolo sia stato perseguitato per la propria religioni o per i propri ideali, lo trovo davvero assurdo.
Penso quindi che ricordare e parlarne sia molto importante per far si che le vite spezzate non siano state vane.
La Vanni ha saputo scrivere un libro toccante e profondo che mi ha emozionata e segnata nel profondo, leggere delle torture, della sofferenza di migliaia di persone mi ha lasciato il segno sul cuore.
Pensare a tutte quelle persone  trucidate con crudeltà, morte di fame  e di stenti, private di tutto e torturate fino alla morte mi ha fatto star male ma era necessario, non dobbiamo mai e poi mai dimenticare questo capitolo buio e orrendo della nostra storia.
Ne dobbiamo parlare affinché non succeda mai più .
In questo la Vanni è stata magistralmente brava, ha dato vita ad una storia sofferta ma che comunque è intrisa di forza e di speranza.
Ed è proprio questo messaggio che mi è piaciuto, la speranza deve sempre essere l'ultima a morire, se riuscivano queste povere vittime a continuare a sperare in un domani migliore, non vedo perché noi non dovremmo farlo.
Sono 367 pagine intrise di amore e coraggio, di sofferenza e speranza, di dolore e abbandono.
Ho amato moltissimo Benjamin che è il personaggio più forte e combattivo presente nel libro.
Un ebreo che non ha mai abbassato la testa, ha affrontato i carcerieri con spavalderia e abilità, grazie alla sua intraprendenza è riuscito a sopravvivere al campo di concentramento.
Mi ha colpito la sua fierezza e il suo sangue freddo che lo hanno reso un personaggio pressoché perfetto.
Anche Frederik è un personaggio stupendo, colui che continua a cercare senza mai arrendersi il suo Benjamin, colui che combatte il regime nazista con tutte le forze e che riesce a dare una svolta importante contro questa follia.
Insomma amici, questo libro mi ha regalato emozioni e sono felice di averlo letto e di essermi lasciata trasportare dalla storia, nonostante sia stata una sofferenza.
Consigliatissimo.






Risultati immagini per la stella di andra e tati libroTitolo: La stella di Andra e Tati
Autore: Alessandra Viola e Rosalba Vitellaro
Genere: Storico, biografia, drammatico, libro illustrato
Prezzo: € 14,90
Casa editrice: DeAgostini
Pagine: 142
Voto: ❤❤❤❤/5
Trama:
Quando anche gli ebrei italiani cominciano a essere deportati nei campi di concentramento nazisti, Andra e Tati sono solo due bambine. D'improvviso, si vedono strappare via tutto ciò che hanno; perfino la famiglia è travolta e straziata da eventi inspiegabili. Troppo piccole per capire, Andra e Tati si ritrovano sole e piene di paura. Il mondo comincia a cambiare e diventa un incubo, un'ombra minacciosa che si diffonde ovunque e a cui sembra impossibile sfuggire. Andra e Tati sono solo delle bambine, sì. Ma non smettono di sperare e di farsi coraggio a vicenda, unite e salvate dall'amore l'una per l'altra. Nell'era più buia della storia dell'umanità, la forza e la speranza sono le uniche armi per sopravvivere. Con le immagini originali del primo film d'animazione europeo sull'Olocausto, la commovente storia vera di due sorelline sopravvissute alla Shoah. Prefazione delle sorelle Andra e Tatiana Bucci. 

Recensione:

Ho apprezzato tanto questo libro illustrato perché l’autrice ha saputo raccontare una storia dolorosa e drammatica con una delicatezza e una sensibilità che difficilmente ho trovato in altri libri simili.
Non è mai facile parlare di guerra, di sofferenza e dei soprusi che hanno subito milioni di persone durante il periodo del nazismo.
La storia narra una parte della vita di due sorelline, Andra e Tati che, un triste giorno, vengono sequestrate dai militari e portate nel campo di concentramento Aushwitz-birkenau.
E da lì inizia la parte dolorosa e difficile da raccontare e da leggere, sono quei libri che si leggono con il cuore nello stomaco e le lacrime agli occhi, quelle che fanno rabbrividire e ci fanno chiedere come sia possibile che tutta questa follia sia successa veramente.
Il fatto che la storia è raccontata dal punto di vista delle due bimbe rende il tutto ancor più traumatizzante.
Nonostante sia stato difficile affrontare questa lettura sono rimasta piacevolmente colpita perché, tramite le due sorelline, sono riuscita a capire come i bambini abbiano vissuto quel periodo.
È davvero incredibile pensare a come quelle povere creature abbiano piano piano dimenticato persino i genitori, persino i propri nomi.
Credo che le vittime del nazismo, quelle poche che sono riuscite a sopravvivere, abbiano perso per sempre una parte importante di se stesse, una parte che non potranno mai più riavere indietro.
Sono felice di aver fatto questa lettura in onore del giorno della memoria perché è davvero un libro bellissimo, ciò che lo rende meraviglioso sono anche le illustrazioni che aiutano a seguire la storia e danno quel tocco in più ad un edizione già di per se molto curata.
So che c’è anche il film e lo voglio vedere il prima possibile, ho voglia di assaporare ancora un po’ questa storia, peraltro tratta da una storia vera.
Inoltre è anche molto istruttivo e invoglia a informarsi su quelli che sono stati i capitoli più oscuri e orribili della storia, una cosa che tutti dovremmo fare.

Consiglio quindi a tutti di fare questa lettura meravigliosa e davvero velocissima, ne vale la pena e vi darà uno spunto per riflettere sia sul passato che sul presente.

domenica 26 gennaio 2020

Sex education 2° stagione.

Risultati immagini per adam e eric sex education stagione 2

Buongiorno amici lettori!
Oggi ci discostiamo un attimo dal mondo libresco per entrare in quello delle serie tv.
Gennaio è stato molto produttivo per Netflix che ha portato in Italia serie tv come The Witcher, la terza parte di Le terribili avventure di Sabrina e la seconda stagione di Sex education.
Tutte stagioni che attendevo con ansia.
Come avrete capito dal titolo, oggi vi parlo della seconda stagione di Sex education (ma potete già trovare sul blog anche il mio pensiero su  The Witcher. ) una serie tv che mi aveva piacevolmente colpita lo scorso anno.
Lo so che è incredibilmente trash, ma non ho potuto fare a meno di farmi prendere dalla storia e conquistare dai personaggi.
In genere mi capita di farmi prendere soltanto da un paio di personaggi ma, nel caso di questa serie tv, mi sono affezionata praticamente a tutti, è incredibile come le loro singole storie mi siano entrate sotto pelle, tanto da farmi dannare con i loro problemi.
Risultati immagini per maeve sex education
Quindi partiamo dai due personaggi che più stanno a cuore agli amanti di Sex education: Maeve e Otis.
Avevo già apprezzato Maeve nella prima stagione, una ragazza cazzuta e alquanto introversa, per fortuna non è cambiata più di tanto ed è stato un piacere ritrovare la sua glaciale scontrosità.
Risultati immagini per maeve sex education
Lei è sicuramente il personaggio femminile che più mi sta a cuore perché so che, in fondo, non è stronza come vuole far credere ha solo un carattere chiuso a causa della sua infanzia dolorosa, è dovuta crescere troppo in fretta e imparare a cavarsela da sola.
Inoltre trovo che scura stia molto meglio 😉
Otis invece lo ritroviamo al fianco di un'altra fanciulla alle prese con le prime esperienze...e sarà una catastrofe! 
Risultati immagini per maeve e otis stagione 2
Non faccio mistero che mi piacerebbe tantissimo vedere Maeve e Otis finalmente insieme...io ci spero.
Nonostante la mia passione per la coppia Maeve/Otis, mi sono lasciata prendere anche da altre storie, praticamente tutte LGBT, in particolare mi ha massacrato il cuore quella formata da Adam e Eric.
Io vado pazza per la solarità e l'eccentricità di Eric che amo da impazzire, questo ragazzo mi mette sempre di buon umore e adoro la spontaneità con cui mostra i propri sentimenti, al contrario Adam tende sempre a nascondere il suo cuore apparendo apatico e incurante degli altri.
Risultati immagini per adam e eric sex education
Invece trovo che Adam sia uno dei personaggi più fragili e belli di questa serie tv, è un ragazzo che ha dentro di sè un insicurezza e un disprezzo verso se stesso che lo annichilisce. Lo so che può sembrare antipatico e in passato non si è certo comportato bene ma... io lo adoro!
Secondo me sarebbero una coppia perfetta.
Ma forse la cosa che mi emoziona di più è l'amicizia fortissima e pura che lega Eric a Otis, mi ricordano tantissimo me e la mia best. Assieme si infondono forza l'uno con l'altro, si scambiano consigli e sono sempre pronti a risollevarsi il morale a vicenda.
Immagine correlata
Ma credetemi, in soli 8 episodi succede di tutto, anche cose che vi lasceranno a bocca aperta dallo stupore.
Devo ammettere però che ha iniziato a piacermi molto anche Ola, è una ragazza particolare che si ritrova ad avere dubbi su se stessa, dubbi così profondi da cambiarle completamente la vita.
Insomma amici, questa serie tv mi sta piacendo sempre di più, sono arrivata all' 8° episodio e mi sono detta: "Ma come, è già finita?!?" non vedo l'ora che esca in Italia anche la 3° stagione, non sto più nella pelle nonostante abbia finito la 2° solo da pochi giorni.

E voi che mi dite amici? 
La state seguendo anche voi questa serie tv?
Se si, quali sono i personaggi preferiti e le coppie che vorreste vedere?
Fatemi sapere.
Un bacione dalla vostra Cry.💖

sabato 25 gennaio 2020

I miei acquisti.

Ciao amici lettori!
Come state?
Io non mi lamento, il tempo è ancora abbastanza mite e la neve non si vuole far vedere quindi non mi sento tanto in vena per le letture invernali che volevo fare...ma le farò lo stesso, pazienza se il tempo non mi viene incontro.
E voi che fate? Cosa state leggendo di bello?
Oggi voglio farvi vedere gli ultimi acquisti di Gennaio, sono molti ma a mia discolpa posso dire che la metà l'ho presa in e-book e quindi l'ho pagata molto meno rispetto al cartaceo e non mi occupa posto in casa.
Come sapete sto, a fatica, cercando di contenermi negli acquisti, quindi attendo sempre di leggere almeno tre o quattro libri prima di acquistarne di nuovi. 
Siccome questo mese le letture procedono spedite mi sono concessa queste meraviglie trovate durante l'ultima escursione alla Mondadori.




Trama:



Quando Orlando Della Morte viene affidato ai coniugi Zabò, spera di aver trovato finalmente una famiglia felice. Del resto, sono due famosi e gentilissimi medici. Peccato solo che abbiano già quattro figli, uno più terribile dell'altro, tutti pronti a rendergli la vita impossibile. Per fortuna, però, Orlando incontra Rebecca. Certo, è una ragazzina un po' inquietante: si veste come una vecchietta, abita in mezzo al bosco con una mamma imbalsamatrice e... possibile che abbia un ragno custode sempre con sé? E poi, cosa nasconde nella soffitta di casa sua? Mentre i misteri a poco a poco si svelano, Orlando e Rebecca si ritrovano invischiati in un piano malvagio e segretissimo, da sventare a tutti i costi. Ma avranno un alleato: una creatura, molto molto grande... con otto meravigliose zampe. 





Trama:



Morrigan Crow è maledetta. Eventi funesti accadono tutto intorno a lei, e non può fare niente per impedirlo. La sua maledizione ha però una data di scadenza: Morrigan morirà la notte del suo undicesimo compleanno. Ma proprio quella notte il misterioso Jupiter North arriva a salvarla e la porta con sé nella segreta città di Nevermoor. Qui Morrigan si trova catapultata in una realtà incredibile e magica; e ha la possibilità di unirsi alla Wundrous Society, un'organizzazione prestigiosa e misteriosissima. Per farlo deve superare quattro difficili prove grazie al suo talento... un talento che però Morrigan sostiene di non possedere. Perché Jupiter allora ha scelto proprio lei? Entrare a far parte della Wundrous Society è l'unico modo per restare a Nevermoor e Morrigan dovrà usare tutto il suo coraggio e la sua forza per affrontare perfidi rivali e uno spietato nemico.




Il nome del vento di [Rothfuss, Patrick]

Trama:

"Ero distante solo due dozzine di piedi, lo vedevo perfettamente nella luce del tramonto. La sua spada era pallida ed elegante, tagliava l'aria con un suono freddo. La sua bellezza quella perfetta della porcellana. Era un Chandrian, un distruttore, e aveva appena massacrato la mia famiglia." Per ritrovare quella mostruosa creatura e vendicare la sua famiglia, Kvothe è pronto a tutto. Costretto ad affrontare la fame e qualsiasi tipo di pericolo, il ragazzo sente crescere dentro di sé un potere magico che lo porterà all'Accademia, una spietata scuola di magia in cui nessun errore è permesso. Ma chi resiste ai duri anni dell'apprendistato poi sarà in grado, forse, di affrontare i propri spietati nemici e gli incubi peggiori.
E Kvothe ora è pronto a vendicare il popolo nomade di attori con cui è cresciuto, massacrati insieme ai genitori dai demoni Chandrian, è pronto a diventare quello che sarà: potente mago, abile ladro, maestro di musica e spietato assassino, l'eroe che ha ispirato migliaia di leggende.




Trama:



Il sole della primavera illumina e scalda l'amore di Grace e Sam. Dopo tanti anni a guardarsi da lontano, lui nel bosco insieme al branco, lei ossessionata da quel branco, finalmente sono insieme, certi del loro amore e del fatto che niente e nessuno potrà mai separarli. Ma la serenità sembra destinata a durare poco. Mercy Falls è ancora scossa dalla scomparsa di Olivia. L'arrivo di Cole, un nuovo ragazzo-lupo, aggiunge solo altro scompiglio. E qualcosa - o qualcuno - si intromette tra Grace e Sam. Lui è solo, senza guide né amici: saprà lottare per salvare il suo amore?

Quando Helen verrà a prenderti di [Downing Hahn, Mary]
Trama:



Molly e suo fratello Michael non hanno mai legato con la sorellastra Heather, una bambina di sette anni che non perde occasione di accusarli ingiustamente, seminando discordia tra i genitori. Fin quando la famiglia si trasferisce in una vecchia chiesa ristrutturata in campagna e le cose precipitano. Attratta dall'antico cimitero che confina con la proprietà, Heather sostiene di parlare con il fantasma di una bambina di nome Helen, morta oltre cent'anni prima, e minaccia i fratelli con un cupo avvertimento: «Quando Helen verrà a prendervi, vi pentirete di tutto quello che mi avete fatto». Ma chi è Helen e come mai la sua lapide si erge solitaria, con le sue sole iniziali a ricordarla? Unita a lei da un terribile segreto, Heather ne è come posseduta, anche se nessuno tranne Molly crede alla sua esistenza. E, quel che è peggio, Heather ignora quanto sia pericolosa...


Helen era così malvagia come Heather la faceva sembrare o era semplicemente una bambina smarrita in cerca di qualcuno che le volesse bene?


Trama:


Negli abissi del mare, la sirenetta Gaia sembra destinata al successo: è bellissima, ha una voce incantevole e sta per fidanzarsi con il partito più ambito del regno, il generale Zane. Che importa se è violento e molto più vecchio di lei? È il re suo padre a decidere, e Gaia deve solo essere bella e accondiscendente. Ma da quando ha salvato un giovane affascinante da un naufragio, Gaia coltiva un solo desiderio: vivere con lui nel suo mondo spensierato. Quanto è disposta a sacrificare? Conoscete la storia: il patto con la strega, la perdita della voce, le gambe al posto della coda... Ma la bellezza senza voce di Gaia ha un prezzo molto alto, e il mondo che scopre in superficie è prepotente, violento e patriarcale quanto quello lasciato negli abissi. Gaia dovrà compiere molti passi dolorosi per fare i conti con la verità della sua storia. E per riscoprire tutta la potenza della sua voce.

Ecco cosa ho preso in versione digitale:



Scarlet - Cronache lunari (Chrysalide) di [Meyer, Marissa]

Trama:



Anno 126, Terza Era. Androidi e umani popolano le strade di Nuova Pechino, sotto lo sguardo implacabile degli abitanti della Luna. Cinder, giovane cyborg e legittima erede al trono lunare, evade dalla prigione in cui è stata rinchiusa per partire alla volta di Parigi, alla ricerca della donna che in passato l'ha nascosta dalla malvagia Regina Levana. Il suo destino si intreccia a quello di Scarlet, giovane contadina francese costretta ad abbandonare la sua fattoria per ritrovare la nonna, scomparsa senza lasciare traccia. Insieme, con l'aiuto dell'ambiguo Wolf, esperto di combattimenti clandestini, e dell'affascinante cadetto Carswell Thorne, Scarlet e Cinder scopriranno di dover combattere un nemico comune: la Regina Levana, pronta a scatenare la guerra per indurre il principe Kai a sposarla e affermare la supremazia dei Lunari sulla Terra. Vigilata da una luna ostile e minacciosa, Scarlet, moderna Cappuccetto Rosso, dovrà attraversare una città insidiosa come il profondo del bosco, e scoprire se dietro il conturbante Wolf si nasconde un alleato... o un predatore.





Trama:



Cress ha solo sedici anni e per gran parte della sua vita ha vissuto prigioniera o, come preferisce dire lei, "damigella in difficoltà" su un satellite in orbita nello spazio, dove gli unici contatti con l'esterno sono avvenuti tramite Internet. Ed è proprio attraverso la Rete che viene contattata dalla Rampion, la nave spaziale del capitano Carswell Thorne, sulla quale viaggiano anche Cinder, Scarlet e Wolf. Cress, infatti, negli anni di isolamento forzato è diventata una hacker eccezionale, e proprio per questo motivo pare l'unica speranza per mettere in atto il piano di Cinder e sconfiggere una volta per tutte la regina Levana e il suo terribile esercito prima che invadano la Terra. Per farlo, però, Cinder e i suoi devono prima di tutto liberare Cress. Peccato che, una volta approdati sul satellite in cui è imprigionata, il piano non vada esattamente come previsto... Dopo "Cinder" e "Scarlet", Marissa Meyer ci regala il terzo romanzo della saga delle "Cronache lunari", dove i colpi di scena si succedono in un mix di azione, humour e romanticismo.





Trama:



La giovane principessa Winter è molto amata dal suo popolo per la sua grazia e la sua gentilezza. E, nonostante le cicatrici che ne deturpano il volto, è considerata uno splendore dai Lunari, anche più della regina Le-vana, la sua matrigna. Winter, poi, disprezza la sovrana con tutta se stessa, anche perché sa che la donna non approverà mai i suoi sentimenti per il bel Jacin, amico d'infanzia nonché guardia del palazzo. Ma Winter non è la fragile creatura che Levana pensa che sia. Infatti, la ragazza ha l'occasione di privarla del suo potere. E ora, grazie all'aiuto della cyborg Cinder e delle sue alleate, le viene offerta la possibilità concreta di dare inizio a una rivoluzione che rovesci la sovrana e ponga fine così alla guerra che infuria ormai da tanti, troppi anni. Riusciranno Cinder, Scarlet, Cress e Winter a sconfiggere Levana e a trovare ognuna il proprio lieto fine? In questo ultimo volume delle "Cronache lunari", Marissa Meyer costruisce un finale mozzafiato che di certo non deluderà i tanti fan della serie.




Hania. Il Regno delle tigri bianche (La trilogia di Hania Vol. 0) di [De Mari, Silvana]

Trama:



Il regno delle Sette Cime è piccolo, ma dispone di due ricchezze particolari: le tigri bianche e le querce nere. È circondato da nemici brutali e avidi, ma re Harin, un uomo forte e buono, lo ha sempre difeso con intelligenza e valore. Il re non ha eredi, cosa che è considerata un grave pericolo per il regno, finché, finalmente, nasce la piccola Haxen.
Quando la principessa raggiunge i sette anni, Dartred, figlio del fabbro di corte, diviene il suo scudiero, aiutandola a impratichirsi con la spada.
La vita nel regno sembra calma e piena di luce, ma qualcosa di terribile si sta preparando. Improvvisamente il re Giusto, l’amatissimo re Harin resta ucciso in uno strano incidente di caccia. Il regno, come Haxen, resta orfano.
Si tratta di un disegno dell’Oscuro Signore, come dicono le comari nelle cucine? O sono solo superstizioni?





Trama:



La storia dell'infanzia e dell'adolescenza di un ragazzo che non ha mai permesso alla sua patologia di avere la meglio sulla sua vita di tutti i giorni e sui suoi desideri, e che, talvolta con rabbia e tensione, combatte contro una società che con fin troppa facilità dà etichette e non accetta che ogni persona sia un individuo a sé, diverso quindi da tutti gli altri, e che la normalità sia una delle tante invenzioni dell'essere umano.





Trama:



Iris inizia a mettersi comoda nella casa di Verezzi mentre Ismail torna a Damasco per sistemare le ultime faccende. Separati da un destino violento e imprevisto, Iris si scopre incinta mentre Ismail lotta per tornare in Italia. Costellato di personaggi memorabili, Non stancarti di andare è un romanzo grafico lungo, denso, impegnato e impegnativo, sul senso dell'esistenza e della distanza. Una storia per distruggere le barriere, per imparare ad amare senza riserve, scritta con immenso coinvolgimento emotivo da Teresa Radice e disegnata, a colori, da uno Stefano Turconi che inventa nuovi trucchi per rendere su carta le emozioni della sceneggiatrice. Un libro che coltiva l'anima e la fa sbocciare, non importa quanto freddo faccia, fuori.





Trama:



Gli autori de «Il porto proibito» vi invitano ad attraccare nuovamente a Plymouth, a conoscere meglio le ragazze del Pillar to Post, a lasciarvi sedurre dalle loro storie.






Sono molto felice di aver messo le manine su queste meraviglie, sopratutto su Il nome del vento, la nuova edizione illustrata, mi è costato 21€ ma ne è valso ogni centesimo, è davvero stupendo e spero che diventerà uno dei miei libri preferiti.
Anche gli altri titoli sono carinissimi e spero siano tutte belle letture, mi sapete dire qualcosa, senza fare spoiler?
Sono curiosissima!
Avete intenzione di comprare o avete già comprato qualcosa questo mese? 
Fatemi sapere.
Un bacione dalla vostra Cry. 💖

giovedì 23 gennaio 2020

Segnalazione La mia rivincita di Filippo Bisio.


Titolo: La mia rivincita
Autore: Filippo Bisio
Editore: Le Mezzelane  Casa editrice
Genere: Autobiografia
Pagine: 96
Prezzo: cartaceo € 10,20 e-book € 3,99
Trama:
La storia dell'infanzia e dell'adolescenza di un ragazzo che non ha mai permesso alla sua patologia di avere la meglio sulla sua vita di tutti i giorni e sui suoi desideri, e che, talvolta con rabbia e tensione, combatte contro una società che con fin troppa facilità dà etichette e non accetta che ogni persona sia un individuo a sé, diverso quindi da tutti gli altri, e che la normalità sia una delle tante invenzioni dell'essere umano.

Biografia autore
Filippo Bisio nasce a Genova il 26 marzo del 1999, a causa della sua malattia, un’emiparesi cerebrale sinistra, poco prima della maturità è costretto ad abbandonare gli studi superiori. La sua curiosità e la sua sete di sapere trovano però spunti in tutto ciò che lo circonda e Filippo guarda al mondo con vivo interesse, cercando di non pensare alla sua condizione di malato. Quando decide di scrivere ” La mia rivincita” è per una precisa volontà di riscattare sé stesso e chiunque si trovi in una condizione simile alla sua, per sentirsi efficiente e utile e riaccendere i riflettori sui diversi aspetti della disabilita’.





mercoledì 22 gennaio 2020

Cosa penso di Nana (l'anime).



Non conoscevo minimamente ne il manga, ne tanto meno l’anime, ma sono stata felice di avergli dato una possibilità.
Ovviamente, se mi conoscete un pochino, potete immaginare in quale delle due “Nana” io mi sia più ritrovata.
Parliamo di Nana Osaki che è quella sicuramente più eccentrica e più spavalda. Sebbene però sia una ragazza dal carattere esuberante, in realtà Nana nasconde dentro la corazza un cuore fragile e un’insicurezza che mi hanno intenerita nel profondo.
La Osaki è sicuramente una ragazza dal grande carisma, che spesso cade nell’arroganza ma è solo un modo che la ragazza ha per difendersi, per evitare di essere ferita.
In realtà è molto generosa e protettiva, specie con Nana Komatsu detta anche Hachi, e farebbe qualsiasi cosa per i propri amici.
Le sue ansie spesso la portano a sbroccare in modi così violenti che sfiorano quasi la follia, ma è per questo che ho amato tanto questo personaggio.

Nana Osaki è unica e rende la storia molto intrigante e profonda.
Il suo opposto, ovvero Nana Komatsu invece non è stata una personaggio di grande rilievo, per quanto mi riguarda.
L’ho trovata terribilmente debole, superficiale e persino sciocca in tante occasioni. Inoltre non ho apprezzato il fatto che spesso si lasci condizionare da chi è più forte e deciso di lei.
Una ragazza frivola, senza spina dorsale che passa la sua vita a fare la vittima, quando in realtà si crea da sola i problemi e le sventure che le crollano addosso sono solo conseguenze delle sue pessime scelte.
Nonostante questo, l’amicizia tra le due Nana aiuta certamente a compensare i due personaggi opposti tra loro eppure essenziali l’una per l’altra.
Mi piace anche come viene descritta la loro amicizia e l’evoluzione che essa subisce.
Ma in questo anime vi sono molti personaggi di contorno, quasi tutti altrettanto degni di nota.
Ho apprezzato in particolar modo Nobu e Ren ma anche Jasu.
Sono tutti personaggi che mi hanno fatta emozionare e che mi rimarranno nel cuore.
Di Jasu ho apprezzato il suo essere calmo e saggio, il suo lato paterno è stato confortante, così tanto che mi piacerebbe averlo come amico, sarebbe uno capace di risolvere ogni problema con calma e semplicità.


Anche Nobu mi ha lasciato un segno nel cuore, lui è un ragazzo davvero speciale ma troppo insicuro e immaturo per prendere in mano le redini della propria vita. Mi ha intenerito da morire.
Ma il mio cuore va decisamente a Ren, il grande amore di Nana Osaki. Loro due assieme sono semplicemente perfetti nella loro imperfezione. L’amore struggente che li lega mi ha straziato il cuore e sono diventati una delle mie coppie preferite di sempre.
Insomma, posso dire di aver amato tantissimo Nana e darei a questo anime il massimo dei voti...se fosse solo completa!
Eh già, perché la fregatura sta nel fatto che la storia non ha un vero finale e lascia un sacco di situazioni irrisolte.
Purtroppo l’autrice del manga si è ammalata ed ha troncato quindi questa meravigliosa storia prima di arrivare a darle una degna fine.
Non so se ci sarà mai la possibilità di avere un finale ma io lo vorrei davvero fortemente.
E per questo quindi è un anime bello, bellissimo ma non perfetto purtroppo e si aggiudica ❤❤❤❤/5



martedì 21 gennaio 2020

Recensione Scary stories to tell in the dark e Storie da brividi.


Scary stories to tell in the dark di [Aa. Vv.]Titolo: Scary stories to tell in the dark
Autore: Alvin Schwartz
Casa editrice: Mondadori
Genere: Horror/ raccolte di leggende popolari
Pagine: 319
Prezzo: € 16,90
Voto: ❤❤❤/5

Recensione:

In questo libro sono raggruppate ben 3 raccolte di racconti inquietanti, alcuni sono antichissimi e si tramandano di voce in voce negli anni, altri sono più recenti ma tutti comunque terrificanti.
Il tema dominante è la morte e questo libro vuole sia osannarla che sfatarne il mito in un certo senso.
Fin dalla notte dei tempi l’essere umano teme la morte, pensare che un giorno semplicemente moriremo ci terrorizza, ci riempie di una paura folle, atavica, su cui non riusciamo ad avere ragione e quindi sono tantissime le storie conosciute e non che la gente si racconta, le storie che tutti ci chiediamo se siano vere oppure no. Esistono i fanstarmi? E i mostri? C’è un Aldilà? Tutte domande che, prima o poi, finiamo per porci.
Quindi, piacendomi molto il tema, ho finito per adorare questo libro, l’ho paricamente divorato in un pomeriggio, non sono riuscita a staccarmene finché non ho letto l’ultima pagina.
Molto carina anche l’idea di inserire qualche storiella divertente, che diventano un piccolo momento di pausa tra un brivido e l’altro, sono assolutamente assurde, specialmente alcune, ma nell’insieme sono carine.
Ovviamente ho amato maggiormente le storie di paura, quelle che ti fanno rabbrividire e pensare a cose decisamente macabre.
La cosa bella è che ce ne sono davvero per tutti i gusti, alcune le conoscevo, mentre altre sono una novità, una novità apprezzata e conivolgente.
Devo ammettere che sono state pochissime quelle che non mi sono piaiucte,
Volete sapere quali sono le mie preferite?
Sicuramente una è quella dell’autostoppista fantasma (è anche piuttosto famosa fra gli appassionati del genere), o ad esempio quella di Boody Mary, un’altra è invece quella del macellaio che crea salsicce con la carne della moglie...un po’ splatter vero? Beh si, ci sta in fin dei conti, che alcune facciano anche venire la nausea.
È bello che l’autore abbia voluto spiegarci come raccontare storie dell’orrore ai nostri amici, ed è per questo che vi consiglio questa lettura perché, se come me siete patiti di queste cose, vi divertirete un sacco con gli amici.
Sicuramente conserverò con cura questo libro fra gli scaffali della mia libreria, per tirarlo fuori nelle sere di pioggia e temporali e lo leggerò al solo lume di candela, giusto per creare un po’ di atmosfera.
Se siete amanti dell’horror e dei racconti antichi, questo è il libro che fa per voi.


Storie da brividi di [Stine, R.L.]Titolo: Storie da brividi
Autore: R.L.Stine e vari
Casa editrice: Mondadori
Genere: Horror/ libri per ragazzi
Pagine: 391
Prezzo: €18,00
Voto:❤❤❤/5

Recensione:

Esattamente come il libro sopra citato, anche questa è una raccolta di racconti, ma si distingue da Scary stories per il fatto che non sono leggende popolari ma, bensì, brevi storie scritte da diversi autori.
Non ho mai fatto mistero del mio amore incondizionato per l’horror e per i libri per ragazzi quindi non dovreste stupirvi del fatto che ho apprezzato tantissimo questo libro.
Da adolescente leggevo tantissimi Piccoli brividi, quindi sono una fan di R.L.Stine che, con la sua narrazione leggera ma comunque inquietante, mi ha accompagnato per moltissimi anni, ancora oggi non rifiuto qualche volume quando mi capita, ritorno sempre volentieri a queste storie per ragazzi.
Storie da brividi è stata una lettura molto divertente e macabra, adatta al periodo di Halloween e mi ha aiutata a creare l’atmosfera giusta.
Come in tutte le raccolte ci sono stati racconti stupendi e altri meno entusiasmanti ma, comunque, in linea di massima, li ho letti tutti con interesse.
Ovviamente, avendo io una passione per gli spiriti ho apprezzato maggiormente quelli che ne avevano uno come protagonista ma, ammetto, che mi ha coinvolto un sacco anche l’ultimo racconto, dove il protagonista sale su un treno speciale, un treno degli incubi dove ad ogni vagone c’è un mostro da affrontare.
Insomma amici lettori, questo libro è davvero carinissimo ma non adatto a chi è pauroso, sebbene non sia spaventoso come lo può essere un vero libro horror, potrebbe far perdere notti di sonno ai bambini più sensibili, quindi fate attenzione. 

Queste due recensioni sono ancora di libri letti alla fine del 2019 ma che non ho fatto in tempo a pubblicare quindi eccole qui, mi spiaceva non  proporvele anche se sono vecchie.
Buona serata 💖



lunedì 20 gennaio 2020

Segnalazione L'amore perfetto e Tanta voglia di... di Danilo Scastiglia.

Risultati immagini per l'amore perfetto danilo

  • Titolo: L'amore perfetto
  • Copertina flessibile: 159 pagine
  • Editore: Independently published (10 dicembre 2019)
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 1672210232
  • ISBN-13: 978-1672210232
  • Peso di spedizione: 299 g
  • Prezzo € 7,90 cartaceo
  • Prezzo Ebook € 0,99
Raccolta di racconti soft erotica. Danilo Scastiglia continua la sua consacrazione nell'arte erotica con questa raccolta di racconti soft erotici. Scastiglia riesce sempre a sorprendere il lettore con la sua raffinata scrittura, senza mai scadere nella facile volgarità o nella semplice elencazione di spudorati sentimenti.  
Link diretto amazon per l'amore perfetto 


Risultati immagini per tanta voglia di danilo scastiglia

  • Titolo: Tanta voglia di...
  • Copertina flessibile: 241 pagine
  • Editore: Independently published (15 gennaio 2019)
  • Lingua: Italiano
  • ISBN-10: 1793936951
  • ISBN-13: 978-1793936950
  • Peso di spedizione: 426 g
  • Prezzo € 9,26 cartaceo
  • Prezzo Ebook € 1,00
  • Danilo Scastiglia affronta ed analizza la realtà e la complessità dell'essere umano e delle sue vicissitudini. Lo fa attraverso un puzzle di racconti scintillanti che formano un disegno sensato, dai contorni che sfumano all'infinito. La traccia che lega ogni storia, ogni uomo, ogni donna alla propria strada nel mondo è fatta di passione, in qualunque sfumatura che permette di raggiungere il proprio traguardo attraverso le sfumature della vita. Tutto grazie alla sapiente penna dell'autore che attraverso l'universale galassia del sentimento e dell'erotismo disinibito ma al tempo stesso raffinato, in uno stile diretto, sensuale dove riconoscersi.  


Biografia:
Danilo Scastiglia nasce a Chieti nel 1972. 
La sua prima fatica “Alchimie” riscuote notevole per lo stile asciutto e diretto dello scrittore teatino. Premi riscossi con “Destini” 1° classificato a “Voci 2011”, racconto inserito nell’antologia “Decamerone 2010” Edizioni R.E.I. al Concorso Internazionale di Cinisello Balsamo (MI) e nell’antologia “Il lancio della penna 2011”. Per niente stanchi” viene selezionato per l’antologia “La notte del peccato” dalla case editrice “Edit@ Casa Editrice & Libraria” di Taranto. Premiazione con segnalazione di merito al concorso “Voci 2012”. Il componimento “Tra viaggio, sogno e finalmente realtà” vene inserito nell’Antologia “Parlami d’amore 2012” di Ex Libris di Palermo e in “Diffusione autore” di Gds. Il racconto “Anime gemelle” viene inserito nel II Almanacco con tema Eros della casa editrice Lettere animate di Martina Franca(TA). Mosaico, il nuovo lavoro dell’autore teatino edito da Giovane Holden Edizioni è tra i finalisti al Concorso “Premio La rosa d’eventi” Isola di Ustica 2012”.
Il terzo libro edito da FaLvision editore dal titolo “Del raffinato amore” vince nella sezione IX Raccolta edita di racconti nella XXXIII Edizione del Premio Internazionale “Letteratura, Poesia, narrativa, saggistica da parte dell’Istituto Italiano di Cultura di Napoli e della rivista internazionale “Nuove Lettere”. La premiazione avviene il 23 Settembre 2017 a Napoli.