Elenco blog personale

martedì 2 maggio 2017

Conosciamo i personaggi.

Buona sera amici lettori, eccoci ad una nuova puntata di Conosciamo i personaggi.
Io e Carmelo abbiamo deciso di proporvi per tre settimane di seguito il tema “donne guerriere”, di cui entrambi andiamo matti.
E abbiamo scelto di partire con una delle protagoniste più toste della Disney: Mulan!
Andiamo a conoscerla insieme.


Mulan.


Descrizione del personaggio:
Mulan: è la protagonista del film, che per evitare al padre il combattimento al fronte poiché già infortunato da una precedente guerra, si taglia i capelli e gli ruba l'armatura presentandosi all'arruolamento come Fa Ping. È una ragazza molto dolce e sensibile, sebbene sia talvolta maldestra. Riuscirà a diventare un abile soldato e salverà la Cina dagli Unni. Alla fine si fidanzerà con Li Shang, il suo capitano.

Il cartone Disney:


Verso la fine dell'VIII secolo i territori cinesi della Dinastia Sui sono protetti dalla Grande muraglia, una struttura che circonda e protegge i suoi confini. Un'armata di unni condotti da Shan Yu riesce, tuttavia, ad oltrepassare la muraglia e invadere la Cina.
Nel frattempo, in un tranquillo villaggio nell'entroterra, una giovane ragazza di nome Mulan, unica figlia della famiglia Fa, cerca di onorare i propri genitori nell'unico modo in cui una donna può farlo nella rigida società patriarcale cinese di quei tempi: diventare la sposa di un uomo di buona famiglia. Tuttavia la ragazza, poco incline ad adeguarsi agli stringenti requisiti richiesti alle aspiranti mogli, fallisce. Giunta notizia della chiamata dell'imperatore per difendere il paese dagli unni, ogni famiglia deve contribuire alla difesa della nazione con un esponente di sesso maschile. Mulan, per evitare che il padre invalido di guerra sia obbligato ad arruolarsi nuovamente, si traveste da uomo e parte per il campo di addestramento delle reclute.
Giunta al campo, per Mulan e le altre reclute inizia un durissimo addestramento condotto dal capitano Shang. Per la ragazza le difficoltà sono ancora maggiori in quanto, oltre a dover seguire gli addestramenti al pari dei suoi commilitoni, deve evitare di tradire il proprio segreto. Tuttavia, grazie alla sua perseveranza la ragazza termina l'addestramento e parte con la sua truppa verso il fronte: un valico di montagna da cui gli invasori devono necessariamente passare.
Giunti al passo, la truppa scopre con orrore che l'esercito imperiale è stato completamente annientato dagli Unni. Shang, distrutto dalla morte del generale suo padre, ordina di muoversi verso la città imperiale rimasta indifesa, ma lungo il tragitto lui e i suoi uomini cadono in un'imboscata di Shan Yu, il quale vanta un esercito numericamente superiore. Mentre la sua truppa si prepara all'ultima battaglia, Mulan si avvede di un costone di neve pericolante a piombo del campo di battaglia. Utilizzando un razzo d'artiglieria riesce a provocare una valanga che travolge ed annienta l'esercito unno, salvando quindi se stessa e i propri compagni, ed in particolare il capitano Shang. Durante l'azione, tuttavia, la ragazza rimane ferita al costato da Shan Yu e, durante le cure, il suo segreto viene svelato.

La notizia è sconvolgente: una donna in arme è qualcosa di inammissibile, scandaloso e disonorevole per l'intera armata cinese. Mulan dev'essere giustiziata sul posto ed è Shang, in qualità di capitano della divisione, a dover eseguire la condanna. Tuttavia, avendo Mulan dimostrato il suo valore come soldato, contribuito alla (apparente) sconfitta degli Unni avendogli salvato la vita durante la valanga, il capitano la grazia, considerando il suo debito saldato. Abbandonata Mulan, Shang e i suoi soldati ripartono verso la città imperiale. Da li a poco però Shan Yu e una manciata di uomini del suo esercito, i soli sopravvissuti alla valanga, si riprendono e partono anch'essi verso la città imperiale. Solo Mulan si accorge di questo, e torna per avvisare del pericolo i suoi compagni che, giunti alla Città Imperiale, stanno festeggiando con una parata la recente vittoria. Si avvede però presto che, dimesso il suo travestimento da uomo, a nulla valgono i suoi sforzi per convincere prima i compagni e poi i propri compatrioti della presenza del nemico nella Città Imperiale.
Appena la parata viene accolta dall'imperatore, il gruppo di unni superstiti appare di sorpresa e lo rapisce, richiudendosi all'interno del suo palazzo. Mulan, convincendo i suoi tre compagni più fidati a travestirsi da concubine, riesce a penetrare nel palazzo e a prendere alla sprovvista i tre unni posti a guardia della stanza dove è rinchiuso l'imperatore, salvandolo all'ultimo secondo. Rimasti soli Shan Yu e Mulan a combattere, la ragazza attira l'ira del generale unno dimostrandogli di essere lei il soldato che causò la valanga al passo e la sconfitta del suo esercito. Nonostante l'enorme differenza di forza e di esperienza di combattimento, grazie al suo ingegno Mulan riesce a disarmare e a sconfiggere Shan Yu.
Ricevuto il ringraziamento dell'imperatore e il meritato onore per le sue gesta, Mulan torna a casa e riabbraccia la sua famiglia, e viene raggiunta poi dal capitano Shang, che nel frattempo ha capito di essersi innamorato della ragazza, grazie alle parole dell'imperatore.



Il mio pensiero sul personaggio:

Voi ormai avete imparato a conoscermi quindi sapete bene quanto io vada pazza per i personaggi forti e coraggiosi, quindi non potevo non amare Mulan.
Mulan non si sente tagliata per fare la vita da dama, non è per nulla femminile, ha la stessa grazia di un elefante, ed ha seri problemi a contenere la propria esuberanza...per questo mi piace tanto!
Insomma chi ancora va matto per le principessina con la puzza sotto il naso, quelle che svengono per un nonnulla? Io sinceramente ne ho piene le tasche.
Molto meglio una come Mulan che parte alla carica e non si fa certo salvare dal principe azzurro senza macchia.
Come tutti sanno la bella ragazza non ci pensa due volte a partire per la guerra al posto del vecchio padre, e ci fa sganasciare dalle risate.
Ne combina si tutti i colori cercando di mantenere la copertura.
Nonostante questo riesce a farsi apprezzare dai compagni e a conquistare la fiducia e la stima del bel Shang.
Lei è quella che ci mette più impegno nell'addestramento e arriva dove nessun altra donna prima è arrivata, solo con la forza e la determinazione che la contraddistingue.
Si può quindi dire che Mulan rappresenta la donna guerriera in tutto e per tutto, non è sdolcinata, affronta i problemi di petto, si salva da sola, crede in se stessa ed è pronta a sacrificarsi per chi ama... e in tutto questo riesce pure a trovare il tempo di innamorarsi!

Ditemi voi se non vorreste essere lei invece che una delle altre principessine delicate e svenevoli come Biancaneve o Aurora o Cenerentola.
Dal mio punto di vista Mulan è stata una delle prime protagoniste femminili che ha dato una svolta del tutto nuova all'idea che avevamo delle donne e l'ha sicuramente migliorata.
Ricordate ragazze e donne future, noi possiamo fare di tutto se ci crediamo e lottiamo per ottenere ciò che vogliamo, sappiamo essere molto più tenaci degli uomini e abbiamo dalla nostra una cosa importantissima: non abbiamo paura di metterci il cuore.
Perché il vero sesso forte, secondo me, siamo noi!
Con questo non voglio screditare gli uomini, sia chiaro, ma solo aprire gli occhi a chi ancora vede la donna come il sesso debole, credetemi, sappiamo proteggerci e difenderci benissimo anche da sole.
Ben vengano personaggi come Mulan, io ormai non ne posso fare a meno e ho una piccola classifica personale delle mie guerriere preferite.
Magari un giorno ve ne parlerò.

Oggi non ci sarà il mio parere sul personaggio scelto da Carmelo perché anche lui parlerà di Mulan.


Bene amici, ora andate a leggere il post del mio caro collega la libreria incantata 
noi ci leggiamo domani con un nuovissimo post.
Bacioni dalla vostra Cry.


2 commenti:

  1. Ciao Cry! Io adoro Mulan, è una delle mie eroine preferite.
    Fino a non molto tempo fa, pensavo che il suo atto più eroico fosse il salvataggio del padre e della sua famiglia. Recentemente, però, mi sono anche resa conto che un altro suo gesto molto coraggioso è quello di scegliere con ostinazione la sua strada, ciò che è chiamata a fare nel mondo. Mulan, infatti, ha la possibilità di andarsene più volte, ed avrebbe terminato, in teoria, il suo compito di sostituire il padre...eppure ogni volta torna indietro, con ostinazione, perché sente che questo è il suo destino. Davvero ammirevole, secondo me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La penso esattamente come te per questo ho voluto parlarne, è una donna da seguire :-)

      Elimina