Elenco blog personale

giovedì 20 giugno 2019

Recensione In equilibrio sopra la follia.


Titolo: In equilibrio sopra la follia
Autore: Marco Conti
Genere: Narrativa
Pagine: 54
Prezzo: 0,99 formato kindle
Casa editrice: Statale 11
Voto: 7/10

Trama:

Cristiano agli occhi della gente, è un ragazzo fortunato: ha un'ottima famiglia molto conosciuta e stimata, un lavoro in banca, una buona reputazione, una bella casa e una certa agiatezza economica.
Forse però qualcosa ci è sfuggito, forse non ci siamo chiesti se Cristiano è davvero felice, se quegli obbiettivi che come succede per il dna, la sua famiglia gli ha trasmesso, sono gli stessi che lui si è prefisso.
Cristiano conosce Manuela e scoppia l'amore, quello vero, passionale e intenso. Convinto di aver finalmente trovato la strada giusta, si allontana dalla sua famiglia che non lo capisce e che spegne i suoi sogni. Tante volte però, non siamo noi stessi gli artefici del nostro destino, ma paradossalmente sono quelle persone che non hanno mai avuto una parte da protagonista nel film della nostra vita.
Sarà quando l'amore inizierà a stridere che Cristiano troverà il coraggio di aprire il cassetto dei propri sogni e tornerà di nuovo a volare.


Recensione:

I libri di Conti mi hanno sempre fatta riflettere molto e, In equilibrio sopra la follia, non è stato da meno.
Una storia in cui il protagonista si ritrova a riflettere molto sulla sua vita, le scelte fatte, i dubbi, i proprio sentimenti.
È un po' un tuffo nell'anima di Cristiano.
Attraverso i suoi pensieri e le sue emozioni sono riuscita ad immedesimarmi perfettamente in lui, e a provare quindi le sue stesse emozioni.
Non è una cosa che accade molto spesso, bisogna ammetterlo, in questo Conti è bravissimo, scrive storie emozionanti e che profumano di realtà, non sono sicuramente libri da leggere alla leggera, per quanto mi riguarda.
Si può dire che questo libro parla anche di amore, un amore nato e sbocciato tra due giovani che però, con il passare del tempo sembra appassire.
Mi intristisce sempre moltissimo leggere di amori grandi che finiscono, si autodistruggono, proprio come quello tra Manuela e Cristiano, due persone innamorate pazze all'inizio, ma che piano piano finiscono per allontanarsi, forse anche ad odiarsi.
Ammetto di aver sofferto con loro, questa storia mi ha lasciato qualcosa dentro, un senso di malinconia e tristezza che ha fatto fatica ad abbandonarmi.
Con questo libro però Conti vuole lanciare un messaggio positivo, tramite Cristiano ci insegna che i brutti momenti non ci devono abbattere e che possiamo sempre ricominciare da zero e realizzare i nostri sogni.
Un messaggio molto positivo che condivido in maniera assoluta.
Purtroppo ha una piccola pecca, ovvero le poche pagine, secondo me avrebbe potuto dare molto di più allungando un po' la storia e spiegando meglio alcune cose, ma in fondo va bene così, ricordo che è il primo libro che Conti ha scritto, quindi ci sta che sia un po' “grezzo”.
Insomma amici lettori, vi consiglio assolutamente di leggerlo se siete in cerca di un libro profondo che vi faccia riflettere.

Nessun commento:

Posta un commento