Elenco blog personale

domenica 2 giugno 2019

Aquaman.

Ciao amici lettori come state?
Spero bene. Io non mi lamento anche se sono un po' contrariata dal tempo che non accenna a lasciare il campo all'estate.
Non so se ve l'ho già accennato ma, ultimamente sono entrata in fissa con i super eroi, sto mettendo mano su tutti i film della Marvel e ne sto amando molti. E siccome mi è partita la fissa tra Thor, Iron man, Hulk e compagnia bella ho deciso di recuperare anche Aquaman che non c'entra molto ma che comunque è sempre una specie di super eroe, un dio del mare in questo caso.
Per cui ecco il mio pensiero a riguardo:

Titolo: Aquaman
Genere: Fantasy/leggenda / azione
Voto: 9/10
Trama:
Arthur è figlio di Tom, guardiano di un faro, e Atlanna, nientemeno che regina di Atlantide. L'unione dei due è però clandestina, tanto che per salvare il figlio Atlanna accetterà di farsi giudicare nella città subacquea, che la giustizierà consegnandola al più feroce dei popoli sottomarini. Arthur cresce imparando in segreto da Vulko, consigliere del re e di suo figlio Orm, i segreti di Atlantide, ma da adulto preferisce stare lontano dalla città sommersa e si limita a compiere gesta eroiche in mare, come salvare un sottomarino da un team di pirati. Qui finisce per lasciare morire uno di loro e il figlio giura vendetta, tanto da allearsi con il fratellastro di Arthur, Orm. Nel mentre la figlia di Re Nereus, Mera, cerca di convincere Arthur ad abbracciare il suo retaggio di regale atlantideo per scongiurare una guerra, ma per riuscire in questo piano sarà necessario ritrovare il perduto tridente di Atlan.

Il mio pensiero:
Ammetto di essere da sempre affascinata dal mondo marino nonostante il mio non saper nuotare e la mia fobia degli squali, per cui ero abbastanza sicura che Aquaman mi sarebbe piaciuto...ma sinceramente non pensavo mi entusiasmasse così tanto!
Eh si amici, io mi sono letteralmente innamorata di questo film, del protagonista e dell'ambientazione.
Questo film è stato un crescendo di effetti speciali, colori sgargianti, mondi sommersi straordinari e adrenalina.
Non potevo proprio non amarlo!
Partiamo da Arthur, il protagonista, un colosso tutto muscoli e tatuaggi che mi ha decisamente fatto venire gli occhi a cuoricino, Momoa è davvero troppo bello, almeno per i miei gusti personali. 

Immagine correlata
Arthur è un personaggio molto divertente ed ironico, un po' strafottente ma anche profondo e sensibile...beh certo, sensibile a modo suo.
Un personaggio forte e pronto a spaccare sempre la faccia a chi osa sfidarlo, nonostante la strafottenza però, nel corso del film, ho notato le piccole fragilità di questo Dio marino, la sua parte umana di cui non vuole e non può fare a meno. 
A differenza di altri personaggi simili, Arthur non è sicuro della sua forza e arriva spesso a dubitarne, a sminuirsi  ed è per questo che mi ha conquistata.
Oltre al mio amore per il protagonista, ho trovato anche la trama estremamente avvincente e piena di azione, uno sviluppo interessante anche se un po' confusionario in alcuni punti.
Ma la cosa più affascinante è sicuramente il mondo marino e com'è stato rappresentato nel film, una cosa davvero meravigliosa che mi ha fatto ripensare alla Sirenetta (anche se c'entra poco) e mi ha piacevolmente colpita.
Carina anche la storia d'amore che non è per niente smielata ma bensì ironica e costellata da battibecchi impertinenti.
Risultati immagini per aquaman
Sono ancora elettrizzata dalla visione di Aquaman che si conferma come uno dei miei film preferiti che so già guarderò molte e molte volte.

Nessun commento:

Posta un commento