Elenco blog personale

domenica 10 giugno 2018

Recensione Solo un bacio ci divide.


Titolo: Solo un bacio ci divide
Autore: Gabriele Paone
Genere: Sovrannaturale/drammatico/narrativa
Pagine: 152
Prezzo: € 10,00
Voto: 8/10

Recensione:


Sono pronto a ricevere un addio ma non a dirtelo io.”

Questo libro è stata una vera e propria scoperta.
A dire il vero non mi aspettavo che questo libro potesse piacermi tanto ma sono molto felice di poter dire che me ne sono lasciata travolgere in pieno.
La storia di Ester e Stefano è complicata, intricata e profonda ma ha un lato decisamente mistico.
Ora, io sono sempre stata attratta dal lato mistico della natura umana, propendo a credere nella vita ultraterrena e non mi vergogno a dire che credo (e spero) nella reincarnazione.
Troppi segnali e troppe cose sarebbero difficili da spiegare se non credessi di aver già vissuto altre vite e di essere stata legata ad altre “anime” che mi si sono ripresentate anche in questa vita.
Per cui forse ho fatto meno fatica a farmi travolgere dalla storia, forse qualcuno più realista e non affascinato dal sovrannaturale potrebbe trovarlo un libro strano o strampalato.
Paone è riuscito a creare una storia così bella e così forte da emozionarmi e, anche solo per questo, lo ringrazio di avermi contattata.
Ora, ponetevi una domanda:
è possibile che lo spirito di una persona amata possa ritrovarci in un'altra vita?
Vi è mai capitato di sentire un legame particolare con una persona appena conosciuta, o di avere l'impressione di conoscerla da una vita?
Beh è quello che succede quando Stefano entra in contatto, tramite un social network, con Ester. Solo scambiando poche parole si instaura un legame così forte e profondo che diventa difficile spiegare e anche accettare.
In realtà Stefano non è altri che la reincarnazione di una persona molto importante per Ester.
Non vi posso dire di più perché vi toglierei la bellezza di scoprire da voi ogni mistero e, in questo caso, ne vale davvero la pena di leggerlo e gustarlo fino in fondo.
L'amore tormentato che lega i due personaggi mi ha bruciato il cuore e, devo ammettere, di essermi immedesimata in entrambi. Forse è vero che l'amore colpisce tutti allo stesso modo, chissà.
Stefano poi mi è piaciuto particolarmente per la sua forza e la voglia di sapere di più su se stesso e sul suo io più profondo.
È davvero una bellissima storia che mi ha fatta riflettere tantissimo e mi ha emozionata.
Attraverso le parole di Paone mi sono innamorata nuovamente del concetto di amore, che abbraccia tutto, famiglia, amici, amanti, figli, tutto.
L'autore ha uno ottimo stile ed è riuscito a rendere il libro scorrevole e profondo come non mi sarei mai aspettata.
Spero di avere l'occasione di leggere altri suoi libri in futuro.

Ancor prima che l'uno sapesse dell'altra, noi ci appartenevamo.” 

Nessun commento:

Posta un commento