Elenco blog personale

mercoledì 20 giugno 2018

Parentesi fumettistica- parliamo di Dylan Dog.



Mezzanotte di fuoco:
In questa storia il povero Dylan si sottopone ad una seduta spiritica finendo però in un mondo parallelo, precisamente nel 2027.
Purtroppo per lui questo è un mondo abitato solo da morti...non una situazione facile per un vivo in terra di morti.
Per fortuna l'incontro con un rude pistolero di nome Sisco gli facilita il ritorno nel proprio mondo, ma vi assicuro che per tornare ne dovrà affrontare davvero di tutti i colori, lottando al fianco del pistolero contro una banda di pazzi che gli vogliono fare la pelle proprio perché è vivo e vuole tornare nel proprio mondo.
Inutile dire che anche qui Dylan trova una bella ragazza: Celina.
Una storia carina ma che non mi ha entusiasmato più di tanto.
Affascinante il personaggio di Sisco, rude, ironico e spietato ma che nasconde un lato buono a fine storia.

Svegliarsi ieri:
Questa storia invece mi è piaciuta tantissimo.
La protagonista è Celia, che stranamente ruba la scena al bel Dylan, una donna davvero isterica e alquanto insopportabile se devo essere sincera.
L'idea però è molto originale perché Celia si ritrova a retrocedere, giorno per giorno nel passato.
Praticamente si sveglia ogni giorno in un periodo diverso del passato fino ad arrivare all'era dei dinosauri.
Rimasta sola e disperata non fa che passare le giornate a cercare Dylan, con cui nel frattempo ha intessuto una breve relazione, senza pensare che quello che incontra è il Dylan del passato e che quindi il loro incontro non è mai avvenuto.
In realtà il fattore scatenante dei viaggi nel passato di Celia è una sveglia difettosa che, ad una certa ora, porta chiunque sia nelle vicinanze nel passato.
Peccato che a fine storia Celia non si ricordi assolutamente dell'indagatore dell'incubo e lo mandi direttamente a quel paese.

altre storie:
Questa è una raccolta di storie brevi ma comunque carine:

- Cuore di mamma
Una donna severa e col pollice verde, un paio di vicine gelosissime delle sue belle rose e un figlio che, una volta deceduta la madre riesce comunque a mantenere quel roseto spettacolare destando più di un sospetto.
Dylan scopre che il figlio in realtà ha piantato nel terreno il cuore della madre facendo si che l'essenza della donna diventasse così parte del diabolico roseto.
Una storia dai toni davvero inquietanti che ho letto molto volentieri.
-Romeo e Giulietta devono morire!
Che succede quando Dylan è chiamato a risolvere un caso di zombie vaganti in Italia?
Beh non può far altro che recarvisi e cercare di venire a capo del problema.
In realtà si tratta di un ragazzo che ogni notte si “risveglia” per passare del tempo con la sua amata in puro stile Romeo e Giulietta, infatti le famiglie non hanno mai visto di buon occhio il loro amore ed il padre della ragazza è arrivato ad uccidere il giovane innamorato per impedirgli di sposare la figlia.
Peccato che, dopo la morte del ragazzo, lei stessa si sia tolta la vita.
E da quel giorno l'amato esce dalla tomba per depositare un fiore sulla tomba della ragazza il cui spirito gli appare.
Un amore eterno che solo Dylan può salvare: uccidendo definitivamente lo zombie, lo spirito del ragazzo potrà riunirsi finalmente con l'amata e trovare la pace.
Una storia molto breve ma intensa che ho amato, anche per il fatto che l'Italia viene citata e rappresentata con la bellissima storia di Romeo e Giulietta.
-La camera blindata
Una camera blindata invasa dai Gremlins? Ok, l'idea non è malaccio ma non mi è piaciuta questa storia che ho trovato priva di senso nonostante i Gremlins mi siano sempre piaciuti.
-La rapina
Quando si parla di gemelli sono sempre affascinata e qui le protagoniste, sono due gemelle Josephine e Evelyn, una viva e l'altra morta...bello vero???
Sono le storie che preferisco quelle con i fantasmi!
Dylan si ritrova a conoscere Josephine durante una rapina, la ragazza viene presa in ostaggio ma Dylan non sa che in realtà si tratta di una complice dei rapitori.
Messosi in salvo il bell'indagatore dell'incubo incontra Evelyn, che si dice sicura di sapere dove la sorella si trovi grazie al fatto di essere in simbiosi con lei.
Le due erano gemelle siamesi e quando hanno subito l'operazione per dividere i loro corpi solo Josephine è sopravvissuta.
Grazie allo spirito di Evelyn, Josephine viene arrestata. Una storia avvincente perché si scopre solo alla fine che la gemella è in realtà uno spirito.

Rosso come il sole, caldo come il piombo:
Dylan torna dall'amico Sisco e con lui vive una rocambolesca avventura per riportare indietro Olyver e il suo prezioso tesoro. Non mi è piaciuta questa storia sebbene Sisco sia sempre divertente come personaggio.

Il silenzio del lupo:
Ho adorato molto questa storia decisamente diversa dalle altre, qui non vi è nemmeno parola, la storia si dipana seguendo le vignette ed è bellissima.
L'ho trovata originale, d'impatto e incredibilmente chiara nonostante non vi sia una sola parola che descriva la storia.
I disegni poi sono meravigliosi.
Si parla di un bambino che, dopo essere stato morso da un lupo morente, ne ha ereditato la maledizione sebbene non sia proprio un lupo mannaro. È una specie di rivisitazione di Moogly a mio parere, infatti nel finale il bambino uccide i genitori e scappa con gli amici lupi. Dylan ha una piccola parte e serve quasi soltanto a difendere i lupi che cercano solo di difendere il bambino.

L'uomo e la bestia:
Anche questa è stata una delle mie storie preferite.
Qui Dylan viene ingaggiato da un ricco lord per “tenerlo a bada” nella notte di plenilunio...dove il lord diventa decisamente animalesco.
A fare da contorno ci sono personaggi intriganti come la bella e giovane moglie del lord (che non si lascia scappare nemmeno un'occasione per provarci spudoratamente con Dylan) e un maggiordomo bonario ma che nasconde un tremendo segreto.
Chi ne uscirà vivo?
Praticamente solo Dylan...e la “brava” mogliettina del lord.

In fuga:
MMM questa storia non mi ha convinto più di tanto.
Sembra una rivisitazione di Non aprite quella porta o Jack lo squartatore in cui un omaccione, che dovrebbe essere morto e sepolto, torna a mietere vittime.
Sarà compito di Dylan e di una vulcanica donna che afferma di essere il diavolo, riportare l'assassino negli inferi.

Il lago nero:
Vi dice niente una bambina, una presunta amica immaginaria, una mamma preoccupata, acqua ovunque e un mistero da svelare?
Ok, spiego tutto perché questa storia mi è piaciuta tantissimo:
una donna chiede aiuto a Dylan affinché scacci la presunta amica immaginaria della figlia, senza sapere che in realtà l'amica immaginaria, tanto immaginaria non è.
Si tratta di uno spirito malvagio che cerca vendetta per essere stata uccisa e nascosta in fondo al lago dal marito.
Purtroppo Dylan non riesce a salvare la bambina che muore per mano dello spirito.

Per amore del diavolo:
Una storia che ha per protagonista una donna, una specie di mentalista, che si impossessa della mente umana altrui.
Per avere tutto questo potere la donna ha chiesto aiuto ad un demone che, successivamente si è innamorato di lei.
Alla fine la crudele donna verrà uccisa dal demone stesso.
Non mi ha interessata più di tanto questa storia che ho trovato noiosa.

Messaggi da uno sconosciuto:
In questa storia il Dylan bambino del passato entra in contatto con il Dylan presente e adulto per mezzo di lettere in cui gli racconta alcuni accadimenti futuri.
In realtà si scopre che il Dylan bambino ha trascritto in un diario tutti i suoi incubi e lo ha mandato al Dylan del futuro senza saperlo, permettendogli così di fermare una pazza che ucciderà un sacco di persone.
È una storia un po' complicata da capire ma piuttosto originale.

La notte delle stelle cadenti:
Questa è decisamente più interessante.
Durante la notte delle stelle cadenti alcune persone si sostituiscono ad altre entrando gli uni nei corpi degli altri.
C'è chi ne è felice e chi invece ne esce morto, come l'uomo che viene scambiato con il corpo di un noto serial killer e non ha nessun modo per scagionarsi.
Alla fine si impiccherà nella sua cella senza che Dylan possa aiutarlo.

Ritorno di fiamma:
Una storia che mi ha appassionata come poche.
Qui Dylan e il caro amico Bloch si ritrovano ad essere innamorati della stessa donna che, prima si fidanza con Dylan, per poi scaricarlo non appena incontra Bloch.
In realtà fra la donna e Bloch esiste un passato tormentato.
Da giovane il commissario ha avuto una storia importante con la donna in questione per poi lasciarla senza un motivo preciso.
La donna impazzì e, durante un rito si dà fuoco davanti agli occhi dell'uomo.
Sebbene Bloch sappia che non può essere proprio lei finisce per credere che sia tornata dall'aldilà per lui.
Alla fine si scopre che la donna è in realtà la figlia, vogliosa di rendere giustizia alla madre uccidendo Bloch. La storia lascia quindi un grosso interrogativo: la giovane era figlia di Bloch?
Pare di si.
Mi è anche piaciuta per il fatto che la solida amicizia tra Bloch e Dylan (quasi un rapporto tra padre e figlio) abbia uno scossone brusco ma, alla fine, ne esca ancor più solida di prima.

Oltre i confini della realtà:
Questa è una storia molto ma molto ma molto lunga e parecchio intrecciata.
La storia inizia con la cattura di un efferato killer, il quale riesce a sviare il processo grazie anche al fatto che Bloch non riesce ad ucciderlo preferendo fargli scontare la pena in galera...ma si sa che le persone potenti e ricche la fanno sempre franca e il ragazzo viene scagionato e rinchiuso in una clinica psichiatrica.
Lo scenario si riapre con l'ultimo giorno lavorativo del commissario Bloch, prima di andare finalmente in pensione.
Tutto bellissimo finché quest'ultimo non viene ucciso da un rapinatore.
Dylan è distrutto ma una vecchia “amica” è pronta ad aiutarlo...o ad ingannarlo se vogliamo.
La Morte si presenta a Dylan che stringe un patto con lei: la vita di Bloch in cambio della sua.
Il tempo torna quindi indietro e Dylan riesce a salvarlo morendo a sua volta investito da un'auto.
E qui la storia diventa complicata perché Dylan si ritrova ad aggirarsi nell'aldilà, incapace di dimenticare chi sia stato quando era in vita e cercando un modo per scappare.
I defunti lo aiutano finché non viene purtroppo catturato e costretto a dimenticare tutto (almeno in parte però perché si sa che l'old boy ha sempre un asso nella manica).
Dopo mille problemi riesce a scoprire che in realtà La Morte ha stipulato ben due patti, e che mettendosi al posto di Bloch, Dylan ne è diventato una vittima.
Quindi ci troviamo con Dylan bloccato nell'aldilà ma incapace di tornare tra i vivi, e il killer sulla terra incapace di morire nonostante il suo corpo ormai sia ad un passo dal farlo.
Per fortuna grazie ad una specie di dimensione parallela raggiunta durante la fase Rem, Dylan incontra Bloch e gli racconta la storia.
Il tempo torna ancora indietro e, questa volta, Bloch uccide il killer facendo tornare tutto alla normalità e salvando sia se stesso che Dylan.
Mi è davvero piaciuta molto questa storia che, sebbene lunghissima rispetto alle altre, è stata interessante e adrenalinica.

Bene amici lettori, spero che questo post dedicato ai fumetti di Dylan Dog sia stato di vostro gradimento, fatemi sapere se ne volete altri oppure no.
Ora vi saluto augurandovi un buon proseguimento di serata.
Bacioni!

Nessun commento:

Posta un commento