Elenco blog personale

giovedì 28 giugno 2018

Recensione I ribelli di Almamara.


Titolo: I ribelli di Almamara
Serie: Armonia di Pietragrigia #2
Autore: Angelica Elisa Moranelli
Genere: Fantasy
Pagine: 381
Prezzo: 11,44
Voto: 8/10
Trama:


A Prugnasecca, la Capitale della Noia Mortale, tutto procede come al solito: la scuola è agli sgoccioli e si prospetta un'altra lunga e noiosissima estate senza magia. Armonia, però, è preoccupata: è trascorso un anno da quando ha scoperto di essere la Fanciulla-Guerriero e di appartenere al mitico regno di Flavoria; da allora, però, non ha avuto più notizie di Arkanus, il mago che si prende cura di lei da quando sono morti i suoi genitori, di Altair, il suo maestro e cavaliere della Spada-Rubino e di Evan, il giovane che aspira a diventare cavaliere di Pietragrigia. Cosa sta succedendo? Perché Armonia sogna fattucchiere e demoni? E quali inganni si stanno architettando a Lungargine, la mitica capitale di Almamara, nel regno del sud? Il potere oscuro dell'Imperatore-Fantasma sembra crescere ogni giorno di più: una nuova avventura ha inizio per Armonia e la Compagnia della Triste Ventura.

Recensione:

Avevo un po' accantonato questa serie meravigliosa perché avevo tanti arretrati e così ho slittato finché, una settimana fa, mi sono detta: devo assolutamente continuarla visto che esce a breve il 5° volume.
E mi sono quindi rituffata nelle avventure di Armonia a Flavoria.
Ho riscoperto questa protagonista coraggiosa e particolare in cui mi rispecchio, specialmente nei suoi lati più goffi.
Armonia si ritrova a dover tornare a Flavoria per combattere contro il temibile Imperatore-fantasma.
Ma non è certo sola in quest'avventura, al suo fianco ritroviamo Evan, il dispotico mago-cavaliere che sembra affascinare tutte le ragazze che incontra, Lucrezia la reginetta di bell'aspetto ma di poca sostanza, Sara la strampalata ma leale amica di Armonia e Martino, il goffo ragazzo che però ha sempre un asso nella manica.
Questa giovane compagnia si appresta ad affrontare un viaggio per trovare e salvare Vega ma anche per scavare nel passato sia di Evan che di Armonia, di capire chi fossero i loro genitori.
Mi piace particolarmente questo volume perché sono tanti i nodi che vengono al pettine, tante sono le scoperte che vengono a galla nel corso della storia.
Le figure di Arkanus e Altair sono sempre presenti e sempre vicine ad Armonia. Mi ha quasi emozionato leggere del loro rapporto così stretto, sopratutto con Altair che si comporta proprio come un padre affettuoso e protettivo.
Molto simpatico il personaggio di Aggeggius che io mi immagino come un anzianotto sempre intento a borbottare e a dispensare perle di saggezza non richieste, se all'inizio parte un po' maluccio, verso la fine si riprende a pieno regime diventando una parte fondamentale del gruppo.
Ma al gruppo iniziale si aggiunge anche Rania, una ragazza dura e un tantino acida che però sarà di aiuto a tutti e riserberà anche una sorpresa importante.
In questo libro Armonia deve affrontare ostacoli che sembrano insormontabili e, talvolta da sola, ma non si arrende mai, trova sempre il coraggio dentro di sé.
Nonostante sia coraggiosa non è priva di paure ed ansie e ciò la rende ancora più “reale”, più vera rispetto alle solite protagoniste forti e coraggiose, e per me è un altro punto a favore.
La Moranelli poi ha uno stile leggero e scorrevole che rende la lettura veloce e appassionante, e I ribelli di Almamara è un libro pieno zeppo di avventura che non dà tregua al lettore, portandolo a leggere pagina dopo pagina.
L'ho davvero divorato e non vedo l'ora di andare avanti con la lettura del 3° volume.


Nessun commento:

Posta un commento