Elenco blog personale

venerdì 8 febbraio 2019

Recensione L'amore è sempre in ritardo.


Titolo: L'amore è sempre in ritardo
Autore: Anna Premoli
Casa editrice: Mondadori
Genere: Romantico
Pagine: 320
Prezzo: € 10,00
Voto: 6/10

Trama:

I primi amori sono di solito un dolce ricordo, capace di far sorridere. Non per Alexandra Tyler: Norman Morrison, il migliore amico di suo fratello Aidan, l’ha rifiutata senza tante cerimonie dopo che lei ha trascorso l’adolescenza a corteggiarlo e a comporre per lui terribili lettere d’amore in rima. Ogni volta che lo vede – anche ora che è una donna adulta e sta finendo un dottorato in Geologia alla Columbia – non riesce proprio a controllare il malumore. Le sue storie sentimentali sono state tutte un fallimento. E la colpa, secondo Alex, è proprio di Norman. Quando, stanca di incontri poco entusiasmanti, decide di prendersi una sacrosanta pausa dal complicato mondo degli appuntamenti, Norman, altrettanto stufo di pranzi tesi in casa Tyler, le propone una tregua: lasciarsi il passato alle spalle e provare a comportarsi in modo almeno amichevole. Alex non può tirarsi indietro di fronte a quella che per lei suona quasi come una sfida: trattarlo in modo cordiale in fondo non dovrebbe essere così difficile. O almeno, questo è quello che crede…

Recensione:

Ok, sono un po' prevenuta con i libri romantici, che in genere non suscitano il mio interesse ma, alla Premoli do sempre una possibilità perché alcuni suoi libri mi sono piaciuti parecchio.
L'amore arriva sempre in ritardo è sicuramente una piacevole lettura che mi ha tenuto compagnia nel periodo festivo, aiutandomi a dare quel tocco di leggerezza di cui avevo proprio bisogno.
È stato uno stacco a cui mi sono concessa dopo l'ultimo periodo di fuoco con le letture promesse ai vari autori e fatte con una scadenza precisa.
Una lettura, appunto, leggera e divertente che però non mi ha lasciato molto e a cui, ahimè, ho dato un voto piuttosto basso dopo averla messa a paragone di altri libri della Premoli.
In realtà la storia d'amore tra Norman e Alex non mi ha saputa catturare e stuzzicare come mi aspettavo e ne sono rimasta un pochino delusa.
Ricordo che Non ho tempo per amarti lo avevo adorato in confronto a L'amore arriva sempre in ritardo che mi è risultato un po' troppo serioso e stentato in alcuni punti, quasi noioso come il personaggio di Norman.
Si, posso dirlo: è il caso rarissimo che non mi piaccia per nulla il personaggio maschile di una storia!
Norman è noioso da morire, l'unica cosa buona è che ama la lettura, per il resto è una vera ed enorme bocciatura.
Meglio Alex che, perlomeno sa essere ironica talvolta, ma nonostante questo non è riuscita ad entrare nelle mie grazie.
Purtroppo non sono riuscita ad amare questo libro, sebbene sia una lettura leggera e piacevole adatta ad un pubblico romantico.
Peccato mia cara Premoli, proverò con un altro titolo quando avrò voglia di un libro rosa. 

Immagine ispirata al libro:

MiniCry dice:
"Una lettura leggera e romantica che ogni tanto ci sta.
Un libro carino ma che mi ha lasciato poco e niente."

Nessun commento:

Posta un commento