Elenco blog personale

mercoledì 5 aprile 2017

Recensioni L'ultimo lieto fine + Il libro dei destini.

Titolo: L'ultimo lieto fine
Serie: L'Accedemia del bene e del male
Autore: Soman Chainani
Prezzo: 18,00
Genere: Fantasy
Pagine: 554
Casa editrice: Mondadori
Voto: 9

Trama:

Agatha passava per odiosa e prepotente, ma si è scoperta buona e gentile. Sophie era considerata la persona più dolce del mondo, ma nascondeva un animo altezzoso e egoista. Sono sempre state unite, ma l'amicizia di una vita si è sciolta al sole come neve.
Tedros era un perfetto principe delle favole, ma nella vita di tutti i giorni si rivela capriccioso, pretenzioso e viziato. Il Gran Maestro era vecchio e potente, e all'improvviso si è trasformato in un sedicenne pallido, affascinante e impulsivo.
Sarebbe bello che ciascuno di loro potesse vivere fino in fondo la propria storia, come in ogni fiaba che si rispetti. Ma nulla è come sembra, nulla va come ci si aspetta...
solo una cosa accomuna tutto e tutti: la disperata ricerca del Lieto Fine. L'ultimo Lieto Fine.
Recensione:

Dentro la foresta primordiale
c'è un'accademia del Bene e del Male.
Ci son due castelli, come teste gemelle:
uno benigno
l'altro maligno.
Prova a fuggire: le vie son bloccate.
L'unica uscita è una storia di fate.”

Ormai ho capito lo stile di Chainani e infatti non mi ha per nulla sorpreso ne deluso, mi ha servito un risvolto intricato e confusionario come solo lui sa fare.
Il bello della trama di L'accademia del bene e del male è che tu pensi di sapere qual'è il bene e qual'è il male, poi ti addentri in questa storia e non ci capisci più nulla!
Chainani ha creato personaggi che sono in continua evoluzione, si fanno mille domande arrivando a dubitare costantemente di se stessi, del proprio amore, della famiglia, degli amici, delle persone in generale.
I cattivi sono sempre più agguerriti e il bene rischia di vacillare ad ogni nuovo capitolo tanto che ho pesantemente dubitato del lieto fine.
Mi diverto sempre molto a leggere un libro dopo l'altro di questa serie proprio perché non riesco mai nemmeno ad immaginarmelo il finale!
In genere quando si legge un libro, già dai primi capitoli si fa un ipotesi di come sarà il finale e, solitamente, si indovina ma qui mai nulla è come ci si aspetta.
Vorrei avere io la fantasia e l'audacia di Soman, sarei già ricca! ;)

è impossibile tornare bambini quando si è ormai cresciuti.”

Questo libro in particolare svela molti dei segreti accennati nei precedenti volumi come ad esempio la vera storia della madre di Agatha e di quella di Sophie che mi ha aiutato ad avere finalmente un quadro chiaro della vicenda, la ragione effettiva della fuga di Ginevra, la madre di Tedros, in breve nel 3° capitolo della serie capiamo chi veramente detiene il male nel suo cuore ma, anche così, la storia non si conclude affatto anzi, da il via ad altri mille scenari possibili.

Alcuni cuori sono ribelli e pulsano di rabbia, tenebre e dolore tanto quanto altri vibrano di luce.”

È incredibile come, dopo ben tre libri la storia possa essere ancora ingarbugliata a livelli cosmici e mi fa ben sperare che ci siamo moltissimi altri volumi nel prossimo futuro ;)
Come per ogni libro che leggo, mi affeziono a diversi personaggi e qui devo ammettere di aver aperto il cuore a davvero troppi di questi eroi stavolta:
primo fra tutti Hort, non so perché ma questo personaggio mi ha colpita da subito e spero tantissimo che riesca ad avere un ruolo importante nel prossimo libro.

Se dovessi smarrire la via io sarò lì, nell'ombra, a spingerti verso il tuo destino come il vento che gonfia una vela. Anche se tu dovessi perdere di vista il tuo fato.”

Lady Pocus che inaspettatamente salverà la situazione e per questo merita di essere nominata.
Merlino, insegnante di Tedros, anche qui è descritto come un eccentrico vecchietto, confusionario e molto potente che ha conquistato la mia simpatia.
Hester, la perfida strega con il demone tatuato sul collo, irascibile e tosta, non ci mette molto a menale le mani quando si tratta di aiutare gli amici.
E ovviamente Agatha, la mia adorata Agatha, che sinceramente non rispecchia almeno fisicamente i canoni della principessa: non è per nulla graziosa, è cupa, abita in un cimitero, ha un gatto rachitico di nome Killer, sa stare bene da sola e spesso è lei a salvare il suo principe.
Immagino sia proprio per questo che mi piace, finalmente un personaggio non convenzionale!
L'unica pecca è il personaggio di Tedros che spesso appare un pappamolle, egocentrico e terribilmente pauroso...beh perlomeno è un gran bel principe :)
Con i cattivi Chainani ha fatto un lavoro davvero ottimo, Sophie e il Gran maestro sono due super cattivi che, a dire il vero, mi ha appassionata e fatto sperare che ci potesse essere amore anche dalla parte del male.

Per trovare il vero amore devi imparare prima a riconoscerlo dentro di te.”

Che dire amici lettori, io spero che arrivi prestissimo il 4°volume perché non vedo l'ora di vedere come prosegue la storia.
Titolo: Il libro dei destini
Saga: Ever After High
Autore: Shannon Hale
Prezzo: € 13,90
Genere: Fantasy
Pagine: 354
Casa editrice: Nord-Sud Edizioni
Voto: 8

Trama:

Ogni anno, nel Giorno della promessa, gli studenti della Ever after high firmano il Libro dei Destini, giurando solennemente di abbracciare la propria eredità fiabesca e di diventare la nuova generazione di Biancanevi, Principi azzurri e Regine cattive. Chi non firma è condannato a scomparire per sempre, insieme alla sua favola. Poof!
Raven Queen, però, ha qualche dubbio. È la figlia della Regina cattiva, destinata a dare la mela avvelenata alla figlia di Biancaneve. Ma Raven ha nel cuore una scintilla di ribellione e una cosa la sa per certo: il male non è proprio il suo stile.
Dall'altra parte, fra i Reali, Apple White- la figlia della più bella del Reame- non vede l'ora che arrivi il Giorno della promessa! Sarà il giorno in cui metterà al sicuro il suo Lieto fine una volta per tutte. Ma il suo destino è intrecciato a quello di Raven, e se Raven la ribelle non firmerà il Libro dei destini, per entrambe potrebbe esserci un Mai più felici e contente.

Recensione:

Sai quali sono le storie che preferisco? Quelle nuove, quelle divertenti, quelle imprevedibili, quelle in cui non so cosa succederà dopo, ma non vedo l'ora di girare pagina e scoprirlo.”
Mi avevano parlato benissimo di questo libro e infatti si è dimostrata una bellissima lettura per ragazzi (il mio genere preferito in assoluto) Il libro dei destini è il primo volume della trilogia di Ever After High.
Sin dalla prima pagina mi sono ritrovata coinvolta in una storia da favola con ambientazioni splendide e personaggi regali e misteriosi.
Shannon Hale è davvero un'autrice eccezionale, dalla spiccata fantasia e lo stile scorrevole e semplice.
I personaggi poi sono uno migliore dell'altro.
Mi sono affezionata da subito alla “cattiva” che poi cattiva non è per niente, Raven Queen, la figlia della regina cattiva e tutti si aspettano che la ragazza diventi la nuova antagonista, l'antagonista per eccellenza, firmando il libro dei destini e accettando il proprio di destino...ma lei ha altri progetti per il futuro.
Mi piace molto la sua forza e intraprendenza nel voler provare una strada alternativa, nel voler uscire dalla carreggiata che le è stata costruita sin da piccola e trovare una sua strada, diversa.
Trovo che sia un ottimo insegnamento per tutti i lettori, a volte la nostra strada sembra già segnata ma dobbiamo ricordare che solo noi possiamo decidere della nostra vita ed è bene ricordarlo sempre, non saremo mai felici facendo quello che gli altri si aspettano da noi se noi non lo vogliamo.
E Raven non vuole affatto diventare la regina cattiva di nessuna storia.
Poi c'è Apple white...leggiadra, delicata, fragile, principesca, un tantino petulante e sempre fastidiosamente perfetta Apple White.
Ok, voi lo sapete che io non amo particolarmente le protagoniste snob e assolutamente perfette in ogni ambito, preferisco quelle terra terra che non si preoccupano solo di trovare il principe azzurro e di diventare regine.
Non la detesto...o meglio non la detesto ancora, mi è discretamente antipatica ma poi magari nei prossimi volumi migliora.
Dexter è di gran lunga il mio personaggio maschile preferito: tontolone, buono e timido... io vado pazza per questo tipo di personaggi e mi aspetto molto da lui e Raven nel secondo libro...magari una storiella d'amore non guasterebbe.
Trovo che l'idea di scrivere una storia che abbia come protagonisti i figli dei personaggi famosi delle favole sia una genialata assoluta e vorrei davvero stringere la mano alla Hale per aver avuto una pensata del genere. Assolutamente favolosa!
Un pezzettino del mio cuore è andato anche a Madeline Hatter la figlia stralunata e un po' fuori dalle righe del Cappellaio matto. Adoro questa ragazzina pragmatica e sempre con la testa tra le nuvole, inoltre dotata di una sensibilità che la rende molto, molto speciale.
Astuta l'idea dei capitoli in cui Madeline chiacchiera “amabilmente” con il narratore rendendo il tutto ancor più divertente, mi è sembrato veramente di essere nel libro e vivere la storia in prima persona.
Grazie a chi mi ha consigliato questa trilogia ;)





2 commenti: