Elenco blog personale

sabato 17 marzo 2018

Recensione La notte delle tre lune e Missione per la gloria.


Titolo: Missione per la gloria
Saga: L'Accademia del bene e del male
Autore: Soman Chainani
Casa editrice: Mondadori
Prezzo: 19,00
Genere: fantasy
Pagine: 555
Voto: 8/10
Trama:

Gli studenti dell'Accademia del Bene e del Male pensavano di avere trovato il loro Lieto Fine quando hanno sconfitto il Gran Maestro. Ma sono al quarto anno, e per ottenere il diploma dovranno compiere una grande Missione per la gloria. Ognuno dovrà affrontare la sua, e ogni impresa sarà irta di pericoli e imprevisti. Non solo. La posta in gioco è altissima: il successo significa adorazione universale, il fallimento porta all'oscurità eterna.
Agatha e Tedros decidono di riportare Camelot agli antichi splendori, mentre Sophie vuole modellare il Male a propria immagine. Ma quando le missioni dei loro compagni finiscono nel Caos, qualcuno dovrà pur prendersi la responsabilità di andare a salvarli. Perché se il Bene e il Male non trovano il modo di collaborare, sarà la fine per tutti.
QUANDO LA FIABA TERMINERÀ, LA PENNA AVRÀ NARRATO LE STORIE DI UNA SQUADRA FORMATA DA COMPAGNI CHE HANNO ABBANDONATO LA RICERCA DELLA PROPRIA GLORIA INDIVIDUALE PER DEDICARSI A UN'IMPRESA BEN PIÙ IMPORTANTE E PERICOLOSA...


Recensione:

Non vedevo l'ora di leggere questo 4° volume della saga dell'Accademia del bene e del male, la storia mi ha subito presa fin dal primo volume, è stato un crescendo, almeno fino ad ora...
purtroppo devo ammettere che Missione per la gloria mi è piaciuto molto meno rispetto ai precedenti.
Sarà per il solito fatto che le saghe troppo lunghe alla fine perdono un po' negli ultimi volumi, non so però qualcosa mi ha fatto storcere il naso e mi dispiace tantissimo visto il mio amore per la saga.
Non dico che è brutto, anzi, sono entrata nella storia, mi è piaciuto tantissimo il fatto che Chainani, anche questa volta, abbia inserito un misterioso antagonista di cui si conosce l'identità soltanto all'ultimo capitolo,.
Adoro lo stile e la fantasia di Chainani che, libro dopo libro, riesce a stupirmi con la sua abilità di ribaltare di continuo la frittata.
Ammetto che molte volte ho rischiato di perdere il filo seguendo specialmente i voltafaccia di Sophie, il suo passare continuamente dal bene al male mi fa sempre dubitare di lei quando le cose sembrano mettersi male per i buoni...
e comunque seguo con affetto l'amicizia tra lei e Agatha, nel primo libro mi sono molto affezionata a questa coppia di amiche.
In missione per la gloria abbandoniamo, a malincuore, l'Accademia per dirigerci a Camelot e al suo castello in rovina.
Ed è proprio questo lo scenario che fa da sfondo all'intera storia.
Il protagonista è chiaramente Tedros questa volta, che deve finalmente dimostrare di essere il re di Camelot, ma, dovevo immaginare non sarebbe stato facile... e qui spunta il cattivo di turno: Il Serpente.
Da prima è una figura avvolta nel mistero ma, stranamente, ho capito quasi subito di chi si trattava, perché, a forza di seguire Chainani ho iniziato a capire su quali personaggi andare a parare.
Ora però sono disperata perché il finale mi lascia sul più bello ed io non so quando il 5° volume uscirà in Italia...non posso resistere senza sapere cosa succederà!!!
Sono comunque felice di confessarvi il mio nuovo amore per l'ennesimo personaggio dei libri: Hort, l'uomo lupo dell'accademia del male ma che malvagio non è.
Ovviamente non ha ancora sorpassato la mia simpatia per Agatha, personaggio di punta, ma ci va comunque molto vicino.
Mi sono affezionata a questo personaggio perché lotta dal primo libro per avere un suo momento di gloria e poi perché, a modo suo, mi fa tenerezza, spero che prossimamente avrà anche lui un volume dove sarà il protagonista.
Facendola breve Missione per la gloria è un bel libro, avventuroso e appassionante, con personaggi ben definiti e che comunque riescono a stupirvi.
Non manco di consigliarne a tutti gli amanti del fantasy e delle favole rivisitate in chiave moderna, la lettura, ne vale la pena.
Dopotutto io ho segnato L'accademia del bene e del male fra le mie saghe preferite dopo Harry Potter e le trilogie del Mondo Emerso.



Titolo: La notte delle tre lune
Serie: I regni del fuoco
Autore: Tui T. Sutherland
Casa Editrice: Il Battello a vapore
Genere: Fantasy
Pagine: 362
Prezzo: € 15,00
Voto: 7/10
Trama:

Sunny ha sempre preso molto sul serio la profezia. Se lei, Clay, Tsunami e Starflight avessero anche solo un'opportunità di salvare i Regni del Fuoco, non esiterebbe un attimo a fare tutto il necessario, compreso scegliere la nuova regina degli Ali di Sabbia. Purtroppo però sembra che nessuno sia disposto ad ascoltarla, e le sconvolgenti rivelazioni di Moroser le hanno insinuato il tarlo del dubbio: è davvero possibile porre fine alla guerra o tutti i loro sacrifici sono stati vani? Ma tra le dune del deserto l'aspettano segreti sepolti e rivelazioni inaspettate che l'aiuteranno a capire se il destino sia già segnato oppure se cinque giovani draghi possano davvero cambiare le cose.

Recensione:

C'è sempre qualche particolare della vita degli altri che può aiutarti a capirli meglio.”

Sto amando sempre più questa serie che ha per protagonisti i draghi della profezia.
Mi sono affezionata a loro, volume dopo volume e, ormai, non ne posso fare a meno.
Ho scoperto solo oggi che questo non è l'ultimo libro della serie ma bensì solo il 5° di 10...sono giusto a metà e sono curiosissima di sapere che altro succederà a Sunny, Starflight, Tsunami, Glory e Clay.
Sono rimasta sorpresa perché sinceramente a me pareva già un finale questo volume e non ho idea di chi possa essere il prossimo protagonista del 6° volume.
Devo ammettere che, rispetto ai precedenti, La notte della tre lune mi ha un pochino delusa, avrei preferito un po' più di azione.
I nodi vengono al pettine, è vero, ma mi sarebbe piaciuto che fossero più presenti anche gli altri 4 draghi protagonisti, sebbene il volume fosse chiaramente dedicato alla storia della piccola Ali di sabbia Sunny.
Però almeno in questo libro la piccola ed eccentrica draghetta si riscatta dando finalmente prova di essere allo stesso livello delle altre due femmine del gruppo combattive e intelligenti.
Sunny è sempre stata l'anello debole del gruppo, quella che non viene presa mai sul serio dagli altri, la più piccola che deve sempre essere protetta.
Sarà anche per il suo carattere ingenuo e la sua aria un po' svampita ma ho imparato ad apprezzarla di più in La notte delle tre lune, ho ammirato la sua incrollabile speranza e la sua bontà di cuore, nonostante sia davvero troppo incline al perdono.
Quindi vi dico, la storia è buona ma un po' poca azione a questo giro.
Non c'entra molto con la storia in sé ma secondo me le copertine di questa serie sono davvero stupende, sia quelle esterne che quelle interne, le adoro, mi sembra chiaro dunque che terrò in bella mostra questa serie e non vedo l'ora che sia completa.
Ora non mi resta che aspettare l'uscita del prossimo volume, con ansia e curiosità a 1000.



2 commenti:

  1. devo iniziare queste serie, in casa ho i primi volumi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Consigliatissime entrambe non te ne pentirai ;)

      Elimina