Elenco blog personale

martedì 26 aprile 2016

I miei consigli.

Ciao lettori!
Come state? Io tutto bene.
Oggi è martedì per cui vi aggiorno la rubrica I miei consigli.



Il meglio di me di Nicholas Sparks

Trama:

Nella primavera del 1984, quando ancora frequentavano il liceo, Amanda e Dawson si sono innamorati: profondamente, irrevocabilmente. Nonostante appartengano a due mondi diversi, il loro amore è così grande da sfidare l'intera cittadina del North Carolina in cui sono cresciuti. Ma, alla fine dell'estate, le loro strade si devono bruscamente dividere. Ora, 25 anni dopo, Amanda e Dawson si ritrovano al funerale di un vecchio amico e in un solo weekend, il più lungo della loro vita, scoprono che a volte, l'amore può durare per sempre.

Il mio pensiero:

Faccio una piccola premessa, io ho imparato ad amare questo autore decisamente drammatico e i suoi libri mi piacciono quasi tutti per cui difficilmente ne posso dire male.
Il meglio di me è stata una bellissima lettura in classico stile drammatico appunto, il finale mi ha lasciata a bocca aperta, non me lo aspettavo nonostante conosca ormai un po' la mentalità di Sparks.
Alcuni diranno che non sono d'accordo con me e lo capisco però il fatto che faccia quasi sempre morire qualcuno ci sta, insomma i migliori drammatici sono così no?
Mi è piaciuta moltissimo l'idea del finale ma non posso dirvi di più o sarebbe uno spoiler bello e buono.
Ho deciso di parlarvi di questo libro perché scorsa settimana hanno dato il film su canale 5.
Purtroppo sono rimasta delusissima perché il film, a parere mio, è bruttissimo, hanno fatto le cose di corsa, non hanno saputo mettere in risalto i punti per me fondamentali e hanno fatto un vero casino tra flashback e presente.

Insomma il libro è bellissimo e merita una possibilità se vi piacciono le storie un po' tristi di amori che resistono al tempo, ma per il film direi che non ci siamo proprio.

Frostbite di David Wellington


Trama:

L'ultimo suono che vorrebbe udire una donna sola in una foresta è l'ululato di un lupo. Quando capisce che sta per essere attaccata, Cheyenne Clark si rifugia su un albero, ma un grosso lupo, con occhi verdi e zanne affilate, la morde ad un polpaccio. Quella ferita trasforma Chey nel mostro che da anni popola i suoi incubi. E l'unica persona che può svelare i segreti della sua nuova condizione è proprio l'uomo, il lupo, che l'ha aggredita, e che adesso vuole ucciderla perché non diffonda il contagio. Nei territori artici del Canada, dove le notti si fanno sempre più lunghe e la luna non tramonta, è difficile capire chi è il cacciatore e chi la preda, e chi è più feroce: gli uomini che imbracciano le armi caricate con pallottole d'argento o i licantropi tormentati dall'implacabile istinto di morte.

Il mio pensiero:

Frostbite l'ho comprato un po' per curiosità visto che di lupi mannari ho sempre letto poco, la copertina mi ha subito affascinata e la trama mi ha fatto decidere di acquistarlo.
Devo ammettere che più scorrevo le pagine e più mi lasciavo trasportare tanto che l'ho letto in pochissimo tempo.
A mio parere è bellissimo, scorrevole e misterioso.
È diventato uno dei miei libri preferiti a tema licantropi quindi potete immaginare quanto mi abbia conquistata.
Davvero un ottima storia sovrannaturale che vi farà venire anche qualche brividino tra una pagina e l'altra.
Ve lo consiglio.

Io e Dewey di Vicki Myron

Trama:

In una gelida mattina d'inverno, Vicki, la direttrice della biblioteca di Spencer, nell'Iowa, trova un gattino mezzo congelato nella cassetta di restituzione dei libri. Grazie alle sue cure, il micio si riprende, conquistando da subito, con il suo carattere affettuoso, tutti coloro che incontra. Per 19 anni sarà l'inquilino più apprezzato, coccolato e amato della biblioteca. Riuscendo a compiere un autentico, piccolo miracolo: rendere migliori le persone. Una deliziosa storia vera, che ha incantato milioni di lettori “gattofili” ma non solo e che presto diventerà un film.

Il mio pensiero:

Era da un po' che non vi consigliavo un libro sugli animali e, l'altro giorno mentre pulivo la libreria mi è capitato tra le mani questo per cui eccomi qui a consigliarvelo.
È una storia vera del gatto che vive in biblioteca, forse ne avrete sentito parlare visto che diversi anni fa era diventato decisamente famoso.
Non dico che sia un libro profondo o straordinario ma, se come me amate leggere queste dolci storie sui nostri amici a quattro zampe, sicuramente Io e Dewey vi piacerà.
Ecco un'immagine di Dewey e Vicki.

  

Per oggi è tutto cari lettori, vi ho dato i miei consigli e vi do appuntamento con la stessa rubrica martedì prossimo.
Un bacione da Cry.



Nessun commento:

Posta un commento