Elenco blog personale

giovedì 9 agosto 2018

Parliamo di Vampire Knight l'anime.


Mi sono sempre ripromessa di leggere il manga (e lo farò prima o poi) ma mi sono ritrovata con l'anime disponibile su Netflix e...beh non ho resistito, volevo assolutamente vederlo.
La prima stagione mi ha catturata, ammaliata e deliziata, ne sono rimasta davvero affascinata. Mi sono divorata i 13 episodi in un paio di sere tanto ne ero drogata.
Non poteva non essere nelle mie corde visto che si parla di scuole speciali, vampiri, un triangolo amoroso piuttosto interessante, misteri da svelare e un personaggio che non potevo assolutamente non amare.
Ci siete già arrivati? Mi sapete dire il nome del mio personaggio preferito? No?
Ok, ve lo dico: Zero Kiryu!
Mi sono irrimediabilmente “innamorata” di Zero, un ragazzo freddo e distaccato, duro e inflessibile ma solo in apparenza.
In realtà, nel corso dell'anime, Zero si riscopre un personaggio molto profondo, sensibile, leale e fragile nella sua durezza.
Il fatto che poi si innamori di Yuki, una ragazza vivace e un po' goffa, orfana di genitori e adottata dal preside della scuola.
Quella formata da Zero e Yuki è una coppia che mi gustava parecchio...non fosse che quel pezzo di ghiaccio mal conservato di Kaname Kuran ci mette lo zampino.
Yuki infatti è innamorata di Kaname ma, secondo me, è più riconoscenza che amore, dato che Kaname l'ha salvata dall'attacco di un vampiro quando era solo una bambina.
Kaname in realtà non è così buono come sembra ma non posso certo raccontarvi tutto!
Il povero Zero è quello che ne subisce di tutti i colori: un gemello che lo odia/ama profondamente, la contraddizione di essere sia un vampiro che un cacciatore di vampiri, la possibilità di dover un giorno uccidere la sua amata, l'eterna lotta per non diventare un vampiro di classe E (ovvero una bestia senza più nessun controllo) e un passato tragico in cui un vampiro ha assassinato tutta la sua famiglia...o almeno crede.
Ce n'è abbastanza per renderlo il mio eroe, potete ben capirmi.
E vi dicevo quindi, ho apprezzato molto la prima stagione, ma con la seconda non è andata troppo bene.
Sebbene la seconda sia più movimentata e si vengano a svelare numerosi misteri che danno un senso a tutta la storia, mi ha indisposta.
Mi ha resa scettica e scontenta l'amore fra Kaname e Yuki, l'allontanamento tra Yuki e Zero, e la trasformazione in vampiro di Yuki.
Il finale poi...che delusione ragazzi!!! ne carne ne pesce.
Purtroppo mi ha lasciata con l'amaro in bocca e mi ha rovinato l'incanto della prima stagione, odio quando succede.


Se ve la consiglio? Beh, si perché in fondo è un anime appassionante, nonostante la mia avversione per il finale.
Mi hanno detto che però l'anime ha un finale diverso rispetto al manga, quindi voglio assolutamente vedere com'è leggendo anche il manga, compreso Vampire knight memories.
Spero solo che non sia un ennesima delusione!
Mi date notizie se lo avete letto? Non spoileratemi nulla però, ditemi solo se è migliore rispetto all'anime e se vi è piaciuto.
Aspettatevi, cari lettori, di sentir nominare molto spesso Zero perché è diventato uno dei miei personaggi preferiti di sempre <3

Nessun commento:

Posta un commento