Elenco blog personale

lunedì 30 luglio 2018

L'angolino del manga.


Ciao amici lettori! Come state?
Nel corso del mese sono stata alla Cross Academy in compagnia di Zero, Yuki e Kaname...di cosa sto parlando?
Ma di Vampire Knight ragazzi miei!
Volete saperne di più? Ok allora bando alle ciance e andiamo a parlane nel dettaglio.
Buona lettura!
L'angolino del manga.

Vampire Knight

Titolo: Vampire Knight
Autore: Matsuri Hino
Volumi: 19
Prezzo(di un volume singolo): 4,80 € 5,50 (i prezzi oscillano da un volume all'altro).

Personaggi principali:

Yuki Cross
Zero Kiryu
Kaname Kuran
Hanabusa Aidoh
Akatsuki Kain
Senri Shiki
Takuma Ichijo
Rima Toya
Ruka Souen


Trama:

Vampire Knight è ambientato principalmente nella Cross Academy, una prestigiosa scuola privata con una quanto meno insolita struttura delle classi. Gli studenti sono infatti divisi fra Day Class, composta da normali studenti che svolgono le loro lezioni di giorno, e Night Class, un'élite di geni bellissimi che in realtà sono vampiri. Solo tre persone della Day Class sono a conoscenza di questa seconda faccia della Night Class: il preside e i due "Guardian", Yūki Cross, la protagonista, e Zero Kiryu. I compiti dei Guardian sono: assicurare una convivenza pacifica fra le due classi e non far scoprire il segreto della Night Class. Yūki ben presto, attanagliata dai dubbi sul suo passato e da visioni sanguinose scopre che Kaname Kuran, il capo della Night Class, le nasconde un segreto.

Il mio pensiero:
Era da diverso tempo che volevo leggere questa serie manga ma non riuscivo a trovarla.
Poi ho scoperto che su Netflix esisteva l'anime e me lo sono guardata...anche se devo ammettere sono rimasta con l'amaro in bocca.
Ero talmente scoraggiata dal finale che mi sono detta che non avrei mai letto il manga...ma poi mi è giunta voce di un finale diverso dalla serie televisiva e così, eccomi qui a parlarvene dopo averla finalmente letta.
Sebbene l'anime sia pari pari ai primi volumi del manga, la storia poi continua e non viene troncata come nell'anime, ma prosegue ed evolve.
Il problema è che il tutto diventa così complicato da far fatica a seguirne il filo.
Devo ammettere che io sono rimasta affascinata dal triangolo amoroso formato da Zero/Yuki/Kaname che non dalla guerra fra purosangue, vampiri di classe media e umani in sé.
Ma non è poi la storia d'amore che ha preso tutti quelli che l'hanno letto?
Seriamente ragazzi!
Per cui vorrei soffermarmi proprio su questi 3 personaggi in particolare e non sul contesto della guerriglia.
Zero Kiryu ha conquistato il mio cuore, vi è entrato dalla prima apparizione e vi è rimasto fino alla fine, istallandosi sotto pelle come la spina di una rosa.
Ora, sapete che amo i personaggi un po' complicati e pericolosi quindi non vi dovreste stupire affatto che sono rimasta affascinata da lui.
Zero è schivo, ironico, irascibile, freddo e arrogante...oltre che bellissimo.
Tutte queste caratteristiche danno il senso ad un personaggio che vuole apparire duro, controllato ma che in realtà è quello più fragile e tormentato sia dall'amore che prova per Yuki, sia dal suo odio verso i vampiri e quindi verso se stesso.
La sua storia è dannatamente coinvolgente, mi ha intenerito il bambino sconvolto e quasi catatonico che il preside ha adottato dopo l'assassinio dei suoi genitori per mano di un vampiro, e mi ha incuriosito vedere i vari aspetti del carattere di Zero adolescente, quando purtroppo scopre di essere ormai diventato un vampiro e di essere destinato a perdere la ragione.

Ben più sexy è la versione adulta di Zero, quando finalmente decide di dichiarare il suo amore a Yuki, sebbene sappia di dover lottare con Kaname e il suo fantasma.
Ho ammirato molto la sua tenacia e la sua dedizione alla donna che ama.
Insomma, Zero è la vera star del manga a mio parere ed è il personaggio più completo e interessante oltre che coinvolgente.
Yuki dal canto suo all'inizio è un personaggio allegro, buffo ed esplosivo...almeno finché non diventa un vampiro.
Purtroppo devo ammettere che la sua trasformazione mi ha annoiata e spesso irritata, non mi è piaciuto il suo lato capriccioso, troppo fragile e infantile.
Non le perdonerò mai di aver respinto più di una volta Zero! Mai! ;)
Però è stato dolcissimo il suo tenero e profondo amore che la lega sia a Kaname che a Zero e di cui non può fare a meno nonostante tutto.

Kaname è l'antagonista di Zero, il primo amore di Yuki, il suo salvatore e carnefice allo stesso tempo.
Questo personaggio mi è rimasto sullo stomaco e non solo perché ha messo i bastoni tra le ruote a Zero, ma anche perché si è dimostrato uno psicopatico di fatto.
Spesso ha fatto cose che non ho capito per niente, ha messo in difficoltà i suoi discepoli, ha soggiogato Yuki e usato Zero come arma.
Non posso proprio amarlo lettori miei!
Però almeno verso il finale sembra avere un ripensamento che riesce a farmelo vedere di buon occhio.
La storia vera e propria ruota intorno a loro ma ho apprezzato moltissimo anche i personaggi di contorno come il preside, Hanabusa Aidoh che mi ha fatto morire dal ridere in molte occasioni diventando uno dei miei personaggi preferiti, Shiki e Ruka.
Insomma posso dire di avere amato un sacco di personaggi in effetti, non mi era mai capitato di affezionarmi a più di un personaggio alla volta, miracolo quindi!
Potrei parlarvene per ore amici ma non posso dilungarmi troppo o vi annoierete per cui chiudo consigliandovene la lettura, merita molto parola mia.
Se amate le storie un po' cupe, con triangoli amorosi, se amate i vampiri e i cacciatori di vampiri le cui strade si intrecciano, se amate il mistero e le storie lunghe, Vampire knight fa proprio per voi.
Solo vi consiglio di non guardare solo l'anime perché racconta solo una parte della storia ed è un vero peccato.

Voi l'avete letta amici lettori? Che ne pensate?
Ci leggiamo presto con un nuovo post.
Ciao ciao amici lettori!

Nessun commento:

Posta un commento