Elenco blog personale

mercoledì 26 ottobre 2016

Recensione Il libro delle storie di fantasmi.

Ciao cari lettori, come state?
Io meglio, sto uscendo a fatica da un brutto raffreddore. 
Purtroppo in questo inizio settimana sono stata un po' assente e non sono riuscita ad aggiornare il blog :-(
Ma ora eccomi qui con una bella recensione, ho scelto di recensirvi Il libro delle storie di fantasmi perché mi pareva adeguato alla festività che arriverà a breve.
Sappiate che ho in serbo per voi dei post particolari, visto che amo alla follia Halloween, e questa settimana non potevo non dedicarmi a post a tema.
Ma ora bando alle ciance e andiamo con la recensione.

Recensione.


Risultati immagini per il libro delle storie di fantasmiTitolo: Il libro delle storie di fantasmi
Autore: Roald Dahl
Prezzo: € 6,90
Genere: Horror
Pagine: 269
Voto: 8

Trama:

“È una fatto singolare” osserva Dahl “ma nelle grandi storie di fantasmi il fantasma non c'è. O, se non altro, non si vede. Si vede però il risultato delle sue azioni. Ogni tanto potete avvertire un fruscio alle vostre spalle, o intravedere tracce fugaci della sua presenza.”

Recensione:

Questo libro mi è davvero durato tantissimo! Ci ho messo ben un mese a finirlo lettori! Ma la colpa non è del libro in sé ma mia perché ho deciso di leggermi una storia per volta, tra una lettura e l'altra per farmelo durare di più.
Eh già, proprio come una caramella è stata per me questa bellissima raccolta di storie da brrrrrrivido.
Ormai lo sapete, io amo tutto ciò che è horror, che provoca brividi, ansia, paura, talvolta disgusto e ribrezzo per alcune “scene” particolarmente vivide.
Qui c'è tutto questo lettori, fidatevi di me, vi si accapponerà la pelle, e ve lo dice una che non si impressiona facilmente nemmeno quando legge King.
Nonostante questo devo ammettere che non tutte le storie scelte da Dahl mi sono piaciute, anzi, alcune mi hanno annoiato ahimè.
Più che altro essendo storie “datate” lo stile di scrittura è un po' pomposo alle volte, antico diciamo.
Alcune non mi hanno fatto alcun effetto come ad esempio Elias e il Draug che ho trovato orribile o L'ultimo rintocco che mi ha annoiata a morte.
Però in maggioranza le storie mi sono piaciute quasi tutte, in particolar modo Harry e Un incontro natalizio, entrambe di Rosemary Timperley che non conoscevo affatto ma che ho imparato ad amare proprio grazie a questo libro, un'altra che mi ha fatto accapponare la pelle è stata Compagne di giochi di A.M. Burrage.
Il fatto è che io ho una paura folle dei bambini negli horror, sono inquietanti, paurosi e orribilmente pericolosi e si da il caso che sia in Harry che in Compagne di giochi ci siano dei bambini/ragazzini fantasma...potete immaginare di peggio?
Io no.
Vogliamo poi parlare della bellezza della breve storiella Sulla strada di Brighton? Non vi posso spoilerare nulla ma a me è davvero piaciuta così come La cuccetta superiore che ha scatenato l'immaginazione più cruenta e terrificante di sempre...cadaveri che circolano su una barca aspettando il momento buono per saltarti addosso in piena notte!
Insomma ragazzi, non ci sono altre parole per dirvi che, se amate l'horror, dovete leggere questo libro, assolutamente!
Vi avverto però che secondo me non è una lettura da fare ai più piccoli perché alcune storie sono davvero troppo secondo me e potrebbe terrorizzarli da morire.

Le frasi più belle tratte dal libro:

Era fin troppo abile a rifugiarsi in un mondo di ambiguità, un mondo in cui la razionalità aveva poca presa.

M'impaurivano quegli occhi folli fissi su di me. I pazzi sono terrificanti.

Non mi sento giovane. Qualche volta mi sento vecchio, vecchissimo, e con tante cose da fare prima di morire.

Bene amici, con questo è tutto, ci vediamo domani con un tag carinissimo a tema.
Bacioni!

Nessun commento:

Posta un commento