Elenco blog personale

sabato 18 febbraio 2017

Recensione Non chiamarmi di lunedì+Amore e altri imprevisti.


Titolo: Non chiamarmi di lunedì
Autore: Daniela Volonté
Casa editrice: New Compton Editori
Prezzo: 12,00
Genere: Romantico
Pagine: 282
Voto: 6
Trama:

Greta vive a Milano, Patrik a Roma. S'incontrano quando Greta, una consulente, viene chiamata dalla società di Patrik, la Betapharma, per un ridimensionamento del personale in un periodo di crisi aziendale. E lui, giovane ingegnere con possibilità di reinserirsi nel mondo del lavoro, è tra quelli destinati a essere messi in mobilità. Quando l'ipotesi del licenziamento diventa una certezza, anche la debole storia tra Patrik e l'attuale fidanzata, Ludovica, finisce. Greta, nel frattempo, continua a tenere in piedi una relazione sentimentale che non pare avere futuro: Cris, l'uomo con cui si vede da tempo, parallelamente ha un'altra e pare non voglia decidersi a lasciarla. Proprio quando Patrik sta ormai per abbandonare la Betapharma e trasferirsi a Milano, il caso vuole che incontri quella donna dallo sguardo severo ma malinconico, colei che dentro di sé aveva ribattezzato "la Lady di ferro", Greta...

Recensione:

Con Daniela Volontè avevo avuto qualche problema con la lettura di Buonanotte amore mio, libro che ho odiato dalla prima all'ultima pagina, ma come ogni lettrice cocciuta e masochista, ho deciso di ritentare quindi eccomi qui a recensirvi Non chiamarmi di lunedì.
Vedete bene che alla fine ho optato per la sufficienza e i motivi sono presto detti:
1) la storia in sé non mi ha fatto poi così ribrezzo
2) l'autrice ha aggiunto qualche dettaglio apprezzabile alla solita storiella romantica che sforna solitamente
3) il protagonista maschile ha una storia dolorosa chiusa nel cuore
4) lo stile è scorrevole.
Peccato che questi siano gli unici punti a suo favore...
Non vorrei essere troppo critica, non ne ho né il diritto, né le competenze ma, come ogni lettrice, ho un parere personale e dei gusti precisi quindi mi sbilancio.
Mi scuso con chi ama quest'autrice e la mia recensione non vuol essere un attacco diretto ma semplicemente un parere personale su una lettura fatta.
Detto questo passo a spiegarvi i punti che a me proprio non sono piaciuti:
1) Greta, la protagonista. È una lagna incredibile. All'inizio viene descritta come una donna acida, forte e determinata, salvo poi dimostrarsi una che non sa cosa vuole, un'indecisa cronica, fa delle cose senza senso, e si piange sempre addosso. Ho fatto fatica a sopportare le parti scritte dal suo punto di vista.
2) Il rimarcare in continuazione le origini afro di Patrik, protagonista maschile. Sinceramente il ripetere ogni tre per due la differenza del colore della pelle dei due innamorati l'ho trovata pesante e un pochino fuori luogo. Avrei apprezzato molto di più altri tipi di descrizioni che non fossero incentrate su queste differenze inutili a parer mio.
3) Il personaggio di Ludovica, la fidanzata di Patrik all'inizio della storia. Sinceramente mi sarei aspettata qualche colpo di scena in più e invece è praticamente sparita dopo qualche capitolo...non ne ho capito l'utilità, a questo punto poteva benissimo evitare di inserirla.
4) Il continuo tira e molla fra i protagonisti, indotti quasi sempre da Greta. Ok che un po' di tira e molla nelle storie d'amore ci vuole, ma così mi sembra troppo.
5) Ma perché nei romance usano sempre le tragedie? Perché? Non capisco il motivo di inserire sempre un incidente o una qualche tragedia prima del finale...vabbè sono sicuramente paturnie mie, lasciate stare.

Insomma avete capito che non mi ha proprio entusiasmato questo libro e avete capito bene, però non posso nemmeno dire che sia stata una lettura disastrosa ma anzi, decisamente migliore di Buonanotte amore mio.
Per tutti questi motivi al 6 ci arriva anche se non lo consiglierei a nessuno.
Sinceramente penso che io e la Volontè non ci incontreremo più a meno che non scriva un best seller di cui parleranno tutti.

Frasi più belle:

Sento che il mondo potrebbe crollare in questo istante e io non me ne accorgerei, perché lui mi sta stringendo e ogni altra cosa perde importanza.

Ho imposto alla mia testa e al mio cuore di vivere solo il presente.

Presto tornerò ad essere la solita, quella che vede il bicchiere mezzo vuoto, perché così è sempre preparata al peggio. Quella che non si fida mai degli altri, perché troppe volte lo ha fatto e si è ritrovata da sola. E fa male.

Io e la mia solitudine stiamo benissimo da sole.

Nessuno potrà mai prepararti a certe cose.

Io so di aver bisogno adesso di questo contatto.

A quest'uomo basta così poco per trasformarmi.

Un sorriso vero non è formato solo da labbra che si incurvano e denti in bella mostra. Sono anche occhi che brillano e un volto disteso.

Non è giusto chiudere del tutto il tuo cuore solo perché ti sei fidata della persona sbagliata.

La testa mi ordina di stargli lontana, ma il cuore suggerisce di vivergli accanto.

Quando ami una persona non vuoi vederla soffrire e, a costo di stare male da morire, la lasci andare se hai la certezza che sarà più serena lontano da te.

L'amore ha una doppia faccia. Ti porta a toccare il cielo con un dito, ma ti fa tremare forte per la paura di perdere chi ami. Eppure è meglio rischiare di essere felici che non provarci affatto.

Il fatto di non essere venuto a trovarti non significa che non ti ho voluto bene. Il dolore mi paralizzava e pensavo che non parlare di te e non vedere le tue foto, lo avrebbe attutito...che idea stupida!


Titolo: Amore e altri imprevisti
Autore: Maria Murnane
Precedente volume: Amore su carta da zucchero
Prezzo: € 6,90
Genere: Romantico
Pagine: 315
Casa editrice: Giunti
Voto: 8

Trama:

Ritroviamo ancora una volta la nostra Waverly Bryson, più simpatica e divertente che mai, al centro delle intricate vicende di "Amore e altri imprevisti", il secondo romanzo d'amore di Maria Murnane. Il futuro non è mai sembrato tanto roseo a Waverly Bryson: la sua linea di biglietti di auguri va a gonfie vele, così come la sua rubrica per cuori infranti; da qualche tempo poi ha una storia a distanza con Jake, l'uomo romantico e premuroso che tutte vorrebbero. Ma nonostante abbia fatto tanta strada da quando Aaron l'ha mollata sull'altare, Waverly ha una paura folle delle relazioni e non riesce a lasciarsi andare completamente con Jake. Come se non bastasse, durante la puntata di San Valentino di un noto programma tv, nella frenesia della diretta, Waverly si lancia in una delle sue memorabili gaffe, raccontando imbarazzanti episodi del suo passato da single. La trasmissione è un successo, peccato che Jake non sia altrettanto entusiasta delle sue performance sentimentali...

Recensione:

Ho amato così tanto Amore su carta da zucchero che non potevo certo lasciarmi scappare Amori e altri imprevisti!
Avevo un po' paura, come sempre quando si tratta di seguiti di libri che ho amato, che mi avrebbe delusa perché pensavo fosse impareggiabile l'emozione che mi aveva causato il precedente volume.
Invece, se possibile, il secondo volume mi ha entusiasmata ancor di più, confermando la Murnane come una delle mie scrittrici favorite che sicuramente seguirò d'ora in poi.
Lei ha saputo dare vita ad un personaggio degno di Bridjet Jones, Waverly e le sue waverlynate mi hanno fatta morire dal ridere, una ragazza davvero perseguitata dalla sfortuna, simpatica ma anche pasticciona come poche.
È incredibile come in sole 315 pagine le possa capitare un così alto numero di figuracce, malintesi, dispetti della sorte e chi più ne ha, più ne metta.
Credetemi, in questo libro c'è veramente da ridere e non potrete odiare nessuno dei personaggi, anche il meno simpatico finirà per avere quel qualcosa di particolare che vi farà comunque sorridere.
Ma non esiste solo il lato comico, esiste anche il lato romantico e qui è presentato sotto forma di Jake McIntyre che vi farà davvero andare fuori di testa...in senso buono.
Non ho mai visto un uomo più sfuggente di lui e farà sudare la povera Waverly...ma non vi posso dire come finisce quindi...beh immaginate: romanzo rosa, due persone che si inseguono, un po' di ostacoli da superare... ;)
a buon intenditore poche parole si dice.
Ho apprezzato il signor Red, che fa la sua comparsa in questa storia, penso che tutti dovrebbero conoscere una persona del genere, immaginatelo un po' come un angelo custode con la saggezza di Silente (Harry Potter), l'umiltà di Gandhi e il velo di mistero di...ok non mi viene in mente ora un personaggio che possa essere abbastanza misterioso ma pensate che non saprete mai molto sul suo conto.
Questo libro è davvero riuscito a regalarmi risate, ma anche un po' di tristezza alla fine...non vi posso dire di più pardon.
Inoltre mi piace molto che Waverly abbia due amiche speciali come Andie, a cui va tutto il mio rispetto e ammirazione, e Mckenna che nonostante il suo stato interessante non la molla.
Mi fa pensare alla mia di amica speciale e questo mi rende felice.
Insomma amici lettori devo dirvi altro per convincervi a leggere questo libro?
Penso proprio di no.
Se siete alla ricerca di una storia divertente e romantica al punto giusto, allora dovreste proprio comprarlo!

Frasi tratte dal libro:

Non mi importa di cosa sia ufficiale e nemmeno delle etichette. Sto parlando del tuo cuore, non provare a dirmi che non appartiene a qualcuno.”

A volte bisogna lasciare che le cose accadano.

A volte la vita può essere un enigma, ma è tua e va vissuta.

Vorrei solo che le cose potessero restare così come sono.

Non serve molto per essere felici da bambini. Purtroppo poi, quando diventiamo adulti, tendiamo a dimenticarcene.

Le vere principesse si salvano da sole.

Devi avere fiducia.

Nessun commento:

Posta un commento