Elenco blog personale

sabato 5 novembre 2016

Recensioni The Familiars- Il cerchio degli eroi & 9000 giorni e una sola notte.


Titolo: Il cerchio degli eroi
Serie: The Familiars 3#
Autore: Adam Jay Epstein e Andrew Jacobson
Prezzo: € ???
Genere: Fantasy
Pagine: 167
Voto: 7

Trama:


Il regno di Vastia è ormai in stato di guerra
La perfida lepre Paksahara, grazie al controllo sulla Fortezza Itinerante, ha ottenuto un potere sconfinato e con il suo esercito di animali non-morti sta devastando la regione. Dato che gli esseri umani sono ancora privi dei loro poteri magici, toccherà ai Tre della Profezia – il gatto Aldwyn, la ghiandaia Skylar e la raganella Gilbert – trovare la Fortezza e sconfiggere Paksahara. Ma il compito si preannuncia tutt’altro che facile: per riuscire nell’impresa, infatti, i famigli dovranno riunire i sette discendenti dei più antichi e potenti animali di Vastia. Come se non bastasse, Aldwyn trova un’inquietante pergamena che lo porta a dubitare della profezia che li guida… In un crescendo di ingegnosi trucchi magici, epiche avventure e condito da un irresistibile umorismo, Il cerchio degli eroi è il terzo capitolo di una saga straordinaria che ha appassionato lettori di ogni età.

Recensione:

Sono un po' triste perché ero certa che questo fosse l'ultimo libro della serie e invece ho scoperto che c'è ancora un 4°libro: Il palazzo dei sogni.
Comunque sia ho letteralmente divorato Il cerchio degli eroi che, secondo il mio gusto, è il volume migliore della serie che ho letto.
A differenza del precedente è molto più scorrevole, non si dilunga troppo e va dritto al punto, al centro dell'azione.
Inoltre qui ci sono un sacco di personaggi in più, oltre ad Aldwin, Gilbert e Skylar, abbiamo Navid il cobra reale acerrimo nemico di Marati la mangusta aggressiva e letale, Simeon il segugio saggio e valoroso, Anura la rana dorata che porta fortuna a chi l'ha accanto, Banshee la scimmia leale di Galleon potente mago e Orion il bellissimo e veloce lumidestriero.
Questi personaggi danno il via ad un avventura piena di azione, colpi di scena e acerrime battaglie contro l'esercito zombie di Paksahara.
Insomma in questo libro c'è davvero di tutto!
Sono particolarmente felice del fatto che, il mio personaggio preferito, (Gilbrert) si innamori!!!
è davvero tenerissimo e se vi capita di leggere il libro potrete vedere come questo personaggio, di cui si pensa sia pressoché inutile, diventi in realtà il punto focale per la riuscita della missione.
Questa cosa mi piace moltissimo proprio perché mi fa sperare che anche le persone buffe, un po' insicure, possano cambiare il mondo in qualche modo.
The Familiars è una serie che vorrei completare perché è una bella lettura per giovanissimi che insegna la vera amicizia, la lealtà e la forza di un legame che al giorno d'oggi se sente poco.
Per tutte queste ragioni lettori, se avete dei fratellini o magari dei figli e cercate qualcosa da leggere loro, vi consiglio questa serie dolcissima e avventurosa che farà sognare i più piccoli e darà loro insegnamenti importanti.

Le frasi più belle tratte dal libro:

Ognuno di noi forgia il proprio destino.”

Risultati immagini per 9000 giorni e una notte libroTitolo: Novemila giorni e una sola notte
Autore: Jessica Brockmole
Prezzo: € 6,90
Genere: Romantico/drammatico
Pagine: 332
Voto: 9

Trama:

Margaret non sa perché Elspeth, sua madre, si sia sempre rifiutata di rispondere a qualsiasi domanda sul suo passato, limitandosi a mormorare:” il primo volume della mia vita è esaurito”, mentre gli occhi le si velavano di malinconia. Eppure adesso quel passato ha preso la forma di una lettera ingiallita, l'unica che Elspeth ha lasciato alla figlia prima di andarsene da casa, così, improvvisamente, senza neppure una parola d'addio. Una lettera che è l'appassionata dichiarazione d'amore di uno studente americano, David, a una donna di nome Sue. Una lettera che diventa, per Margaret, una sfida e una speranza: attraverso di essa, riuscirà infine a svelare i segreti della vita di sua madre e a ritrovarla?

Recensione:

Devo essere davvero sincera, pensavo che questo libro fosse una schifezza, di una noiosità terribile e per di più uno storico. Quando l'ho aperto e ho notato che si trattava di una serie infinita di lettere mi sono detta:”Ma io non lo leggo!”, ebbene lettori, sapete una cosa?
Mai giudicare un libro dalla trama, o dalla copertina, o dal modo in cui sono impostati i capitoli.
L'ho iniziato controvoglia e con una certa titubanza ma poi, andando avanti a leggere sono stata completamente catapultata nella storia, mi ha coinvolta come pochi libri hanno saputo fare, mi ha fatto provare le emozioni dei personaggi, quasi fossero le mie e questa cosa mi ha sconvolta.
Come potete ben immaginare non è certo una lettura tutta fronzoli e leggerezza, no, proprio no. È una storia coinvolgente, che ti strazia il cuore, ti fa provare odio, amore, tenerezza, invidia, tristezza, malinconia, disprezzo, ma sopratutto ti fa riflettere e capire quanto l'amore sia una cosa meravigliosa, travolgente e inaspettata.
Dovete sapere che io sono sempre stata contro i tradimenti, non faccio mai il tifo per gli altarini ne per le persone che entrano a gamba tesa in un rapporto, in un fidanzamento o in un matrimonio, ho sempre avuto un'idea dell'amore molto romantica per cui quando una coppia si forma, nella mia testa, dovrebbe durare per sempre.
Ma sono anche una persona realista e che vive di emozioni e so bene che a volte basta un attimo per legare due persone, uno sguardo, un momento di complicità e tutto può cambiare, niente dura per sempre e se si ha la fortuna di trovare seriamente la propria anima gemella bisogna ritenersi fortunati.
Ebbene questo libro mi ha messo davanti ad una di quelle situazioni che io in genere odio: Elspeth (la moglie), Iain (il marito) e David (l'amante). Potete bene immaginare quanta rabbia io abbia provato per Elspeth e quanta compassione abbia provato per Iain ma non potete certo immaginare come io sia riuscita a farmi piacere David.
David è un uomo incredibilmente romantico, dolce, intraprendente e coraggioso di cui io abbia mai letto.
Non posso dirvi di più perché vi rovinerei la lettura di questo meraviglioso libro ma, garantisco, che è davvero un personaggio incredibile, è diventato uno dei miei preferiti, sappiatelo.
Pagina dopo pagina iniziavo a capire cosa Elspeth provasse, mi emozionavo con lei, amavo con lei e speravo assieme a lei che tutto andasse per il meglio.
Insomma sono arrivata ad accettare il fatto che contro l'amore, quello vero, non si può fare nulla, non si può impedirsi di amare nemmeno volendo e non è colpa di nessuno se si incontra la persona giusta al momento sbagliato.
Elspeth e David sono fatti per amarsi,incondizionatamente, senza freni e senza limiti e questo è un dato di fatto.
Questo libro mi ha dato la speranza di credere che l'amore può nascere dal nulla, da un momento all'altro, e se è davvero forte, può andare oltre tutto e tutti, oltre ogni tempo e ogni luogo, oltre ogni ostacolo ed essere vissuto che sia per un giorno, per un mese, per un anno o per tutta una vita.
Penso che la cosa più bella al mondo non sia tanto l'amare ed essere ricambiati ma quanto il conoscere l'amore, quello autentico, riuscire a provarlo almeno una volta nella vita, questo è il vero senso della vita per me.
Così come Elpseth e David mi hanno fatto “innamorare” dell'amore in sé, Margaret mi ha fatto spesso sorridere regalando alla storia un velo di spensieratezza e ironia.
La figlia di Elspeth si trasforma in una vera e propria detective e parte alla ricerca del passato della madre, dimostrando coraggio, forza, intuito e spirito d'avventura.
Ho amato anche questo personaggio, che alla fine, fa la scelta giusta e riesce a mettere assieme tutti i pezzi, uno per uno.
Un altro argomento che mi ha fatto commuovere spesso è senza dubbio la guerra e qui viene descritta dal punto di vista dei sodati stessi ed è davvero straziante.
Credo sia veramente il libro più romantico che io abbia mai letto, di una dolcezza e di una saggezza senza pari.
Consigliatissimo a chi vuole una storia che travolga il cuore e lasci un segno indelebile nell'anima.

Le frasi più belle tratte dal libro:

Le emozioni sono fugaci come una notte silenziosa.

Non regalare il tuo cuore in modo avventato, perché potresti non riaverlo mai più indietro.

I ricordi sono una bella cosa, ma è la prospettiva di crearne di nuovi che aiuta a tirare avanti.

Il presente e il futuro si costruiscono sul passato e so che vuoi sapere da dove vieni, prima di decidere dove andrai.

Non possiamo impedirci di amare.

Forse sarò un'idealista, ma non posso trattenermi dal pensare che nulla accade per caso. Sei entrato nella mia vita nel momento stesso in cui Iain ne è uscito. Eri lì per me, proprio quando lui non c'era più. Ci dev'essere una ragione.

Finché non conoscerai il percorso che ti ha portato a essere ciò che sei, non saprai mai se stai camminando lungo la strada giusta.

Erano sognatori, leggevano e rileggevano tutto ciò che trovavano, avevano sempre lo sguardo fisso sull'orizzonte, come se cercassero un modo per toccarlo. E tutti e due, quando hanno donato il loro cuore, lo hanno perso per sempre.

Quando si chiude una porta, non si può che aprirne un'altra.

Ora, per sempre e oltre, ti amo.

Tutti noi ci affanniamo a cercare l'amore, solo per scoprire poi che amare è molto più facile di quanto crediamo.

Bene amici le recensioni sono terminate, spero vi siano piaciute, come sempre ci leggiamo domani con un nuovo post.
Bacioni!



2 commenti: