Elenco blog personale

domenica 4 settembre 2016

Recensioni.


Titolo: La magica medicina
Autore: Roald Dahl
Prezzo: € 6,90
Genere: Fantasy
Pagine: 122
Voto: 7

Trama:

George ha una nonna egoista, prepotente e insopportabile, che lo disgusta raccontandogli come sono buoni da mangiare bruchi, lombrichi e sopratutto scarafaggi, che scrocchiano così bene sotto i denti, e lo spaventa lasciandogli credere che lei possa essere una strega. Cosa può fare allora il povero George se non preparare una magica medicina che cambi almeno un po' il carattere della nonna?
Mescola in un enorme pentolone tutto quello che trova in casa, dal deodorante alla polvere antipulci, dall'olio del motore alla cera da scarpe. La nonna cambia eccome! Peccato che George non riesca a ricordarsi gli ingredienti e le dosi del suo magico beverone...

Recensione:

Non sapevo dell'esistenza di questo libricino per ragazzi e ne sono subito rimasta incuriosita, per cui l'ho letto.
Adoro Dahl, me ne sono innamorata leggendo La fabbrica di cioccolato, e non appena ho visto questa collana di La biblioteca di repubblica- L'espresso, mi sono detta: “La devo avere!”
ed è così che ho aggiunto alla serie di Piccoli Brividi, anche quella per i 100 anni dalla nascita di Roald Dahl.
La magica medicina è un libro davvero divertente anche se a tratti un po' irriverente. George pensa le peggio cose della nonna (anche se se le merita tutte vista la sua cattiveria) e si esprime in maniera “colorita” di tanto in tanto.
Comunque rimane una lettura per giovanissimi, divertente, poco impegnativa, che dà anche degli insegnamenti, nonostante tutto.
E poi sfido io trovare anche un solo libro di Dahl che non sia bello!
Se avessi dei bambini sicuramente lo leggerei con loro, non riesco a pensare a qualcosa di più adatto e scritto in maniera altrettanto semplice.

Bellissimo davvero.

Titolo: I Dannati di Malva
Autore: Licia Troisi
Prezzo: € 10,00
Genere: Fantasy
Pagine: 142
Voto: 7

Trama:

Malva è una città perfetta. L'aria è pulita, le case sono belle e luminose, gli abitanti vivono immersi negli agi. Ma dietro l'apparenza, nell'intrico di fetidi cunicoli che si dipanano nei sotterranei, pulsa una vita segreta. Laggiù vivono i Drow, gli schiavi degli umani, che pagano il prezzo di quel benessere. Costretti a vivere nell'oscurità e a respirare fumi tossici, i Drow non osano oltrepassare il confine che li separa dalla superficie di Malva. Ma quando sanguinosi omicidi cominciano a macchiare le linde strade della città, sono proprio i Drow ad essere sospettati. A indagare nei sotterranei misteriosi di Malva è inviato Telkar, un membro della Guardia Cittadina, mezzosangue Drow e quindi capace di mimetizzarsi tra loro. Per Telkar è l'occasione per distinguersi agli occhi degli umani e riscattarsi dalle proprie umili origini. La verità che lo aspetta negli abissi della terra, però, sarà qualcosa di sconvolgente e inaspettato...

Recensione:

Beh, voi sapete quanto io adori Licia quindi non potete proprio nemmeno pensare che un suo libro possa non essermi piaciuto. Infatti mi è piaciuto.
Mi piace il fatto che i suoi libri siano sempre più o meno ambientati in epoche lugubri, fatte di battaglie fra popoli differenti e di sentimenti.
Telkar all'inizio l'ho odiato salvo poi amarlo più o meno a metà libro, perdutamente.
Questo libro parla di differenze, del sentirsi diverso dalla massa, della voglia di provare sempre qualcosa agli altri, del desiderio di essere accettati.
Talvolta mi sono ritrovata nelle parole di Telkar, penso che ognuno di noi si senta “fuori luogo”rispetto agi altri, solo, isolato nel proprio profondo.
Devo ammettere che non è solo un fantasy ma bensì anche un thriller, c'è del mistero, personaggi che vi incuriosiranno e vi confonderanno oltre ad emozionarvi.
Se cercate qualcosa di romantico, beh, non leggete questo libro perché, di romanticismo, non ce n'è nemmeno un pizzico. Se devo proprio dirlo, non c'è neppure un personaggio femminile quindi...
non è sicuramente uno dei libri più belli che la Troisi ha scritto ma è stata una lettura piacevole.
Il finale però lascia a desiderare, mi spiego: a parere mio non può finire così e non mi stupirei se ci fosse una continuazione...o almeno ci spero perché voglio sapere cosa ne sarà di Telkar e dei Drow che sono costretti a lavorare per gli Umani.
Bella lettura, se non conoscete la Troisi, questo libro fa al caso vostro visto che è sottile e poco impegnativo, vi servirà per entrare dolcemente nelle sue opere piene di battaglie, azione, sentimenti e personaggi forti e complessi.

Le frasi più belle tratte dal libro:

Alla fine si torna sempre al punto di partenza. La mia vita era stata una fuga, ma da se stessi non si scappa.

Potevo fingere di essere come loro, e persino riuscirci egregiamente, ma c'era sempre qualcosa che mi distingueva, qualcosa che in nessun modo avrei potuto cambiare.

Gli dei tacciono, ci sono posti dove non possono arrivare, e preghiere a cui non possono rispondere.

Ecco qua le mie recensioni cari lettori, spero vi siano piaciute.
Come sempre vi chiedo di dirmi se anche voi avete letto questi libri e cosa ne avete pensato.
Ci vediamo domani con un nuovo post.
Un bacione da Cry.

3 commenti:

  1. La magica medicina mi piaceva molto da bambina, mi sembra di averlo riletto anche qualche anno fa :) l'unico lavoro di Dahl che non ho apprezzato più di tanto è stato Il GGG, se ricordo bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Seli! Il GGG lo possiedo ma non l'ho ancora letto. Sono ancora dietro a leggere, fra un libro e l'altro, Storie di fantasmi che sto amando tantissimo.

      Elimina
    2. Prima o poi spero di trovarlo anche io ♥

      Elimina