Elenco blog personale

domenica 11 novembre 2018

Parentesi fumettistica (parliamo di Dylan Dog)


Tripofobia:
Dylan Dog 381: Tripofobia, copertina di Gigi Cavenago
Leggendo questo volume ho imparato una nuova parola: tripofobia una fobia che scatena malessere quando si vedono certi tipi di pattern (modelli- forme) ripetuti.
Ed è proprio su questo che si basa la storia con l'aggiunta di una perfida divinità che sacrifica vite umane.
Il fatto che vi siano personaggi posseduti dalla dea stessa non fa che aggiungere ansia all'intera storia.
Anche in questo caso il bel Dylan è affiancato dalla ragazza di turno, affetta da tripofobia, ma del resto ormai sono abituata ai mille volti femminili che affiancano l'old boy.
Nonostante tutto la storia non mi è piaciuta per niente purtroppo e penso che, prima o poi, uscirà un seguito perché il mistero non è ancora totalmente svelato.
Staremo a vedere.

La rosa e il macellaio:
Risultati immagini per dylan dog la rosa e il macellaio
La copertina di questo volume è davvero meravigliosa, tanto che mi piacerebbe farne un poster.
In quanto alla storia è molto interessante, si parla di morti, come al solito, possessioni e killer da sgamare.
Ovviamente il bel Dylan finisce per innamorarsi di una donna mooolto pericolosa e ovviamente...finisce male!
Diciamo che non è particolarmente fortunato in amore, alla fine le sue donne si scoprono o assassine, o lo piantano in asso così su due piedi, oppure semplicemente decidono di cambiare aria, vita e amicizie.
La storia in sé narra di una giovane scrittrice la quale viene posseduta dal padre defunto, nonché grande scrittore di successo. Beh, è facile pubblicare un best seller quando non sei davvero tu a scriverlo non vi pare? Ed è esattamente ciò che succede, peccato che il successo di questa scrittrice sia macchiato da lunghe scie di sangue...
Molto carina come storia.

Profondo nero:
Risultati immagini per dylan dog profondo nero
Una storia davvero enigmatica questa dove il bell'indagatore dell'incubo si ritrova a scavare nel passato di una “dominatrice”.
Cosa scatta nella mente di chi si eccita provando dolore fisico?
E perché la sua ultima fiamma è stata uccisa? E da chi?
Fra spiriti e perversione il fumetto è andato giù liscio come l'olio.

La macchina che non voleva morire:
Immagine correlata
Questa storia mi è piaciuta davvero molto, forse perché racconta per la prima volta il rapporto stretto che Dylan ha con il suo “vecchio catorcio” ovvero il maggiolone bianco che ha da sempre.
Anche io sono stata legata alla mia primissima macchina, per cui mi sono un po' ritrovata nella sofferenza di Dylan al momento di sbarazzarsene.
Ma come potevo prevedere il caro maggiolone non ha nessuna intenzione di separarsi dal nostro Dylan, e farà quindi di tutto per ritornare a casa.
Davvero un bellissimo volume questo, forse addirittura uno dei miei preferiti.

Perderai la testa:
Letteralmente visto che si parla della condanna inferta alla regina Maria Antonietta, che come tutti sappiamo è stata ghigliottinata.
Ricordate il famoso scandalo della collana che ha poi portato il popolo francese ad odiare e in seguito a giustiziare la regina?
Ecco, qui Dylan si ritrova a fare i conti con una maledizione, la maledizione della collana di Maria Antonietta.
I cinque diamanti rossi macchiati del sangue della regina di Francia capitano tra le mani di un bravo orefice che ne crea 5 preziose collane dal valore inestimabile.
Peccato che chiunque le indossi faccia la stessa fine della discussa regina...decapitata.
Un titolo azzeccato vi pare?

Bene amici lettori, questi erano i fumetti che ho letto di recente, fra un paio di mesi posterò un'altra carrellata di mini recensioni sui prossimi volumi.
Bacioni e  buona serata.

Nessun commento:

Posta un commento