Elenco blog personale

sabato 25 novembre 2017

Recensione Green di Kirsten Gier.

Titolo: Green
Serie: Trilogia delle gemme
Autore: Kerstin Gier
Casa editrice: Tea
Prezzo: € 12,00
Genere: Urban fantasy
Pagine: 423
Voto: 8
Trama:

"Sono davvero contento di avere chiarito le cose. In ogni caso resteremo sempre buoni amici, giusto?" Quando un ragazzo dice così a una ragazza non è che la renda pazzamente felice. Se poi il ragazzo in questione è Gideon de Villiers, occhi verdi e capelli corvini, Gwendolyn Shepherd, la destinataria del messaggio, si sente precipitare decisamente negli abissi dell'infelicità. E sì, perché, nelle due settimane che le hanno sconvolto la vita, facendole quasi dimenticare di essere una normale studentessa di sedici anni di una normale scuola londinese, Gideon le era sembrato la sua unica ancora di salvezza. Solo da due settimane, infatti, Gwen ha scoperto di essere predestinata a viaggiare nel tempo per portare a termine una missione pericolosissima da cui dipende il destino dell'umanità intera. Una faccenda che, in realtà, non le interessa affatto, diversamente dalla cugina Charlotte, che era convinta di essere lei la predestinata e che era stata educata ad affrontare situazioni e persone di ogni tempo e ogni luogo. Solo per Gideon, il suo compagno di viaggi nel passato, Gwen ha trovato sopportabile l'essere sballottata da un secolo all'altro alla ricerca di un cronografo perduto, ma ora perché dovrebbe continuare a lasciarsi tiranneggiare dall'implacabile setta dei Guardiani? D'altra parte, è vero che a poco a poco sta scoprendo segreti insospettabili sulla propria famiglia che la riguardano molto da vicino...


Recensione:

E finalmente riesco a finire una delle mille serie/saghe che ho iniziato quest'anno, yeahhhh!
Non potete capire quante io ne abbia iniziate e quante storie sto quindi aspettando di portare a termine...ma ve lo dirò tra qualche giorno in uno speciale post dedicato a tutte le serie che sto seguendo e su quelle che ho interrotto ma anche su quelle che vorrei iniziare il prossimo anno.
Ma concentriamoci su Green, ovvero il 3° volume (e l'ultimo) della Trilogia delle gemme della Gier.
In questo libro finalmente i nodi vengono al pettine, il cattivo svela la propria identità e le sue vere intenzioni, la vita e le convinzioni di Gwenny vengono completamente travolti da rivelazioni importantissime, arriva finalmente l'amore con la A maiuscola...e tante altre cose che ovviamente non posso svelarvi altrimenti vi spoilererei tutto e sapete quanto odio chi rovina le sorprese!
Ho trovato Green molto più avventuroso rispetto a Red e Blue, forse proprio perché, essendo l'ultimo volume, si risolvono tutti i misteri.
Oltre alla parte avventurosa vi è anche un angolino per voi romantici, la storia tra Gwenny e Gideon si fa decisamente più profonda e...melensa.
Purtroppo questi due, a parere mio, risultano un tantino appiccicosi, ma sono sicura che gli amanti del genere rosa ne rimarranno soddisfatti.
Dunque, voi sapete che in genere non amo i personaggi femminili nei libri ma, devo ammettere che Gwenny è riuscita a piaciucchiarmi alla fine, nonostante talvolta l'abbia trovata un po' deboluccia e non abbia certo il classico carattere da “guerriera” che piace a me. È riuscita ad essere una buona protagonista nonostante le piccole cadute di stile tipo l'eccessiva gelosia e l'essere paranoica ed insicura nei confronti del bel Gideon.
Ma i personaggi che mi hanno conquistata sono altri: Xemerius ad esempio!
Il piccolo demone/fantasma mi ha fatta ridere fin dalla prima apparizione nel precedente volume, la sua ironia e il suo essere acido come un limone e sarcastico come pochi mi ha definitivamente conquistata.
Perché non esistono demonietti così? Mi piacerebbe moltissimo averne uno.
Insomma, se dovessi valutare l'intera storia, dall'inizio alla fine, darei un 8 pieno, è una trilogia interessante, piena di enigmi e di personaggi ben delineati e caratteristici, se poi ci aggiungiamo il fascino dei viaggi nel tempo in epoche antiche non posso che andare in visibilio.
Io adoro i viaggi nel tempo ed il solo pensare di essere al posto di Gwenny e potermene andare in giro tipo nel 1800 dotata di vestiti sfarzosi e acconciature di moda all'epoca, mi fa letteralmente impazzire.
La Gier mi ha conquistata ed io ora voglio assolutamente leggere altro, non per niente mi sono comprata tempo fa la Trilogia dei sogni (mi pare si chiami così), e sicuramente sarà una delle prime letture che farò a inizio 2018.

Vi parlerò quindi ancora della mia cara Kerstin Gier.

4 commenti:

  1. Una delle serie che mi ha sempre incuriosita, tu hai aumentato la mia voglia di leggero!

    RispondiElimina
  2. Ciao Cry. In questo momento sto proprio leggendo Green. Blue l'ho divorato. Bellissimo. Il demone doccione divertentissimo. Appena posso, scriverò anche la recensione. Da oggi ti seguo volentieri. Se ti va puoi farlo anche tu. https://creatoridimondi.net

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia!
      Benvenuta tra i miei lettori fissi, sono contentissima che ti sia aggiunta.
      Mi iscrivo volentieri al tuo blog ;)
      è una serie davvero carina e l'ho letta in un soffio.

      Elimina