Elenco blog personale

martedì 19 marzo 2019

Recensione Misteriosa.


Misteriosa. Le storie di Olga di carta - Elisabetta Gnone - copertinaTitolo: Misteriosa
Serie: Olga di carta #3
Autore: Elisabetta Gnone
Prezzo: 14,90
Genere: Fantasy per ragazzi
Pagine: 181
Voto: 10/10

Trama:

Cosa significa diventare grandi? E come si fa? «Crescere è una faccenda complicata» direbbe il professor Debrìs, e Olga lo sa bene: per rassicurare una giovane amica, che di crescere non vuole sentire parlare, le racconta la storia di una bambina a cui i vestiti stavano sempre troppo grandi, anche se l’etichetta riportava la sua età, o la sua taglia, e che saltava nei disegni per fuggire dalla realtà. La storia di Misteriosa è la storia di chi fatica a trovare il proprio posto nel mondo, fugge da responsabilità e doveri, incapace di assumersene il carico, e combatte strenuamente per restare fanciullo. È anche, però, la storia di una bambina che non si arrende. Una storia che farà ridere, pensare e spalancare gli occhi per lo stupore; e che rassicurerà Olga, i suoi amici e i lettori di tutte le età su un punto, che è certo: per diventare splendidi adulti occorre restare un po’ bambini. 
Per i lettori di tutte le età.


Recensione:

Sai cos'è la fantasia? È quando immagini un mondo che non c'è.”

Parli come se ci fossero delle porte.”
Ci sono. Bisogna cercarle. Anzi, non bisognerebbe mai perderle di vista. Sono esattamente tra la realtà e la fantasia. Misteriosa le trovava sempre. Si rifugiava nella fantasia quando voleva prendersi una pausa dalla realtà, ma aveva sempre ben chiaro il confine fra l'una e l'altra.”

Elisabetta Gnone è ormai una delle mie autrici preferite, sa esplorare i mondi della fantasia in modo giocoso e divertente, colorato e piacevole.
Ho amato la saga di Fairy Oak ed ora, sto amando anche Olga di carta e i suoi racconti.
Ammetto che Olga di carta e Jum fatto di buio, sebbene mi siano piaciuti molto, non mi avevano entusiasmata ed emozionata come ha fatto Misteriosa.
Misteriosa è un libro, ma dovrei dire una vera e propria perla rara, che affronta un tema a me molto caro: la crescita e l'importanza di rimanere sempre capaci di scatenare la fantasia, di credere nell'impossibile e sognare.
Per alcuni potrà sembrare una cosa infantile ma io penso fortemente che bisogna rimanere un po' bambini anche in età adulta. Non c'è nulla di più bello di un adulto ancora in grado di perdersi in un mondo fantastico e pieno di magia. Che male c'è in fondo?
Non sono proprio i bambini ad insegnarci a vedere la magia ovunque?
Ed è proprio per questo che mi sono perdutamente innamorata di questo libro, Olga, attraverso una delle sue storie ci racconta di come sia difficile crescere, abbandonare il mondo dei sogni e della fantasia per fare un salto e stabilirci in definitiva nella realtà.
Ma lei è saggia e sa bene che una cosa non esclude l'altra quindi, grazie alla storia di Misteriosa (una bambina capace di “saltare” nei quadri e quindi nella fantasia lasciando momentaneamente la realtà), a indirizzare la piccola e capricciosa Mirina a crescere senza abbandonare del tutto il suo lato infantile.
Inutile dire che amo il personaggio di Olga e ogni racconto mi colpisce al cuore in modo sorprendente.
È da dire, Misteriosa fin ora è il mio volume preferito ma aspetto con curiosità il prossimo, già sicura che lo adorerò.
Mi fa piacere scrivere una recensione per questo libro perché spingo sempre affinché i giovani leggano questi libri, che insegnano a vedere le cose da un altro punto di vista. Sono libri che formano il carattere e insegnano tanto.
Ecco perché leggo e perché penso sia importante leggere: ogni libro è un insegnamento, ogni libro è un sentimento, ogni libro è un'esperienza.

Penso che non si dovrebbe mai smettere di fare un saltino nella fantasia di tanto in tanto. Penso che dovrebbero farlo tutti.”

Per diventare splendidi adulti occorre restare un po' bambini.”

MiniCry dice:

Un libro meraviglioso, allegro, colorato ed estremamente dolce.
Dopo averlo letto mi sento un po' cresciuta, ma ancora capace di “saltare” nei miei mondi magici e fantastici. Mi piacerebbe un giorno poter conoscere Olga ed ascoltare una delle sue storie.”

1 commento:

  1. Un libro che devo leggere. Ho letto il primo libro di Olga di carta e mi è piaciuto molto.

    RispondiElimina