Elenco blog personale

martedì 25 settembre 2018

Recensione Alice nel labirinto.


Titolo: Alice nel labirinto
Autore: Roberta De Tomi
Casa editrice:
Genere: Fantasy per ragazzi
Pagine:164
Voto: 7/10
Trama:

Alice nel labirinto: un romanzo-game tra amore, enigmi e fantasia
Il ritorno al Paese delle Meravigli
e per un’Alice in crisi, femminile, battagliera, ma sempre curiosa.

Recensione:

Non so se ve ne ho mai parlato, ma io ho sempre avuto un debole per il Paese delle meraviglie, nonostante Alice mi sia sempre stata piuttosto antipatica.
Ho letto sia Alice nel Paese delle meraviglie, che Alice attraverso lo specchio, mi sono anche guardata i film se proprio devo ammetterlo. Per cui sono stata pi che contenta di ricevere la proposta di leggere e recensire Alice nel labirinto, che non è altri che un libro basato su un ipotetico futuro della protagonista.
E quindi mi sono ritrovata a scoprire un' Alice più matura, pronta alle nozze ma comunque piena di curiosità, qualità che da sempre la contraddistingue.
Dubbio dopo dubbio, la Alice del futuro si ritrova a dover tornare ancora una volta al Paese delle meraviglie, che nel frattempo è totalmente cambiato.
Non vi posso raccontare tutto, tutto ma sappiate che ritroverà personaggi del passato e si ritroverà a dover risolvere enigmi, sviare trabocchetti e affrontare alcune figure dalle dubbie intenzioni.
Riuscirà ad uscirne sana e salva?
Beh, per saperlo dovrete leggere il libro ;)
l'ho trovata una lettura carina, scorrevole e leggera ma non priva di momenti topici.
Ho notato che la De Tomi ha saputo riprendere un personaggio molto particolare (Alice è di certo un personaggio curioso e strambo dalle caratteristiche particolari), inserirlo in un contesto già creato in precedenza, e rinnovarlo pur mantenendo costanti le sue origini.
Non è certo cosa facile, stiamo comunque parlando di un personaggio creato da un grande scrittore come Carroll, e la De Tomi ha brillantemente superato l'ostacolo di usare qualcosa già esistente senza sciuparlo né renderlo diverso da come ci si aspetta.
Insomma lettori, non posso che consigliarvene la lettura.


lunedì 24 settembre 2018

Segnalazione opere di Lucrezia Ruggeri.

Ciao amici lettori, come state?
Oggi voglio segnalarvi i libri Lucrezia Ruggeri, un'autrice che scoprirò molto presto e di cui vi parlerò ancora.
Ma vediamo le sue opere:

Risultati immagini per libri lucrezia ruggeriTITOLO: Ricominciamo da noi
AUTORE: Lucrezia Ruggeri
GENERE: LGBT, Romantico, Narrativa Contemporanea
PREZZO EBOOK: 2,99 euro
CASA EDITRICE: StreetLib Selfpublishing

TRAMA
 Melody Ross è una donna fragile, alla quale la vita non ha risparmiato terribili sofferenze. Poi un giorno commette un errore, lo sbaglio più grande. E mentre la sua vita è sospesa in un letto d’ospedale, Melody non può fare a meno di chiedersi cosa sarebbe successo se non avesse commesso quello sbaglio e se non avesse perso Holly. Dalla fervida fantasia di Lucrezia Ruggeri, un intenso racconto d’amore e speranza.

ESTRATTO
Melody Ross non aveva alcuna voglia di svegliarsi e tornare alla soffocante realtà da cui era scivolata via in punta di piedi, come un ladro nel cuore della notte.  Stava bene dove stava fino a cinque minuti prima, in quel mondo dorato fatto di sogni e di un avvolgente, sicuro silenzio.  Una tranquilla dimensione da cui purtroppo era stata costretta a riemergere contro la sua volontà, come quando nuotava sott’acqua e dove per forza tornare a galla per riprendere fiato. Tuttavia per quanto fosse infastidita dal costante chiacchiericcio che le feriva le orecchie, peggio di un insistente ronzare d’api, Melody non desiderava proprio aprire gli occhi. Non voleva farlo e poi non capiva perché doveva, dal momento che non si era mai sentita tanto stanca come lo era in quel momento.  Più che stanca, considerò, era proprio esausta.  Serrò con forza le palpebre per sfuggire al richiamo della realtà, poi respirò profondamente e tentò di riaddormentarsi ma provava così tanto dolore che comprese che le sarebbe stato impossibile riuscire nel suo intento. Improvvisamente provò una gran paura e si sentì esattamente come quando da piccola, nel cuore della notte, sentiva strani rumori provenire al di là della porta della sua stanza e si nascondeva sotto le coperte pregando in silenzio il buon Dio affinché i mostri la lasciassero in pace. In quei momenti sarebbe voluta andare di corsa nella camera di sua madre per farsi abbracciare e rassicurare come facevano le sue compagne di scuola, per sentirsi dire che le sue erano tutte paure immotivate e che in realtà i mostri non esistevano, tuttavia sapeva che non poteva farlo. Lei non era come le sue compagne di scuola, e sua madre non era madre normale come tutte le altre mamme.   Se fosse entrata in camera di sua madre come al solito Melody avrebbe trovato quella donna dipendente dalla celebrità, dalla droga e dall’alcol stretta fra le braccia di uno dei tanti uomini che erano soliti frequentare la loro casa. E invece di consolarla come facevano tutte le madri normali del mondo, sua madre le avrebbe detto seccata di non fare storie e di tornare subito a letto anziché scocciarla con i suoi piagnistei. Melody ricacciò indietro le lacrime e avvertì in quel momento un dolore diverso da tutti gli altri. Più che un dolore era una sensazione fastidiosa, c’era che le feriva la pelle che era sempre molto delicata.                 Si accorse che le lenzuola del letto in cui era stesa erano stranamente ruvide, mentre lei stava attenta a comprare sempre di seta in modo che appunto la pelle non si irritasse. Perché mai quelle lenzuola erano così fastidiosamente ruvide? Perché non sei a casa tua, le disse una vocina nella sua testa.
A quel punto la paura aumentò al punto da farle spalancare gli occhi.  Non le ci volle molto per rendersi conto che si trovava in un’anonima, bianca stanza d’ospedale.  Ma per quale motivo?  Cosa era successo?  Perché non riusciva a ricordare un bel niente?

DOVE POTETE TROVARLI (NEGOZI PRINCIPALI)
-Streetlib(formato epub e kindle) -Kobostore -Amazon -IBS

L’AUTRICE:
Mi chiamo Lucrezia Ruggeri. Sono una studentessa col pallino della scrittura e amante compulsiva dei libri, i miei migliori amici da quando ero piccola, perciò ho deciso di trasformare la mia piacevole ossessione in qualcosa di importante e vedremo dove mi condurrà questa strada!

CONTATTI
-https://traunlibroelaltro.blogspot.it/
-https://www.facebook.com/Lucrezia-Ruggeri-Autrice-1170093216457591 -https://www.wattpad.com/user/LucreziaRAutrice -https://www.goodreads.com/author/show/17393742.Lucrezia_Ruggeri


Risultati immagini per libri lucrezia ruggeriTITOLO: La neve di agosto
AUTORE: Lucrezia Ruggeri
GENERE: LGBT, Narrativa Contemporanea
PREZZO: 6,49 euro
PREZZO EBOOK: 2,99 euro
CASA EDITRICE: StreetLib Selfpublishing

TRAMA
“Tutti amano la vita, non dimenticarlo mai.” Lance, Dean, Luke. Tre persone, tre destini, una tragedia pronta a consumarsi nella calda e afosa New York sotto il sole impietoso di agosto. La vita, per nessuno di loro, sarà più la stessa. Dopo il fantasy “Il mistero della Fenice”, immergetevi nella nuova storia di Lucrezia Ruggeri: un racconto di amore, odio, disperazione e speranza.

ESTRATTO
19 agosto. Ore 17 e 45 minuti.   Ogni mattina, quando era ancora un bambino e poco sapeva della vita, Lance Carrington amava ascoltare la voce dolce di sua madre Susan che dopo avergli preparato una tazza di latte colma di cereali al mais ricoperti da un sottile strato di cioccolato (Lance adorava quei cereali sopra ogni altra cosa) gli sedeva accanto e guardandolo negli occhi gli diceva sempre che la vita era una cosa meravigliosa. Spesso complicata, a volte dolorosa e incomprensibile, ma in ogni caso meravigliosa e unica. Tutti amano la vita, Lance, ripeteva sua madre instancabilmente, non dimenticarlo mai.  Anche se sembra assurda, anche se a volte vorresti lasciare ogni cosa e anche se qualcuno lo fa, ricorda di non biasimarli perché anche quelle persone hanno amato la vita. Lo aveva detto anche il giorno che si era gettata dal tetto della loro bella villa con i mattoni a vista, i vasi colmi di fiori che pendevano dai davanzali delle finestre al primo piano e il piccolo campo da basket che suo padre aveva ricavato nello spiazzo vicino al garage. Un volo che le aveva causato la rottura del collo e lo spappolamento degli organi interni. 

DOVE POTETE TROVARLI (NEGOZI PRINCIPALI)
 -Streetlib(formato epub e kindle) -Kobostore -Amazon -IBS

L’AUTRICE:
Mi chiamo Lucrezia Ruggeri. Sono una studentessa col pallino della scrittura e amante compulsiva dei libri, i miei migliori amici da quando ero piccola, perciò ho deciso di trasformare la mia piacevole ossessione in qualcosa di importante e vedremo dove mi condurrà questa strada!

CONTATTI
-https://traunlibroelaltro.blogspot.it/
-https://www.facebook.com/Lucrezia-Ruggeri-Autrice-1170093216457591 -https://www.wattpad.com/user/LucreziaRAutrice -https://www.goodreads.com/author/show/17393742.Lucrezia_Ruggeri


Risultati immagini per libri lucrezia ruggeriTITOLO: Blu
AUTORE: Lucrezia Ruggeri
GENERE: Narrativa Contemporanea, LGBT
PREZZO EBOOK: 2,99 euro
CASA EDITRICE: StreetLib Selfpublishing

TRAMA
Irlanda, un giorno come tanti altri. C’è un uomo, seduto su una scogliera, immerso nei suoi pensieri. E c’è Blu. Blu è un nome, un ricordo, e anche molto di più. È un amore intenso e grande come l’universo, ma fragile come una stella cadente. È la storia di qualcosa di talmente splendido che non si può dimenticare. Dalla penna di Lucrezia Ruggeri, una struggente storia d’amore che lascerà il lettore senza parole.

ESTRATTO
Ciao, Blu. Non ti aspettavi di ritrovarmi qui, vero? Come vedi ho tenuto fede ai miei propositi e alla fine sono tornato in questo luogo magico che ci ha fatti incontrare undici anni fa e che ha cambiato per sempre e in modo assolutamente inaspettato le nostre vite. L’Irlanda. Questo paese straordinario ha sempre avuto un fascino particolare ai nostri occhi, qualcosa che gli altri non sono mai riusciti a comprendere fino in fondo e che apparteneva solo a noi due.

DOVE POTETE TROVARLI (NEGOZI PRINCIPALI)
 -Streetlib(formato epub e kindle) -Kobostore -Amazon -IBS

L’AUTRICE:
Mi chiamo Lucrezia Ruggeri. Ho da sempre il pallino della scrittura e sono un'amante compulsiva dei libri, i miei migliori amici da quando ero piccola, perciò ho deciso di trasformare la mia piacevole ossessione in qualcosa di importante e vedremo dove mi condurrà questa strada!

CONTATTI
-https://traunlibroelaltro.blogspot.it/
-https://www.facebook.com/Lucrezia-Ruggeri-Autrice-1170093216457591 -https://www.wattpad.com/user/LucreziaRAutrice -https://www.goodreads.com/author/show/17393742.Lucrezia_Ruggeri





domenica 23 settembre 2018

Parliamo di Teen wolf.


Ciao amici lettori, come state?
Spero bene.
Vi ho già accennato la mia mancanza di tempo libero e quindi del mio incespicare da un libro all'altro con immensa fatica, ma per fortuna ho avuto almeno il tempo di completare la visione della serie tv Teen wolf, di cui tutti parlavano e che alla fine mi ha incuriosita.
Che dire?
È stato amore a prima puntata.
Se non avete il tempo o la voglia vi dico già che sarà un post lunghissimo, ho troppe cose di cui parlarvi e troppi dubbi da esternare, oltre che blaterare nei minimi dettagli riguardo ai miei personaggi preferiti, alle varie coppie, ai vari abbandoni e alle cose che avrei cambiato nel corso della serie tv...

Siete rimasti?
Bene, allora parto in quarta!

La prima stagione è accattivante e ci aiuta a conoscere i vari personaggi che ci accompagneranno nel corso della serie (non tutti ovviamente).
Ma tra una serie e l'altra sono tanti i personaggi che appaiono per una o più stagioni ma che poi vengono sostituiti da nuovi personaggi. Nonostante questo, devo ammettere, di aver preso in simpatia quasi tutti, anche quelli più cattivelli.
Pochi però mi hanno rubato il cuore fino in fondo:
- Derek
- Stiles
Immagine correlata

Derek è il primo che ho iniziato ad amare davvero, il suo carattere spigoloso e l'atteggiamento da duro hanno influito molto sulla mia scelta.
Se poi aggiungiamo che è davvero un figo pazzesco (il che non guasta) abbiamo praticamente l'identikit del mio tipo ideale per quanto riguarda le serie tv.
Derek è partito come personaggio misterioso e di dubbie intenzioni, un tipo pericoloso e per nulla accomodante ma che, nel corso delle stagioni, è diventato uno dei punti saldi della storia.
Ho seguito con emozione l'evoluzione spirituale di questo personaggio che da “lupo solitario” si è trasformato in un ottimo leader, capace di sacrificarsi per gli amici, e mettere a tacere il proprio ego e la propria brama di potere.
Insomma, nel corso delle puntate il “mio” amato Derek si è trasformato da stronzo provetto ad amichevole Alpha, un bel salto di qualità non vi pare?
Lasciando perdere l'aspetto fisico e il carattere spigoloso, di Derek mi ha colpito la storia tormentata, tutto il dolore e la solitudine che hanno fatto parte della sua vita prima che incontrasse Scott e gli altri.
La diffidenza che ha nei confronti altrui è certamente comprensibile.
Il suo momento migliore è quando diventa un Alpha, la potenza e il diritto di comando fanno di lui una creatura dalle mille risorse che mi ha attirata come un magnete ed ha finito per farmelo amare ancor di più.
Purtroppo il mio amato Derek non è presente in tutte le stagioni, ha finito per abbandonare più o meno a metà percorso...ma la mia domanda è: perché?!


Tralasciando il mio amore per Derek, il secondo personaggio ad aver conquistato le mie simpatie è quel mattacchione di Stiles.
Oltre ad essere l'unico essere umano della combriccola, il ragazzo è anche quello che, più di una volta salva il sederino a tutti. È dotato di estrema intelligenza e spirito pratico che lo porta ad essere quindi la punta di diamante dell'intera serie.
La sua abilità è però stemperata dal suo lato comico, irriverente e pasticcione che lo rende davvero un personaggio “umano” il vero collegamento tra creature sovrannaturali e mondo reale.
Avete presente il giullare di corte, quello in grado di far ridere tutti anche solo con un'espressione facciale? Ecco, quello è Stiles, ed è adorabile!
Di stagione in stagione ha subito così tante disavventure che elencarle tutte è quasi impossibile, ma ne è sempre uscito a testa alta e usando il suo grande cervello e il suo immenso cuore.
Esiste al mondo una persona che non ama Stiles?
Siamo seri!
L'unica cosa che avrei cambiato, lo ammetto, è la scelta di non trasformare anche Stiles in una creatura sovrannaturale, insomma tutti sono stati trasformati oppure hanno scoperto un talento nascosto, quindi perché lui no?
Forse perché hanno voluto sottolineare il fatto che Stiles è si un umano ma non certo uno qualunque.

Nonostante tutto, come vi dicevo prima, ho apprezzato più o meno tutti i personaggi comparsi che ho raggruppato in una piccola lista:
- Scott
che è chiaramente il protagonista della serie. Purtroppo non mi ha colpita più di tanto pur essendo un ottimo personaggio, con un carattere amabile e coraggioso.
Ho apprezzato però la sua lealtà e la sua volontà di essere sempre giusto e saggio, un leader di tutto rispetto che si è più di una volta messo in prima linea per proteggere il proprio branco e le persone che ama rischiando la vita.


- Lydia
la potente Banshee che diventa il fulcro e la forza della serie tv.
Ha spesso rischiato di essere presa per pazza quando, in realtà, è una sensitiva molto dotata che ha spesso trovato la chiave per risolvere il problema di turno.
Non ha avuto un facile percorso ma comunque ne è uscita decisamente vincitrice.
Tra tutte le protagoniste femminili apparse, lei è quella che amo di più, sebbene nel corso della prima stagione mi sembrasse solo un'oca.

- Allison
il primo amore di Scott, nonché cacciatrice discendente dalla prestigiosa famiglia Argent.
Sebbene mi sia piaciuta la presa di coscienza di questa ragazza da debole e fragile adolescente a giovane donna coraggiosa e letale, non mi ha conquistata per niente.
Qualcosa in questo personaggio non mi ha convinta del tutto, non le ho mai perdonato il fatto di aver anche solo provato ad uccidere i miei lupetti preferiti.
Però la sua dipartita mi ha commossa, devo dirlo.

- Isaac
uno dei primi ad unirsi volontariamente al branco di Scott e ad offrire tutto il proprio aiuto.
Ho apprezzato molto questo personaggio un po' fumantino e impulsivo che più di una volta mi ha fatto stare in ansia.
Purtroppo è durato poco sparendo dopo qualche stagione senza lasciare traccia :(

- Jackson
spocchioso, arrogante, narcisista e ambizioso, non è certo un buon personaggio, ma ho finito per apprezzare anche lui nonostante sia rimasto per poco.
In fondo, in fondo forse un lato buono ce l'aveva anche lui. Non faccio mistero del fatto che mi sarebbe piaciuto rimanesse nella serie per vedere dove sarebbe potuto arrivare.

- Melissa
amorevole madre di Scott, solida roccia e grande medico. Una donna che ho ammirato moltissimo e che mi ha stupita in più di un'occasione per la mentalità aperta e il lato pratico.

- Chris Argent

il bellissimo padre di Allison, nonché cacciatore di prim'ordine, una specie di Tomb Raider al maschile insomma.
Dire che ho avuto un debole per lui è poco, ma questo lo potevate anche prevedere no?
Alla prima stagione penserete che sarà uno dei cattivi ma poi...beh il resto è storia e vi assicuro che si redime alla grande diventando uno dei più fedeli compagni di viaggio del nostro Scott.

- Deaton
lo strano veterinario nonché datore di lavoro di Scott. Si scopre essere una specie di Druido in grado di curare i lupi mannari e offrire nozioni e intrugli davvero determinanti.

- Malia
la coyote mannara dal forte lato selvaggio che la accompagna per tutta la serie.
Non mi ha conquistata ma comunque è un ottimo personaggio che ha avuto sicuramente un ruolo molto importante.
Una ragazza dura, aggressiva e “di pancia” come si dice qui.

- Liam
l'erede di Scott?
Chi lo sa, comunque è stata una ventata di novità questo personaggio con un grosso problema di controllo della rabbia e un caratterino niente male.

- Peter
nonché zio inizialmente crudele di Derek.
Un brutto personaggio in linea di massima, famelico di potere e spietato, ma che alla fine riesce a redimersi...almeno così sembra. Non è certo uno affidabile.


- Theo
un ragazzo la cui bellezza è paragonabile alla sua perfidia.
Purtroppo questo non è un buon personaggio e mi è dispiaciuto tantissimo doverlo odiare...almeno fino all'ultima puntata, in cui finalmente l'ho potuto adorare.

- Kyra
l'affascinante volpe o Kitsune di origini orientali che diventa la nuova fidanzata di Scott.
Una ragazza un po' pasticciona ma terribilmente coraggiosa e dotata di una forza da guerriera che me l'ha resa simpatica.
Peccato che anche lei abbandoni dopo poco facendo perdere le sue tracce e lasciandomi con il dubbio: ma Kyra tornerà prima o poi o rimarrà nel deserto per il resto dei suoi giorni?

- Parrish
nonché segugio infernale e un po' il terzo incomodo fra Lydia e Stiles, almeno all'inizio.
Anche lui avrà un ruolo importantissimo nella storia.. che sia un gran bel pezzo di vice sceriffo non guasta affatto!

- Sceriffo Stilinski


padre di Stiles. Mi ha spesso commossa il rapporto tra padre e figlio che l'ha spinto a cercare di proteggere Stiles in tutti i modi e con tutte le proprie forze. L'ho apprezzato tanto.
La sua triste storia poi l'ha reso ancor più umano se possibile.
Però nell'ultimissima puntata l'ho amato col cuore, il 60enne, come lo chiamano ad un certo punto, le suona di santa ragione a tre ragazzi e salva il culo a più di una persona. Beh, buon sangue non mente, se poi di cognome fa Stilinsky è una garanzia!

Ovviamente ho citato i personaggi di maggior spicco o che hanno una parte considerevole nella storia, perché citarli tutti sarebbe davvero troppo lunga!
Ma adesso voglio parlarvi delle coppie che mi hanno intenerita di più o che ho apprezzato di più.
Il bello di Teen wolf è che lascia campo ai sentimenti e ai legami, qualunque essi siano, una delle ragioni per cui l'ho amato.


Primi fra tutti la coppia Stiles/Lydia, che mi ha fatto penare per 6 stagioni prima di coronare il mio sogno segreto.
Era dalla prima puntata che anelavo a vedere Lydia tra le braccia di un eterno innamorato Stiles.
Tanto è stato il tempo necessario a far maturare il sentimento, più che altro nel cuore della bella Banshee, e tanti sono stati gli ostacoli che li hanno tenuti lontani...almeno fino all'ultima stagione ;)
Sono davvero troppo belli insieme, non trovate?

La coppia Scott/Kyra funzionava abbastanza e quindi mi avrebbe fatto piacere sapere se poteva continuare o meno.
So che molti sostenevano Allison e Scott ma lo trovavo un'amore davvero troppo difficile e impossibile cosa che non è stata con Kyra che ha reso il tutto più leggero e frizzante.

Isaac/Allison è la coppia che avrei voluto veder maturare...non fosse che lei è morta e lui sparito. Pazienza, ci avevo sperato tanto. :(

Liam/Heyden sono davvero troppo carini assieme. Una coppia giovanissima e il cui amore è nato in maniera un po' banale se vogliamo (lei odiava lui) ma che poi sono diventati indivisibili.
Grazie a Heyden, Liam è diventato più forte ed ha imparato a controllare il suo lato rabbioso.

Argent/Melissa è stata invece una piacevolissima sorpresa che avrei voluto continuare a seguire...non fosse per la fine della serie tv.
Come coppia è azzeccatissima dal mio punto di vista.

Malia/ Scott è l'ultimissima coppia che la serie ci propone, per carità, una sorpresa ma sinceramente non li vedo molto bene assieme, ovviamente è un mio parere.

Dopo avervi parlato dei personaggi e delle coppie è quasi ora di concludere il post, ma non posso non parlarvi ancora brevemente delle emozioni che Teen wolf mi ha regalato.
Sono state 6 stagione ricche di colpi di scena, di amori forti, di amicizie indissolubili, di legami di rispetto e lealtà reciproche, di cervellotici cattivi che hanno messo nei guai il branco, di redenzioni straordinarie, di creature sovrannaturali che mi hanno affascinata e incuriosita, ma sopratutto di passione.
Teen wolf è diventata una delle mie serie tv preferite e non è certo un caso.
Dico sempre che qualsiasi cosa mi regali emozioni forti entra nel mio cuore e quindi è così che Teen wolf si è aggiudicato la pole position.
Volete sapere cosa mi ha veramente toccato il cuore?
Il rapporto stupendo che lega Stiles e Scott.
Questa immagine rappresenta tutto:


Quante volte ho pianto guardando i loro abbracci e ascoltando le loro parole, sono da sempre una sostenitrice dei migliori amici e non ne ho mai fatto mistero. Quasi quasi mi emoziona più un legame fraterno che non uno d'amore.
Sicuramente mi porterò dietro il ricordo di questo legame quando ripenserò a Teen Wolf.
Davvero una serie tv che mi ha rubato il cuore e di cui spero, un giorno, possa esserci uno spin-off.
Se dovessi scegliere un episodio che riguarderei almeno altre 10 volte?
Direi senza dubbio l'ultimo della 6° stagione, dove il “branco” si rincontra per la resa dei conti e dove ho ritrovato i miei amati Derek e Stiles e dove ho recepito tanto amore fraterno, quell'amore che dura per sempre, nonostante le distanze, nonostante il tempo che passa.
Ok, ora basta altrimenti mi commuovo...di nuovo!

Ciao amici, ci si legge domani con un nuovo post ;)