venerdì 27 gennaio 2023

Segnalazioni.


Buongiorno amici lettori, come state?
Oggi vi porto alcune segnalazioni, sperando di farvi conoscere libri interessanti.


Titolo: Tutto il gelo che vuoi
Autore: Adriana Fabozzi
Pagine: 248
Prezzo:€ 13,42
Link di acquisto:

https://m.media-amazon.com/images/I/51C0jHX81eL._SY264_BO1,204,203,200_QL40_ML2_.jpg


Trama:

Elisa e Patty sono due donne molto diverse, ma ciò che le accomuna è l’insoddisfazione per la propria vita, fatta di mille problemi e difficoltà. Elisa ha un marito che è stato colpito da un ictus, che ormai stenta perfino a riconoscerla, mentre Patty si sente frustrata e ingabbiata tra le mura di casa, nel suo ruolo di casalinga, madre di cinque figli e moglie di un marito maschilista e superficiale. Decidono, allora, di trovare insieme una via di fuga e qualche momento di felicità, entrando nel grande mondo dei social, attraverso l’iscrizione ad un gruppo presente su Facebook, il “Trauma group”, i cui membri sono tutti ugualmente vittime di un trauma o di un disagio. L’entusiasmo presto le travolgerà, e sarà proprio l’ingresso in tale gruppo a dare una svolta alla loro esistenza.



Titolo: La teoria degli equilibri

Autore: Andrea Corcione

Pagine: 213

Prezzo: € 8,31 cartaceo € 2,99 e-book

Genere: narrativa umoristica

Link di acquisto:

https://m.media-amazon.com/images/I/41wklHpZnnL._SY346_.jpg


Trama:

Pietro è stato sempre una persona cinica e opportunista, scontrosa e irriverente. Pietro Santini è un uomo solo che non crede nell’amicizia, tantomeno nell’amore. Non ha amici, non ha parenti. Per una vita intera ha sognato di diventare vecchio per non avere responsabilità, per vivere felicemente solo, senza nessun obbligo. Per lui i vecchi sono come i bambini dai quali nessuno si aspetta nulla. Tuttavia qualcosa sta cambiando, da qualche anno non ha più voglia di lottare, di combattere per affermare la sua idea. La solitudine che ha costruito intorno a sé comincia ad essere un peso, un’oppressione. Dovrebbe essere finalmente arrivato al tanto ambito traguardo, ora è finalmente vecchio, ma qualcosa non torna. Da qualche tempo pensa al suicidio come unica via di uscita da una vita vuota e inutile. Quella condizione è il frutto della sua personale filosofia di vita. Negli anni ha elaborato una sua teoria, “La teoria degli equilibri”, un singolare punto di vista sullo scorrere inesorabile del tempo e sull’affannosa e superflua corsa del genere umano, alla ricerca della realizzazione personale ad ogni costo. Tutto questo non fa per lui, ha corso la metà degli altri ed è comunque arrivato al traguardo. Sempre pronto a giudicare chi nella vita non ha saputo dire di no e si trova intrappolato in una vita che non gli appartiene. Lui non è mai sceso a compromessi e ha detto pochi sì. Tutto questo lo ha reso un uomo arido che spesso si comporta come un adolescente. La sua misera esistenza verrà stravolta da un incontro, un fugace incontro carnale con una corpulenta badante Rumena, che sarà il fulcro, il punto di rottura, di un consolidato equilibrio che sembrava ormai infrangibile. A distanza di otto anni da quell’incontro, in una sola settimana, sarà costretto a cambiare ogni abitudine, a sconvolgere la sua vita per amore. Imparerà con fatica ad amare, imparerà ad ascoltare gli altri e aprirsi al mondo. Tutto questo lo farà a modo suo, senza mai perdere il suo sguardo indifferente, il suo modo di essere ruvido quando serve. L’opera è un susseguirsi di eventi tragicomici, un alternarsi di flashback che descrivono la curiosa vita di Pietro Santini dalla nascita fino all’età adulta. Si ride, si piange, ci si affeziona ai protagonisti. In maniera apparentemente leggera si affrontano argomenti importanti come la solitudine degli anziani, la violenza sulle donne e l’omosessualità. Il tutto utilizzando sempre una chiave di lettura ironica e irriverente. Ci si può mai affezionare ad un vecchio bastardo con la parrucca? Pare di sì. Alla fine del romanzo il lettore ripenserà agli equilibri della propria vita, a quanto avrebbero voluto essere, almeno una volta nella vita, come gli equilibri del vecchio Pietro Santini.


Bene amici, per oggi è tutto.

Un bacione dalla vostra Cry 💖


 

mercoledì 25 gennaio 2023

WWW Wednesday.


Buongiorno amici lettori, come state?
Oggi è tempo del Www wednesday, rubrica in cui vi tengo aggiornati sulle mie letture.
Andiamo quindi a vedere quali sono.

Cosa ho letto:


Con Audible ho ascoltato Una storia di fantasmi ma...sinceramente non mi è piaciuto più di tanto, l'ho trovato davvero troppo lento ed insipido. Peccato.

Cena con delitto al castello di Balmoral, invece, mi è piaciuto molto, ma molto di più.
Unica pecca, come ho già detto nella recensione, il finale.



Anche in questo caso, il libro non è dei migliori. Si tratta di una lettura molto piacevole ma, non tutte le fiabe sono interessanti e belle.
Nonostante questo sono felice di aver fatto questa lettura ed aver quindi conosciuto alcune fiabe finlandesi che, ammetto, non conoscevo affatto.

Cosa sto leggendo:



Ho amato moltissimo il film per cui non potevo resistere trovandomi davanti il libro, per giunta illustrato.



Su queste due letture non posso ancora sbilanciarmi, le ho appena iniziate.

Cosa leggerò:


In onore del Giorno della memoria, farò questa lettura, ne approfitto per dirvi che, su Instagram, potrete aggiungervi alla mia challenge #giornodellamemoria la quale consiste nel fare una lettura che abbia questa tematica.
Il 27 si dovrà quindi postare su Instagram le impressioni sulla lettura scelta taggando me @ilmondodicry_ e inserendo #giornodellamemoria spero che partecipiate in tanti.

Bene amici, per oggi è tutto.
Vi mando un bacione e vi auguro buone letture.











 

lunedì 23 gennaio 2023

Recensione Cena con delitto al castello di Balmoral.


Buongiorno amici lettori e non, come state?

Oggi vi porto la recensione di:


Titolo: Cena con delitto al castello di Balmoral.

Autore: Chris McGeorge

Casa editrice: Piemme
Genere: giallo
Pagine: 374
Prezzo: € 19,90
Voto:



Trama:

È il giorno di Natale, la tavola è imbandita e la famiglia reale britannica si appresta a festeggiare. Le tradizioni sono dure a morire. E così, anche quest'anno, nonostante il peggior maltempo che si sia mai visto, la Royal Family è riunita al castello scozzese di Balmoral. Mentre fuori infuria una terribile tempesta di neve, che ha isolato completamente il castello, il vecchio re Eric ospita alla sua lunghissima tavola sette membri del clan dei Windsor. Insieme a loro ci sono solo lo chef Jonathan Alleyne e l'immancabile capo della security Tony Speck: nessun altro, neanche un domestico, è ammesso ai festeggiamenti. Forse perché sono festeggiamenti un po' speciali: il re Eric ha deciso, infatti, che è giunto il momento di designare il suo successore. Darà l'annuncio a pranzo finito, durante il tradizionale brindisi. Peccato che, al primo sorso di quello che doveva essere un whisky ben invecchiato, il re stramazzi a terra. Morto sul colpo. Qualcuno ha deciso di farlo fuori, e quel qualcuno non può che essere lì, bloccato dalla neve a Balmoral. Addio atmosfera di Natale: nonostante gli stomaci pieni, al castello comincia un'indagine serrata di tutti contro tutti, capeggiata dallo chef, in cui nessuno è esente dal sospetto.

Recensione:

Non leggo molti gialli ma, quest'anno, vorrei cimentarmi con questo genere e quindi ho iniziato l'anno con questo libro.

All'inizio la trama non mi intrigava più di tanto ma, una volta iniziata la lettura, mi sono ritrovata coinvolta dalla storia e dai suoi enigmi.

Il tutto ci viene raccontato da John, chef e amico del re, amato e rispettato da sudditi e famiglia.
È quindi con i suoi occhi che vediamo il re morire tragicamente e studiamo le reazioni dei vari componenti della famiglia reale.

John inizia, così, ad investigare raccogliendo indizi e avanzando teorie.
E pian piano che studia il caso, vengono a galla intrighi e bugie riguardanti la famiglia reale che serve da moltissimi anni.
Persone che dovrebbero essere d'esempio per gli altri, in realtà sono piene di scheletri nell'armadio e sorprendenti segreti.

Tutto procede così, tra colpi di scena e omicidi misteriosi, in un continuo crescendo di suspanse e rivelazioni.
Il ritmo serrato della storia fa si che il lettore resti coinvolto totalmente.
Non vedevo l'ora di arrivare alla fine per capire chi fosse l'assassino e quindi ho letto il libro in pochissimo tempo.

Ho apprezzato quindi la mente brillante dell'autore e lo stile scorrevole e preciso.

Unica pecca, il finale.
Non mi è piaciuto, lo avrei voluto decisamente diverso, mi ha un po' delusa.

Nonostante questo è stata una bella lettura piena di sorprese.

Bene amici lettori, per oggi è tutto.
Ci vediamo in un prossimo post.
Bacioni dalla vostra Cry ❤

domenica 22 gennaio 2023

Uscite di dicembre e gennaio in libreria.


Buongiorno amici lettori, oggi vi porto le uscite di dicembre e di gennaio.
Preparate carta e penna perché troverete libri interessanti.



Mi chiamo Nive White e so bene cosa significhi non avere un luogo da poter chiamare casa. Questa parola mi è estranea da quando i miei genitori sono scomparsi e ho cominciato a essere sballottata da un paese all’altro. Nessuno mi ha mai accolta, nessuno mi ha mai voluta. Per questo, quando lascio Parigi e atterro in Canada, non mi aspetto nulla. Devo resistere qualche mese, fino a quando compirò diciotto anni e sarò libera. Eppure qui c’è qualcosa di diverso, lo percepisco appena trovo una foglia rossa al mio arrivo. Anche se i boschi sono sepolti da metri di neve, mi sento in pace sotto l’ombra degli abeti. O forse sono le persone a darmi questa sensazione di calore. Come lo zio Henry, che mi ha aperto la sua casa, o Margareth, che mi cucina i pancake, o Kaya, che mi strappa un sorriso. C’è solo una persona a cui non piaccio per nulla. Un ragazzo schivo, con occhi grigi e impetuosi come una tormenta. Si chiama Hurst e per lui sono una straniera. Un pulcino che non appartiene alle gelide foreste della tribù Navajo di cui fa parte. Eppure, anche se le sue parole mi feriscono, il suo sguardo brucia e legge la mia tristezza. Non posso negare quello che provo, ma ho paura di fidarmi, perché il passato mi ha insegnato a essere diffidente e non mettere radici. Forse, però, la mia vita può essere diversa. Secondo una leggenda della tribù, chi trova la wapasha, la foglia rossa, è in grado di cambiare il proprio destino. Se è davvero così, vorrei trovare il coraggio di seguire l’istinto. Lo stesso che mi conduce tra le braccia di Hurst. Mi chiamo Nive White e questa è la mia storia. La storia d’amore tra Nive e Hurst scalda come un bacio sotto i fiocchi di neve. È una coccola durante una bufera. Un sorriso strappato all’inverno.

 

Giappone. È la sera di Capodanno e Miho e Maho, ancora bambine, ricevono dalla nonna Kotoko una prima paghetta tutta per loro, accompagnata da queste parole: «Il modo in cui spenderete i soldi può decidere la vostra vita». Le due sorelle sono troppo piccole per capire, e si comportano in modo opposto: Miho li spende subito per qualcosa di futile; Maho invece compra un borsellino per custodire quelli che guadagnerà in futuro. A vent’anni di distanza, Miho ripensa a quell’episodio quando scopre che il fidanzato vorrebbe che lei smettesse di lavorare dopo il matrimonio. Non avendo mai messo nulla da parte, ciò vorrebbe dire perdere la propria autonomia. Solo ora capisce il vero significato delle parole della nonna: l’indipendenza economica è la cosa che conta di più per una donna. Maho lo sa bene: nel corso degli anni è riuscita a risparmiare molto più della sorella. Il suo segreto è semplice, non ha mai smesso di compilare il taccuino che, nella sua famiglia, si tramanda di donna in donna. Un taccuino speciale su cui segnare tutte le spese. Maho non ha dimenticato l’insegnamento di Kotoko e ha così assicurato una libertà possibile a sé e a sua figlia. Un futuro possibile. Perché siamo come petali in un fiume e il corso dell’acqua incontra mille ostacoli, si districa in mille anse, ma se non perdiamo di vista un ramo a cui aggrapparci nessuna cascata riuscirà a sopraffarci. È quello che Miho capirà facendo proprio l’insegnamento delle sue antenate.




È stata... Vittima e sopravvissuta: Poppy non avrebbe mai immaginato di innamorarsi del principe Casteel, e men che meno di essere ricambiata con lo stesso trasporto. L’unica cosa che desidera è godersi quella felicità inaspettata, ma il dovere li chiama: devono trovare i rispettivi fratelli prima che sia troppo tardi, e tutto lascia pensare che sarà una missione pericolosa, con conseguenze inimmaginabili. Nemica e guerriera: Poppy non desiderava altro che tornare padrona della propria vita. Di certo non aspirava a controllare quella degli altri, eppure ora deve scegliere se rinunciare al suo diritto di nascita o appropriarsi della corona di ossa dorate e diventare la Regina di Carne e Fuoco. Ma quando vengono alla luce gli oscuri peccati e i sanguinosi segreti del regno, una potenza a lungo dimenticata riemerge, più minacciosa che mai, ed è disposta a tutto per impedire che Poppy porti quella corona. Amante e anima gemella: Il pericolo più grande per Atlantia, però, si annida a occidente: la Regina di Sangue e Cenere trama da secoli per realizzare i suoi progetti, e per impedirlo Cas e Poppy dovranno addentrarsi nelle Terre degli dei e risvegliarne il re. Dovranno affrontare segreti terribili, tradimenti devastanti e nemici determinati a distruggere tutto ciò per cui loro hanno lottato, ma soprattutto dovranno decidere fino a che punto sono disposti a spingersi per il loro popolo... e l’uno per l’altra. E adesso diventerà regina...




Attenzione: questo è il secondo titolo della serie "E se il cattivo..." di Emily McIntire, dopo "Uncino".
Su richiesta dell'autrice, la versione pubblicata in italiano si conformerà alla seconda edizione aggiornata sulla base delle piccole modifiche apportate alla prima edizione.

COME SAREBBE ANDATA LA STORIA, SE FOSSE STATO IL CATTIVO AD AVERE LA MEGLIO?


Tanto tempo fa, un re ci ha lasciato.

Due figli aveva avuto: un reietto ed uno amato.

Ma per poter salire sul trono a regnare

Il grande aveva un onere: una sposa da trovare.

E visto che il minore era un bruto ed un villano

Fu detto a quella sposa di stargli ben lontano.

La fulgida regina il divieto rispettava

di giorno era perfetta, un'amabile sovrana.

Ma al calar del sole, il talamo lasciava,

e dal fratello oscuro scendeva nella tana.

Dimenticò i suoi impegni e la sua posizione

e fra segreti e sbagli, perdette la ragione.

E mentre al primo re la mano aveva dato

il cuore apparteneva al Principe Sfregiato.


Questa è una serie di dark contemporary romance. Non sono fantasy e NON sono RETELLING, ma solo storie liberamente ispirate ai cattivi delle storie che tutti noi abbiamo amato!

Contiene scene esplicite e situazioni che potrebbero non essere adatte ai lettori non avvezzi al dark romance.





Il Diamante

La morte mi cammina a fianco,
ma non può tenermi testa.
Sono intrappolata in un mondo pieno di mostri vestiti da esseri umani,
e quegli uomini non sono ciò che sembrano.
Non mi terranno per sempre.
Non riconosco più la persona che sono diventata,
e sto lottando per tornare dalla bestia che mi dava la caccia di notte.
Mi chiamano un diamante,
quando in realtà hanno solo creato un angelo della morte.


Il cacciatore

Sono nato predatore,
ho l'efferatezza radicata nelle ossa.
Quando ciò che è mio mi viene rubato nel cuore della notte,
come un diamante custodito in una fortezza,
io mi rendo conto di non poter più tenere a freno la bestia.
Il sangue tingerà il terreno, mentre farò a pezzi questo mondo per ritrovarla.
E riportarla nel posto che le spetta.
Nessuno sfuggirà alla mia ira,
specialmente coloro che mi hanno tradito.


Questo è il secondo volume conclusivo della dilogia "Il gatto e il topo" di H.D. Carlton. "Ti ho trovata, Adeline" va letto per primo. Si tratta di due dark romance che trattano tematiche che potrebbero disturbare diversi lettori. Si invita a leggere le avvertenze a inizio libro prima di procedere con la lettura.





Hotaru ha bisogno di una moglie. Yuki non ha nessuna intenzione di sposarsi, mai.

Per ottenere l’alleanza di cui ha un disperato bisogno, Hotaru deve fare in modo che Yuki si innamori di lui. Ma non sembra facile.

Hotaru non era nato per ereditare il ruolo di capo del suo clan. È impreparato per la vita che lo aspetta e, a un passo dalla guerra, sta disperatamente cercando alleati che lo aiutino a proteggere la sua gente. Il clan di Yuki è la sua ultima speranza.

Yuki non è mai stata come le altre ragazze. Si sente più a suo agio nella foresta che tra sete e merletti. Per tutti, è una ragazza strana. Dopo l’improvvisa morte del padre, suo fratello è tutto ciò che le rimane al mondo. Ma anche se farebbe di tutto per lei, la sua malattia cronica non gli lascia più molto tempo.

Tutto ciò che chiede è di saperla sistemata prima che sia troppo tardi, per questo insiste affinché accetti la corte di Hotaru. Ma Yuki non è interessata. O, perlomeno, non pensa di esserlo.

Ha giurato che non si innamorerà mai, ma Hotaru potrebbe essere in grado di far crollare le sue difese.





Trovare un portale per il mondo sotterraneo e rubare un'anima dall'inferno. Un piano semplice, se non fosse che le persone che compiono questo particolare viaggio raramente tornano indietro. Ma Galaxy "Alex" Stern è determinata a liberare Darlington, anche se questo le costerà il futuro alla Lethe e a Yale.

Impossibilitate a tentare un salvataggio perché non possono accedere alle risorse della Nona Casa, Alex e Pamela Dawes, l'assistente di ricerca, mettono quindi insieme una squadra di dubbi alleati per salvare il "gentiluomo della Lethe". Insieme, dovranno navigare in un labirinto di testi arcani e artefatti bizzarri per scoprire i segreti più gelosamente custoditi dalla società, infrangendo ogni regola. Ma quando i membri della facoltà iniziano a morire, Alex sa che non si tratta di semplici incidenti. Qualcosa di letale è all'opera a New Haven e, se vuole sopravvivere, dovrà fare i conti con i fantasmi del suo passato e con l'oscurità insita nelle mura dell'università.

Denso di storia e ricco di colpi di scena nello stile magnifico di Bardugo, Hell Bent dà vita a un mondo intricato e indimenticabile, pieno di magia, violenza e mostri fin troppo reali.






Dopo quello che ha passato e dopo tanto dolore, Lily è riuscita a rimettersi in piedi e a stabilire con Ryle, il suo ex marito, un rapporto equilibrato per il bene della figlia. Tuttavia, quando un giorno per caso rincontra Atlas, il suo primo amore, e lui le chiede di uscire, Lily viene travolta da un'ondata di emozioni che credeva non avrebbe più provato.
Finalmente il destino sembrerebbe essere dalla parte della coppia, ma l'entusiasmo di Lily viene subito smorzato dalla consapevolezza che, pur non essendo più suo marito, Ryle è ancora una parte importante della sua vita. E non c'è uomo al mondo che lui odi più di Atlas Corrigan, al punto che mai lo vorrebbe accanto all'ex moglie e alla figlia.
Lily e Atlas riusciranno ad avere un lieto fine, pur tra mille difficoltà, oppure dovranno rinunciare per sempre al loro amore?






Lucie ama leggere ed è sempre stata convinta che il libro giusto al momento giusto possa fare la differenza nella vita di ognuno. Lavora con passione come educatrice e sogna di poter scrivere, cosa che fa appena ha un minuto libero. La sua vita procede tranquilla, fino a quando una tragedia indicibile si abbatte sulla sua famiglia. Per sfuggire al dolore immenso, Lucie lascia Parigi e si trasferisce a Saint-Malo, nella vecchia casa dei nonni. Vuole trasformare l’antico edificio in una libreria con caffetteria, che diventi un punto d’incontro per la comunità, e spera che essere circondata da nuove persone possa aiutarla ad affrontare la sofferenza. E così intorno alla grande casa cominciano a ruotare bizzarri personaggi, tutti in cerca di un nuovo inizio: Léonard, un ex bibliotecario vedovo e scontroso; Vivienne, una libraia che sta affrontando un momento difficile; e Camille, una giovane con problemi in famiglia. Cosa li unisce? L’amore per i libri.
Insieme immagineranno mille progetti, a cominciare dalla creazione di una biblioteca di quartiere, che possa diventare una casa per tutti coloro che hanno bisogno del potere terapeutico della lettura.





«IN UNA CERTA GIORNATA di giugno del 19..., un giovane stava camminando verso nord allontanandosi dalla grande Città diretto al villaggio, o località, chiamato Edgewood, di cui aveva sentito parlare, ma che non aveva mai visitato. Il suo nome era Smoky Barnable e stava andando a Edgewood per sposarsi.» Così inizia questo romanzo, un classico della letteratura fantastica ammirato da generazioni di lettori entusiasti. Smoky è un ragazzo razionale, con i piedi per terra, sembra l'opposto della famiglia Drinkwater, di cui sta per sposare la figlia Daily Alice. Eppure presto anche attorno a lui iniziano a succedere eventi fuori dal normale. Che tipo di mondo è quello in cui sta per entrare Smoky?

Saga familiare, favola, racconto segreto, Little, Big mescola Shakespeare, Lewis Carroll, il folclore persiano e molto altro ancora per regalarci la storia di un amore splendido e di una perdita struggente, di cose impossibili e di destini ineluttabili. La storia di individui minuscoli persi in un universo immenso, ma capaci di contenere quell'universo dentro di sé. La storia, soprattutto, della Fiaba che tutti ci avvolge.






«Professore, ma lei è davvero convinto che fra di noi esistano spettri, demoni e Divinatori?» Evie O'Neill è stata cacciata dalla sua sonnacchiosa cittadina dell'Ohio e catapultata tra le frenetiche strade di New York. Ed è as-so-lu-tis-si-ma-men-te felice! È il 1926 e New York è così eccitante, piena di bar clandestini, ragazze alla moda e borseggiatori. L'unico inconveniente è che Evie deve vivere con lo zio Will e la sua malsana ossessione per l'occulto.

Ciò che teme è che lo zio scopra il suo segreto: un potere soprannaturale che finora le ha portato solo guai. Ma quando la polizia ritrova il cadavere di una ragazza marchiato con un simbolo misterioso e Will viene chiamato a indagare, Evie capisce che il suo dono potrebbe aiutare a catturare un serial killer.

Inizia così una pericolosa danza con l'assassino, mentre attorno a lei, nella città che non dorme mai, mille storie si dipanano. Quella di Memphis, un giovane sospeso tra due mondi. Di Theta, ballerina in fuga dal proprio passato. Di Jericho, uno studente che nasconde uno sconvolgente segreto. Intanto, senza che nessuno se ne accorgesse, qualcosa di oscuro e malvagio si è risvegliato...

The Diviners segna l'inizio di una nuova saga storica, in cui la scintillante atmosfera dei Ruggenti Anni Venti cela un orrore che si insinua per tutto il Paese.







Quando Hazel si imbatte in Jack fuori dalla Società reale degli anatomisti di Edimburgo non ne rimane particolarmente colpita. Nel momento in cui però le viene proibito di frequentare i corsi del celebre dottor Beecham in quanto donna, capisce che il suo nuovo amico potrebbe tornarle molto utile. Perché con Beecham la ragazza ha stretto un patto: se riuscirà a superare l'esame di abilitazione studiando per proprio conto, potrà proseguire la carriera medica. Ma senza poter seguire le lezioni ufficiali, a Hazel non basta prepararsi sui libri: deve esaminare cadaveri.

E, scherzo del destino, ha appena conosciuto qualcuno che si guadagna da vivere trafugandoli.

Ma pure Jack ha i suoi problemi: loschi individui si aggirano per i cimiteri, i suoi amici scompaiono in circostanze misteriose, e la terribile peste romana, che già due anni prima aveva ucciso migliaia di persone, sembra essere tornata. E nessuno vuole occuparsene. Tranne Hazel.

Ora i due dovranno unire le forze per scoprire gli oscuri segreti nascosti non solo in quelle tombe senza nome, ma nel cuore stesso della buona società di Edimburgo.






Posso predire a qualcuno quando morirà. Mi basta una ciocca di capelli e la sua anima.
Per sedici anni, Selestra è rimasta intrappolata nella torre sulla Montagna Fluttuante preparandosi a prendere il posto della madre come strega del re, e manifestare i poteri per predire la morte dei richiedenti alla Festa delle Predizioni. Come soldato dell’esercito reale, Nox è un candidato improbabile per la Festa, ma spinto dalla vendetta è determinato a rubare l’immortalità al re e a uccidere le sue streghe, partendo proprio da Selestra. Tuttavia, quando lei gli tocca la mano per la sua prima predizione, i loro destini si intrecciano e la morte marchia le anime di entrambi. Solo unendo le forze riusciranno a vivere abbastanza a lungo da liberare il regno dalle grinfie di re Seryth e sfuggire a un oscuro destino.
Dall’autrice di La regina delle sirene, arriva La principessa delle anime, la storia di una strega adolescente addestrata a rubare anime per un re immortale e di un ragazzo ribelle e temerario a cui il suo destino è intrecciato.







A ogni generazione, al sorgere della Luna di Sangue, le sette famiglie della remota città di Ilvernath scelgono ciascuna un proprio campione che combatterà in un torneo all'ultimo sangue.

In palio c'è il controllo assoluto sull'alta magia, la più potente al mondo, a lungo ritenuta esaurita e ora gelosamente custodita in segreto da una delle sette famiglie maledette di Ilvernath.

Finora i crudeli Lowe hanno vinto quasi tutti i tornei, e si preparano a confermare il proprio dominio. Ma quest'anno c'è qualcosa di nuovo: grazie al bestseller Una tradizione tragica, che ha svelato tutti i segreti del torneo della Luna di Sangue, i sette contendenti sono sotto i riflettori del mondo intero. Possono avere nuove informazioni, nuovi mezzi per vincere. Più di tutto, possono avere una scelta: accettare il loro destino, o riscrivere la storia.

Una storia che, però, deve essere intrisa di sangue.




Bene amici, per oggi è tutto.

Ci vediamo ad un prossimo post.

venerdì 20 gennaio 2023

Segnalazioni


Buongiorno amici lettori e non, come state?
Oggi vi porto due segnalazioni libresche.



Titolo: Lycanthropy 
Serie: Creatures Of The Night 
Autrice: Sephy Fontaine 
Genere: Fantasy/Paranormal Romance
 Pagine: 296 
Prezzo ebook: 1,99€ 
Prezzo cartaceo: 10,90€ 
Data di uscita: 16 gennaio 2023
 Link acquisto: https://amzn.to/3Qs0wpp Disponibile in formato digitale su Amazon Kindle/Kindle Unlimited e cartaceo.

Trama: 

Nel XVIII secolo negli Stati Uniti d’America si è scatenata un’epidemia di peste che ha mutato i geni della maggior parte della popolazione. Alcuni sono diventati vampiri, altri licantropi, e da allora ha avuto inizio una sanguinosa guerra tra le due razze. Un’unione tra le due specie ha generato una terza fazione di creature: i nocturni. Nel XXI secolo, licantropi e nocturni combattono duramente per evitare l’estinzione. Lena è una licantropa, vive con sua sorella e conduce una vita normale. Ma nelle notti di luna piena va a caccia con il suo branco. Durante uno scontro, i suoi occhi incrociano quelli di un nocturno, e per la prima volta non è capace di usare la sua daga. Ha la sensazione di conoscerlo. E una sera, quando lo incontra in un pub, viene a conoscenza di una sconcertante verità che riguarda il suo passato…



Trama:

Dahlia ti scava affondo penetrandoti con la sua semplicità e leggerezza.

Link:  https://www.wattpad.com/story/281812968?utm_source=ios&utm_medium=link&utm_content=share_writing&wp_page=create&wp_uname=iamsteeffy&wp_originator=

Bene amici, per oggi è tutto. 
Non mi resta che augurarvi buone letture.











 

martedì 17 gennaio 2023

WWW Wednesday.

 



Cosa ho letto:



Quello che ho apprezzato di più è  Il segreto del Canto di Natale.
Gli altri sono letture piacevoli ma senza grandi pretese.

Cosa sto leggendo:



Due libri molto diversi tra loro ma entrambi mi stanno piacendo. Vedremo una volta finiti cosa mi lasceranno.

Cosa leggerò:











lunedì 16 gennaio 2023

Recensione Il segreto del Canto di Natale.

 


Buongiorno amici lettori, come state?
Oggi, su vostra richiesta, porto una recensione ancora Natalizia.
Buona lettura.


Titolo: Il segreto del canto di Natale
Autore: Vanessa Lafaye
Casa editrice: Harper Collins
Genere: Retelling natalizio
Pagine: 187
Prezzo: 9,90
Voto: 

Trama:

Mentre guarda una casa di bambola nella vetrina del negozio di giocattoli, Clara Marley pensa che il suo desiderio più grande è sentirsi di nuovo parte di una famiglia. Ma questo ormai non può più succedere, perché Clara e Jacob Marley sono tragicamente rimasti orfani e vivono di espedienti nella Londra di inizio Ottocento, rubacchiando un tozzo di pane tra i rifiuti e dormendo per strada. Ogni notte, prima di addormentarsi, Jacob, il fratello maggiore, promette alla sorella: “domani andrà meglio”. E proprio per mantenere la promessa, quando gli si presenta l’occasione, la coglie, anche se il prezzo da pagare è troppo alto. E così Jacob intraprende un cammino che lo porta a diventare socio in affari di Ebenezer Scrooge. Ogni giorno che passa Jacob costruisce una fortezza fatta di denaro per tenere il resto del mondo fuori. Solo Clara può salvarlo dall'orribile destino che lo attende se non permetterà all’amore e alla gentilezza di albergare di nuovo nel suo cuore…"

Recensione:

Amo molto Il canto di Natale, quindi quando ho visto questo libro mi sono subito incuriosita.
Si tratta di una specie di prequel de Il canto di Natale e la storia che viene raccontata è quella di Jacob e Clara Marley.
Il tutto è posto nel passato, molto prima delle vicende narrate, e conosciute, che riguardano Scrooge.

Devo ammettere che è interessante conoscere meglio personaggi citati in altre opere e immaginare la loro vita.
I personaggi secondari possono nascondere grandi personalità e molte sorprese.

Per cui mi sono tuffata in questa lettura e sono tornata, per qualche piacevole ora, nell'atmosfera del Canto di Natale.

Mi sono appassionata alla storia personale di Clara, la protagonista femminile.
Sicuramente è stata il personaggio che mi ha regalato più emozioni di tutti.
Con lei mi sono emozionata perché, la sua, non è certo una vita facile.
Inoltre trovo che sia una donna fragile ma anche estremamente forte e caparbia.

La storia d'amore che vive mi ha davvero intenerita e commossa.
Ho seguito con passione questa storia e ne ho sofferto assieme ai personaggi.

Su Jacob Marley ho poco da dire se non che è stato un personaggio che ho disprezzato nonostante abbia provato a capirne la durezza di cuore.

Mi piace che sia ambientato a Londra e che l'autrice abbia saputo portare la giusta atmosfera di questa particolare città.

Nell'insieme è un breve libro molto interessante, scritto bene e scorrevole, denso di malinconia e drammaticità.
Un'ottima lettura che mi ha regalato un piccolo spunto aggiuntivo su una storia che serbo nel cuore con grande emozione.

Bene amici, per oggi è tutto.
Ci vediamo ad un prossimo post.
Bacioni dalla vostra Cry ❤