mercoledì 28 settembre 2022

WWW Wednesday.


Buongiorno amici lettori, come state?
Come ogni mercoledì, sono qui per parlarvi delle mie letture più recenti.
Ultimamente sto di andando veloce come i treni e ne sono contentissima.
Quindi andiamo a vedere cosa è cambiato dalla scorsa settimana.

Cosa ho letto:


Dopo essermelo trascinato per qualche tempo, sono riuscita a terminare Il mistero delle Amazzoni di cui, peraltro, potete trovare la recensione sul blog, è stata postata lunedì.


Subito dopo mi sono gettata in Nell'erba alta, breve racconto scritto a 4 mani da Re King e suo figlio.
Mi è piaciuto tantissimo per quanto sia raccapricciante.

Cosa sto leggendo:
 
In audiolibro sto ascoltando Come uccidono le brave ragazze, un titolo che non avevo preso minimamente in considerazione quando è uscito...ma di cui ho sentito parlare così bene, che mi è presa la smania di conoscerlo.

Così ho colto l'occasione e me lo sto ascoltando al posto di Il tempo della guerra  di cui avevo programmato l'ascolto una settimana fa.



In cartaceo sto leggendo questo piccolo gioiello firmato Rundell.
Dopo Sophie sui tetti di Parigi, non posso far altro che recuperare gli altri libri di quest'autrice.
Per ora lo sto apprezzando molto.



In e-book invece sto leggendo questo libro tutto made in Oriente.
Al momento ho letto solo la prima storia ma già, posso dire, che mi sta piacevolmente intrattenendo.

Cosa leggerò:


In audiolibro tornerò ad immergermi nelle avventure di Geralt di Rivia che già mi manca un sacco.


In cartaceo, invece, vorrei proseguire con le avventure di Ichirò, tuffandomi nel secondo volume della saga Le cronache dell'acero e del ciliegio.


Per quanto riguarda gli e-book, penso che leggerò la nuovissima uscita Malice.
Un retelling dedicato alla Bella addormentata.

Bene amici, per oggi è tutto.
Un bacione dalla vostra Cry 💖










lunedì 26 settembre 2022

Recensione Il mistero delle Amazzoni.


Buongiorno amici lettori, come state?
Oggi vi porto la recensione del 3° volume della serie dedicata alle donne Greche.
Vi ho recensito i primi due e, quindi, mi pare doveroso recensirvi anche questo.



Titolo: Il mistero delle Amazzoni
Serie: Greek women #3
Autore: Hannah Lynn
Casa editrice: Newton compton editori
Genere: Retelling mitologico
Pagine: 384
Prezzo: € 9,90
Voto: ❤❤❤❤/5

Trama:

L'antica città di Temiscira ha una sovrana leggendaria: Ippolita, regina delle amazzoni. Il suo è un popolo di guerriere, temute in tutta la Grecia per lo straordinario valore in battaglia: si dice che sottomettano gli uomini e li utilizzino per la procreazione, che si amputino il seno destro per tirare meglio con l'arco e siano formidabili a cavalcare e con le armi. Ma ci sono pericoli che nessuna arma, per quanto letale, può scongiurare. E quando una nave giunge sulla costa dove Ippolita domina incontrastata, il destino ha già iniziato a tessere la sua tela. Travolta da un amore inatteso e proibito, tanto impetuoso quanto contrario ai doveri di amazzone – ancora prima che di sovrana –, Ippolita fa una scelta dalle conseguenze irreversibili. Sentendosi tradita dalla propria sorella, Pentesilea sarà costretta a salire sul trono al suo posto e lavare via la sciagura che Ippolita ha gettato sul popolo delle guerriere. Dimostrerà al mondo intero, se necessario, che le amazzoni non conoscono alcuna debolezza. E che sfidare la loro ira vuol dire prepararsi a combattere.

Recensione:

 Hannah Lynn è stata l'autrice che mi ha fatta innamorare di questo genere di libri.

Il segreto di Medusa ha dato il via a quella che è diventata una vera e propria passione per la mitologia e per le donne dall'animo tormentato.

Quindi, dopo aver conosciuto e amato Medusa, me la sono vista con Clitennestra che, però, non mi ha entusiasmata lo devo ammettere.

Arrivata al 3° volume non sapevo proprio cosa aspettarmi.

Avevo terribilmente paura che la saga stesse andando, piano piano verso il declino e invece...si è rivelato un ennesimo successo.

Sebbene, all'inizio, ho fatto un po' fatica ad ingranare, subito dopo mi sono lasciata affascinare dal mondo delle Amazzoni.

Devo ammettere che queste figure mi hanno sempre intimorita un po' per la loro fama di incredibili, ma soprattutto, spietate guerriere.

Ed è così che mi sono immersa totalmente nella storia di Ippolita, regina delle Amazzoni e grande donna.

Lei rappresenta la donna guerriera, quella imbattibile, scaltra e piena di saggezza. Insomma, colei che tutti seguono con rispetto e devozione.

Eppure, proprio lei, ad un certo punto della storia perde quella forza che la contraddistingue e la rende invincibile.

Si innamora e, anche se con l'inganno inizialmente, viene portata via dal suo popolo.

Inutile dire che, in questo caso, Ippolita rappresenta bene la situazione di una donna innamorata.

L'amore la porta a cambiare radicalmente il proprio stile di vita, le proprie convinzioni e, persino, la propria personalità.

Si può ben vedere quindi come la protagonista rappresenti un po' tutte le donne che, per amore, spesso arrivano a stravolgere se stesse.

Ma è proprio in quel momento lì che Ippolita scopre emozioni mai nemmeno immaginate, e lo fa grazie alla nascita del figlio Ippolito.

Da quel giorno la sua vita ha un unico scopo: amare e proteggere Ippolito.


Purtroppo il destino della donna fa si che venga, prima illusa e poi cacciata da quello che pensava fosse il suo vero amore.

Teseo, suo compagno, diventa invece il nemico da combattere e annientare per riprendersi il figlio.

Ma, in tutto questo, spicca un'altra donna di egual importanza: Pentesilea, sorella di Ippolita e nuova regina delle Amazzoni.

Sarà lei ad affiancare la sorella, assieme alle guerriere Amazzoni, nella lotta sanguinosa e terribile contro Teseo.

Non posso dirvi di più se nonché, ho amato moltissimo entrambe ma, soprattutto, Pentesilea che si dimostra una guerriera forte, determinata, letale, ma che sa anche ascoltare il cuore talvolta.

Mi sono appassionata a questo personaggio e alla svolta che il suo cammino prende, spesso mi sono anche ritrovata in alcuni suoi atteggiamenti.

Per me le Amazzoni rappresentano un popolo meravigliosamente barbaro e incredibilmente forte, in cui le donne sono una comunità a se stante e, completamente, indipendente.

Le figure di Ippolita e Pentesilea sono quanto di più innovativo e femminista si possa pensare.

Certo, Ippolita ad un certo punto viene colpita dalla debolezza dell'amore ma, comunque, il suo cuore e il suo spirito rimangono forti e saldi.

Insomma, tante parole per dirvi, in sostanza che questo libro mi è davvero piaciuto moltissimo e che ho provato per  Pentesilea lo stesso amore che ho provato per Medusa.

Due personaggi forti, tormentati e, piuttosto solitari che hanno vissuto fino all'ultimo respiro con la consapevolezza di essere destinate a qualcosa di grande.

Il finale mi ha fatto piangere, e anche per questo ho apprezzato il libro.

Non mi resta che consigliarvene la lettura.


Volumi precedenti:



Bene amici lettori, con questo è tutto.

Vi mando un abbraccio enorme e vi auguro una valanga di strepitose letture.

💖

venerdì 23 settembre 2022

Segnalazioni.

 


Buongiorno amici lettori, come state?

Oggi vi porto qualche segnalazione interessante.


Titolo: L’amore di un libertino (titolo originale: The love of a libertine)

Autore: Jess Michaels
Traduttore: Isabella Nanni

Editore: The Passionate Pen LLC

Genere: Romance storico

Prezzo ebook: € 3,99 – disponibile anche in Kindle Unlimited

Prezzo cartaceo: € 14,55

Data pubblicazione: 1 settembre 2022

Serie: I figli segreti del duca

Link di acquisto Amazon:

https://www.amazon.it/Lamore-libertino-figli-segreti-duca-ebook/dp/B0B8XVQWWN/


Trama/Sinossi

Quando Morgan Banfield si risveglia a Newgate dopo

 una notte di bagordi, l’ultima cosa che vuole vedere è il 

fratello da cui era stato estraniato. Ma in cambio del 

suo aiuto, 

Morgan deve accettare di assumersi le proprie responsabilità

 e cercare di rimettere in sesto la propria vita, assumendo 

l’incarico di uomo d’affari per un amico.

L’ultima cosa che vuole Lizzie Margolis è che una canaglia 

entri nello staff di suo fratello. Ne ha avuto abbastanza di 

mascalzoni dopo essere stata rovinata da uno di loro anni 

prima. Ma più conosce Morgan, più si sente attratta da lui, più 

comincia a chiedersi cosa c’è nel suo cuore e come gestire il 

suo crescente desiderio.

Ma mentre i due giovani iniziano a intravedere un futuro, il passato di Morgan si ripresenta in tutta la sua bruttezza. Se lottano per ciò che potrebbero avere, riusciranno a vincere? O tutto ciò che si frappone tra loro diventerà un muro insormontabile?

Lunghezza: Romanzo autoconclusivo in versione integrale 

(72.000 parole)

Grado di sensualità: Persefone e Ade, spostatevi proprio.




Titolo: Sette giorni a Natale (titolo originale: The seven days of Christmas)

Autore: Tess Thompson
Traduttore: Isabella Nanni

Editore: autopubblicato dall’autrice

Genere: Romance storico – saga familiare

Prezzo ebook: € 2,69 – disponibile anche in Kindle Unlimited

Prezzo cartaceo: da definire

Data pubblicazione: 6 settembre 2022

Serie: Emerson Pass Historical

Link di acquisto Amazon:

https://www.amazon.it/GIORNI-Emerson-Historical-Italian-Editions-ebook/dp/B0B8PJN5F6/


Trama/Sinossi

Buon Natale da Emerson Pass con questa novella piena di allegria, romanticismo e atmosfera familiare.

Flynn Barnes e sua moglie Shannon hanno avuto un matrimonio idilliaco. Finché lei non ha scoperto il pericoloso segreto che lui le aveva tenuto nascosto. Un segreto che minaccia di rovinare il loro matrimonio e la stabilità di una casa felice a discapito delle loro due bambine.

Quando i fratelli e le sorelle di Flynn gli suggeriscono un modo per riconquistare l’amore e la fiducia di Shannon, s’imbarcano in un viaggio di sette giorni per riuscirci. Riuscirà Flynn a riconquistare l’amore di sua moglie prima che sia troppo tardi?
Oltre a concentrarsi su Flynn, i Barnes stanno anche organizzando il matrimonio di Cymbeline con Viktor. Riuscirà il maschiaccio preferito di Emerson Pass ad accettare un matrimonio tradizionale con tutti i crismi? Le sue sorelle sono determinate ad assicurarsi che lo faccia.

Unitevi alla famiglia Barnes in questa novella della fortunata serie Emerson Pass Historical. La gioia del Natale abbonda mentre la famiglia fa quello che sa fare meglio, restare unita qualunque cosa accada. Non perdetevi questo regalo di Natale dell'autrice bestseller di USA Today Tess Thompson.



Titolo: Come Filippo salvò la fantasia

Autore: Alessandro Ricci

Illustrazioni: Stefania Franchi

Casa editrice: NPS Edizioni

Genere: fantasy per ragazzi

Formato: cartaceo

Prezzo: 14 euro

Pagine: 220

ISBN: 978-88-31910-491

Data di uscita: 1 settembre 2022

Disponibile su tutti gli store di libri e ordinabile in libreria e sul sito NPS Edizioni.

Sito NPS: https://www.npsedizioni.it/p/come-filippo-salvo-la-fantasia-alessandro-ricci/

Amazon: https://www.amazon.it/Filippo-salv%C3%B2-fantasia-Alessandro-Ricci/dp/8831910493/

Quarta di Copertina:

Filippo è l’eroe di una storia che ancora non è stata scritta.

Ma di essere inventato non ne ha proprio voglia. Non vuol diventare il protagonista di questa storia perché conosce bene il destino che lo attende: prove terribili da superare, mostri spaventosi da affrontare, fatiche indicibili da sopportare. Troppo, per un ragazzo di dodici anni. Come dargli torto?

Solo che Filippo non può rifiutarsi, perché assieme a lui ha preso vita un terribile antagonista: un super cattivo deciso a rubare la fantasia dei bambini, condannando il mondo a una triste vita in cui regna sovrana la Realtà.

Questa che avete tra le mani è la vera storia di Filippo e dei suoi alleati e di come, attraverso mille avventure, riuscirono a salvare la fantasia.

Contiene illustrazioni di Stefania Franchi




TITOLO: Io che amo

AUTORE: Adam Miller

GENERE: LGBT

CASA EDITRICE: StreetLib Sefpublishing


TRAMA

La vita di Anita è cambiata per sempre.

Dopo la morte di sua sorella Jessica ha lasciato New York per tornare a Boston e prendersi cura di sua madre e dei suoi amatissimi nipoti, per i quali è diventata l’unico punto di riferimento.

Jill è un ricordo ormai lontano e così anche la ferita che la donna ha lasciato nel suo cuore non brucia più.

Tutto scorre su binari relativamente tranquilli fra il lavoro, gli amici, i mille impegni e anche i centomila imprevisti che ogni giorno costellano la sua esistenza.

Almeno questo fino a quando Jill non rispunta come un coniglio dal cilindro e le dice di essere diventata finalmente la donna degna di lei.

Ecco che tutto crolla come un castello di carte e Anita è più confusa che mai.

Può fidarsi di nuovo di Jill?

Può darle ancora una volta il suo cuore?


DOVE TROVARLO (NEGOZI PRINCIPALI)

Kobo store

Feltrinelli

Amazon

IBS

Bookrepublic

Unilibro


CONTATTI

https://twitter.com/AdamWriter78




AUTORE: Maria Diletta Veluti

PAGINE: 196


DATA DI USCITA: 16 SETTEMBRE 2022


GENERE: REALISMO MAGICO AUTOCONCLUSIVO


Prezzo cartaceo: € 12,90


Prezzo ebook: € 2,99 Gratis con Kindle Unlimited


Sito web dell’autrice:https://mariadilettaveluti.it


Trama:

Nelle pagine ingiallite delle cronache del villaggio di Bellaere é stato riportato l’attacco subito nel 1568 per mano dei corsari barbareschi. Fra quelle righe, però, non c’è traccia di una certa Sirena.
Eppure una giovane donna dalla chioma corvina e dagli occhi cerulei venne rinvenuta sulla spiaggia e condotta a bordo della Gift, la nave del famoso quanto temuto Capitano della Marina Reale John Ward.
Chi è questa donna misteriosa?
E da dove viene?
L’incontro tra Sirena e il capitano Ward pare essere dettato dal destino, malgrado rabbia e diffidenza animino i loro continui scontri.
Tuttavia, ci sono emozioni capaci di andare oltre le apparenze, i conflitti e forse… persino oltre l’inspiegabile.


Bene amici, per oggi è tutto, la vostra Cry vi saluta 💖

mercoledì 21 settembre 2022

WWW Wednesday.

 


Buongiorno amici lettori, come state?
Io, fra alti e bassi, sto pian piano cercando di organizzare la mia vita e anche le mie letture.
Le novità sono molte quest'anno e mi sto preparando per accogliere la mia prima figlia.
Dopo che sarà nata temo che non avrò più molto tempo libero quindi sto cercando di pensare ad un modo per tenere in piedi sia il blog che il canale.
Vedremo.
Intanto per oggi vi porto l'aggiornamento delle letture.

Cosa ho letto:



Sono riuscita a leggere questi libri.
Sono tutti abbastanza brevi, tranne quello di The Witcher che ho ascoltato in Audiolibro nei momenti in cui o pulivo casa o cucinavo.
Gli altri, appunto, sono state brevi letture, tutte diverse tra loro che mi hanno lasciato qualcosa di bello dentro.
Ma ve ne parlerò meglio in un post dedicato.

Cosa sto leggendo:


Finalmente sto per finire di leggere il primo, dopo tanto tempo passato a leggerlo a spizzichi e bocconi a causa del poco tempo che dedico di solito agli e-book.
Il secondo, invece, l'ho iniziato solo ieri sera quindi sono appena all'inizio.

Cosa leggerò:


Siccome un cartaceo l'ho appena iniziato, mi sono regolata nel scegliere un nuovo e-book: Nell'erba alta, e un nuovo audiolibro: Come uccidono le brave ragazze.
Spero saranno due belle letture.

Bene amici, per oggi è tutto.
Spero che il post vi sia piaciuto.
Un bacione dalla vostra Cry 💖






lunedì 19 settembre 2022

Recensione Il guardiano degli innocenti e La spada del destino.


Buongiorno amici lettori, come state?
Oggi vi parlo di ben due libri, invece che uno.
Si tratta dei due libri che raccolgono alcuni racconti che introducono alla saga di The Witcher.


Titolo: Il guardiano degli innocenti #1
 La spada del destino #2

Autore: Andrzej Sapkiwski

Casa editrice: Nord

Genere: Fantasy

Prezzo: € 16,00

Pagine: 372 / 444

Voto: ❤❤❤❤/5

Trama:

Geralt è uno 'strigo', un individuo più forte e resistente di qualsiasi essere umano, che si guadagna da vivere uccidendo quelle creature che sgomentano anche i più audaci: demoni, orchi, elfi malvagi... Strappato alla sua famiglia quand'era soltanto un bambino, Geralt è stato sottoposto a un durissimo addestramento, durante il quale gli sono state somministrate erbe e pozioni che lo hanno mutato profondamente. Non esiste guerriero capace di batterlo e le stesse persone che lo assoldano hanno paura di lui. Lo considerano un male necessario, un mercenario da pagare per i suoi servigi e di cui sbarazzarsi il più in fretta possibile. Anche Geralt, però, ha imparato a non fidarsi degli uomini: molti di loro nascondono decisioni spietate sotto la menzogna del bene comune o diffondono ignobili superstizioni per giustificare i loro misfatti. Spesso si rivelano peggiori dei mostri ai quali lui dà la caccia. Proprio come i cavalieri che adesso sono sulle sue tracce: hanno scoperto che Geralt è gravemente ferito e non vogliono perdere l'occasione di eliminarlo una volta per tutte. Per questo lui ha chiesto asilo a Nenneke, sacerdotessa del tempio della dea Melitele e guaritrice eccezionale, nonché l'unica persona che può aiutarlo a ritrovare Yennefer, la bellissima e misteriosa maga che gli ha rubato il cuore...


Geralt di Rivia è uno strigo, un assassino di mostri. Ed è il migliore: solo lui può sopraffare un basilisco, sopravvivere a un incontro con una sirena, sgominare un'orda di goblin o portare un messaggio alla regina delle driadi, fiere guerriere dei boschi che uccidono chiunque si avventuri nel loro territorio... Geralt però non è un mercenario senza scrupoli, disposto a compiere qualsiasi atrocità dietro adeguato compenso: al pari dei cavalieri, ha un codice da rispettare. Ecco perché re Niedamir è sorpreso di vederlo tra i cacciatori da lui radunati per eliminare un drago grigio, un essere intoccabile per gli strighi. E, in effetti, Geralt è lì per un motivo ben diverso: ha infatti scoperto che il re ha convocato pure la maga Yennefer, l'unica donna che lui abbia mai amato. Lo strigo sarà dunque obbligato a fare una dolorosa scelta: difendere il drago e perdere Yennefer per sempre, o infrangere il codice degli strighi pur di riconquistare il suo cuore...
Recensione:

Era da tantissimo tempo che volevo iniziare la saga di The Witcher, anche prima che uscisse la serie tv, che peraltro ho visto (si, questa volta prima di aver letto i libri).

Quindi, leggendo anche i libri, ho scoperto che le prime due stagioni di The Witcher non sono altro che i racconti riportati in queste due raccolte.

Un po' ripetitivo quindi? Beh si, giusto un pochino, lo ammetto.
Nonostante questo mi sono divertita un sacco e mi sono appassionata ancor di più a questo mondo e ai suoi personaggi.

Ho seguito con molto interesse le varie missioni di Geralt  e sono rimasta affascinata dal suo carattere ironico e spigoloso e dalla sua anima tormentata e malinconica.
Inutile dire che mi sono innamorata di questo personaggio che rispecchia tutto ciò che amo in un protagonista maschile.
Non vedo l'ora di saperne di più sulle origini dello strigo e di conoscere il suo passato per intero attraverso l'intera saga libresca.

Anche Ranuncolo mi piace un sacco, si può dire che con lui arriva la parte più divertente e scanzonata dei libri.
Insomma, è uno di quelle spalle buffe, irritanti (per il protagonista) e pasticcione...oltre che donnaiolo!
Mi fa davvero morire dal ridere!

Unica pecca?
Yennefer!
So di dire una cosa molto impopolare ma non riesco ad apprezzare per nulla questo personaggio.
La trovo irritante, superba e piena di sé...non ce la posso proprio fare a reggerla.

Entrambi i libri sono interessanti e alternano momenti di grande serietà a momenti più leggeri e divertenti, dando vita ad una trama interessante e scorrevole.

Si leggono entrambi in un soffio, anche grazie allo stile semplice e diretto dell'autore.
Mi piace molto come scrive.

Tirando le somme, direi che Il guardiano degli innocenti mi è piaciuto un pelino di più rispetto a La spada del destino, il quale mi è risultato un po' sotto tono.
Il secondo volume, infatti, si basa un po' di più sui sentimenti dei vari personaggi e meno sulle avventure che vivono.
Nonostante questo sono due ottimi libri e non vedo l'ora di iniziare con la storia vera e propria.

Bene amici, per oggi è tutto.
La vostra Cry vi saluta e vi manda un bacione 💖


 

venerdì 16 settembre 2022

Recensione La sirena di Bellaere.


Buongiorno amici lettori, come state?

Oggi è con immenso piacere e orgoglio che vi parlo del libro di una mia carissima amica, Maria Diletta Veluti.


Titolo: La sirena di Bellaere

Autore: Maria Diletta Veluti

Casa editrice: Self

Genere: Realismo magico

Pagine: 196

Prezzo: € 12,90 cartaceo 2,99 e-book

Voto: ❤❤❤❤/5

Link di acquisto: 

https://www.amazon.it/Sirena-Bellaere-Maria-Diletta-Veluti-ebook/dp/B0BF7HJ535/ref=sr_1_1?crid=MZURRESFQRH1&keywords=la+sirena+di+bellaire&qid=1663154035&sprefix=%2Caps%2C669&sr=8-1

Trama:

Nelle pagine ingiallite delle cronache del villaggio di Bellaere é stato riportato l’attacco subito nel 1568 per mano dei corsari barbareschi. Fra quelle righe, però, non c'è traccia di una certa Sirena.
Eppure una giovane donna dalla chioma corvina e dagli occhi cerulei venne rinvenuta sulla spiaggia e condotta a bordo della Gift, la nave del famoso quanto temuto Capitano della Marina Reale John Ward.
Chi è questa donna misteriosa?
E da dove viene?  
L’incontro tra Sirena e il capitano Ward pare essere dettato dal destino, malgrado rabbia e diffidenza animino i loro continui scontri.

Tuttavia, ci sono emozioni capaci di andare oltre le apparenze, i conflitti e forse... persino oltre l'inspiegabile.  


Recensione:

Devo premettere che, leggere questo libro mi ha provocato una marea di emozioni visto che conosco l'autrice.

Come sempre ho cercato di essere obbiettiva e di andare oltre al mio "preconcetto" che va contro i romance.

Come ormai saprete il genere romantico mi è piuttosto indigesto e, di conseguenza, ne leggo veramente pochi.

Eppure ho deciso di affrontare questa lettura perché ero un sacco curiosa di conoscere la scrittura dell'autrice.

Sebbene il titolo sembra far intuire una componente fantasy, non è così, quindi non leggete questo libro aspettandovi storie di sirene e vita in fondo al mare.

Questo è un realismo magico in una chiave decisamente "particolare"...ma non posso essere più specifica di così o finirei per fare spoiler...e sapete quanto odi farlo.


Si può dire che la storia si presenta in due parti: una molto marinaresca e intrigante e la seconda più cruda ed emozionante.

L'autrice ha saputo creare una storia davvero particolare e spiazzante sotto un certo punto di vista.

Mentre la leggevo sono rimasta a bocca aperta perché mai mi sarei aspettata un risvolto simile.

Proprio per questo motivo la lettura mi ha entusiasmata.

Se un autore è in grado di dare vita ad una storia e poi stravolgerla del tutto senza rovinare la trama e senza toglierne il senso intrinseco beh, quello è un grande autore.

Non è facile creare una storia che abbia queste basi.

Proprio per questo devo fare i miei più sinceri complimenti all'autrice, è stata davvero brava e originale.


Sebbene non abbia fatto i salti di gioia nelle parti più romantiche, sono riuscita a farmi trascinare dalla relazione che lega i due personaggi principali.

Per fortuna l'autrice ha saputo dosare alla perfezione passione, mistero e tematiche delicate rendendo la trama appassionante e non troppo sdolcinata.

Posso dire che il legame tra la protagonista e il bel Ward, di cui mi sono invaghita, lo devo ammettere, è molto intrigante e stuzzicante.

C'è anche una piccola dose di sensualità, se così la vogliamo chiamare, che rende il tutto ancor più pepato e magnetico.

Se nella prima parte ho amato l'atmosfera marinaresca e "antica" dal retrogusto salato e avventuroso, nella seconda ho invece amato la tematica delicata della violenza affrontata attraverso la protagonista. Una tematica che viene affrontata con forza e coraggio.

Devo ammettere che mi ha molto emozionata questa parte, ho potuto quasi sentire il tormento della protagonista sulla mia stessa pelle.

Insomma amici, è davvero un libro che vale la pena di essere letto perché è una di quelle storie che fanno riflettere e lasciano un segno sul cuore.

Lo stile dell'autrice è fluido e allo stesso tempo poetico, i concetti arrivano chiari e netti al lettore pur essendo imbastiti da una buona dose di passione e trepidazione.

Attraverso le parole si possono quasi percepire le emozioni dell'autrice stessa, ed è questo a invogliare il lettore a procedere con la lettura.

Una pagina tira l'altra, fino alla fine.

Non posso far altro che consigliarvene la lettura.

mercoledì 14 settembre 2022

WWW Wednesday.


Buongiorno amici lettori, come state?
Purtroppo negli ultimi giorni è cambiato davvero poco per quanto riguarda le letture.
Ho avuto qualche impegno e quindi ho letto poco rispetto al solito.
Ma, comunque, ho deciso di pubblicare lo stesso il WWW Wednesday.

Cosa ho letto:


Finalmente, dopo averlo abbandonato mesi fa, sono tornata a leggere La lama dell'assassina e...l'ho terminato.
Ora posso procedere con Il trono di ghiaccio.

Cosa sto leggendo:




Sono ancora impegnata nell'ascolto di Il sangue degli elfi e, posso dire, di essere ormai a buon punto.
Giusto un paio di ore e l'avrò terminato.

Con Il mistero delle Amazzoni,  invece, sono ancora piuttosto indietro perché ho preferito dedicarmi a finire La lama dell'assassina.
Però non vedo l'ora di sapere come andrà a finire.

Fiabe Liguri l'ho iniziato per leggerlo giusto quando ho quei 10 minuti liberi ma contati e quindi perfetto allo scopo, trattandosi di una raccolta di brevissime fiabe.

Cosa leggerò:


Eh si, dopo aver smaltito qualche lettura, finalmente, mi dedicherò a questa piccola meraviglia.

Non vedo l'ora perché sono davvero troppo curiosa.


Bene amici, per oggi è tutto.

Ci vediamo al prossimo post 💖