Elenco blog personale

giovedì 21 marzo 2019

Paradise beach - Dentro l'incubo.


Risultati immagini per paradise beach film tramaTitolo: Paradise beach- dentro l'incubo
Genere: Thriller
Voto: 8/10
Trama:
La giovane studentessa universitaria di medicina Nancy ha scelto per le sue vacanze un luogo dell'anima, un'incantevole e solitaria spiaggia messicana dove sua mamma, morta di recente, amava andare anche quando era incinta di lei. L'amica che doveva accompagnarla le dà buca, rimanendo, ubriaca dopo una notte brava, in albergo. Un locale, Carlos, le dà un passaggio sin lì, ma poi lei rimane sola con la sua tavola da surf. Incontra un paio di surfisti e si diverte a cavalcare le onde con loro per un po'. Poi, mentre sta per calare la sera, loro se ne vanno e Nancy resta del tutto da sola. In acqua, delfini l'affiancano giocosi. Poi, più al largo, scorge un cetaceo morto dilaniato e subito si fa vivo chi l'ha ucciso: un grande squalo bianco. Nancy si ritrova così a combattere per la vita nelle acque basse vicino alla riva, trovando prima precario rifugio sul cadavere del cetaceo e poi su una roccia affiorante, con la riva (e la salvezza) a una distanza breve ma apparentemente incolmabile, a causa dello squalo che implacabile pattuglia le acque in attesa della sua preda.
Il mio pensiero:
Nonostante la mia fobia per gli squali sono riuscita a vedere questo film (però quando arrivava lo squalo mi coprivo gli occhi, sia chiaro), un thriller mozzafiato che mi ha tenuta incollata allo schermo dal primo minuto fino ai titoli di coda.
Apro una parentesi per informarvi che, sin da piccola combatto contro la fobia degli squali, lo so che è irrazionale visto che qui non ci sono ma, da quando vidi per la prima volta il film Lo squalo ne rimasi così terrorizzata da avere persino il terrore di andare al mare.
È ovvio che poi, con gli anni questa paura sia diventata più “gestibile” ma comunque rimane una dei miei peggior incubi e non voglio mai e poi mai trovarmi nelle vicinanze di uno squalo, compresi quelli rinchiusi nelle vasche degli acquari.Risultati immagini per paradise beach film trama
Detto questo Paradise beach è un film davvero impressionante, la povera e cazzuta surfista texana se l'è vista davvero brutta con lo squalo bianco di turno.
Azzannata ad una gamba (per fortuna non gliel'ha staccata di netto) si ritrova impossibilitata a raggiungere la riva e a dover trascorrere alcuni giorni da incubo, relegata su un piccolo isolotto di rocce mentre lo squalo assassino le gira attorno in attesa di papparsela.
Inutile dire che i “fortunati” eroi che cercano di salvarla fanno una gran brutta fine...brrr, mi vengono i brividi al solo pensiero!
Sebbene possa sembrare un film un po' statico, credetemi, non lo è per niente. Sono stata con il fiato sospeso per tutto il tempo chiedendomi cosa avrei fatto io al posto della protagonista (probabilmente sarei morta d'infarto già solo alla vista dello squalo, ma poi mi sono ricordata che non so nuotare e che quindi non ci sarei nemmeno finita per sbaglio in quella situazione).
Insomma, a dispetto di tutto, questo film mi è piaciuto un sacco e sono contenta di averlo visto, anche se ho ancora gli incubi.


mercoledì 20 marzo 2019

Top & flop.

Ciao a tutti amici lettori, come state?Oggi abbiamo una nuova puntata della rubrica Top&Flop in collaborazione con la frizzante Chiara di Chiara in Bookland. La primavera è arrivata e quindi non potevamo lasciarci scappare l'opportunità di rivestire il blog con le copertine più primaverili che abbiamo trovato. Io mi sono basata sui libri della mia libreria per cui valutate voi.


5 copertine primaverili top

Queste copertine sono davvero stupende non trovate anche voi?

5 copertine primaverili flop.

Nonostante siano bellissime anche queste, le trovo senz'altro meno belle delle precedenti.

Cari amici, questi sono i top&flop, basati sui miei gusti personali.
Andate a leggere il post di  Chiara in Bookland mi raccomando
Bacioni dalla vostra Cry!

martedì 19 marzo 2019

Recensione Misteriosa.


Misteriosa. Le storie di Olga di carta - Elisabetta Gnone - copertinaTitolo: Misteriosa
Serie: Olga di carta #3
Autore: Elisabetta Gnone
Prezzo: 14,90
Genere: Fantasy per ragazzi
Pagine: 181
Voto: 10/10

Trama:

Cosa significa diventare grandi? E come si fa? «Crescere è una faccenda complicata» direbbe il professor Debrìs, e Olga lo sa bene: per rassicurare una giovane amica, che di crescere non vuole sentire parlare, le racconta la storia di una bambina a cui i vestiti stavano sempre troppo grandi, anche se l’etichetta riportava la sua età, o la sua taglia, e che saltava nei disegni per fuggire dalla realtà. La storia di Misteriosa è la storia di chi fatica a trovare il proprio posto nel mondo, fugge da responsabilità e doveri, incapace di assumersene il carico, e combatte strenuamente per restare fanciullo. È anche, però, la storia di una bambina che non si arrende. Una storia che farà ridere, pensare e spalancare gli occhi per lo stupore; e che rassicurerà Olga, i suoi amici e i lettori di tutte le età su un punto, che è certo: per diventare splendidi adulti occorre restare un po’ bambini. 
Per i lettori di tutte le età.


Recensione:

Sai cos'è la fantasia? È quando immagini un mondo che non c'è.”

Parli come se ci fossero delle porte.”
Ci sono. Bisogna cercarle. Anzi, non bisognerebbe mai perderle di vista. Sono esattamente tra la realtà e la fantasia. Misteriosa le trovava sempre. Si rifugiava nella fantasia quando voleva prendersi una pausa dalla realtà, ma aveva sempre ben chiaro il confine fra l'una e l'altra.”

Elisabetta Gnone è ormai una delle mie autrici preferite, sa esplorare i mondi della fantasia in modo giocoso e divertente, colorato e piacevole.
Ho amato la saga di Fairy Oak ed ora, sto amando anche Olga di carta e i suoi racconti.
Ammetto che Olga di carta e Jum fatto di buio, sebbene mi siano piaciuti molto, non mi avevano entusiasmata ed emozionata come ha fatto Misteriosa.
Misteriosa è un libro, ma dovrei dire una vera e propria perla rara, che affronta un tema a me molto caro: la crescita e l'importanza di rimanere sempre capaci di scatenare la fantasia, di credere nell'impossibile e sognare.
Per alcuni potrà sembrare una cosa infantile ma io penso fortemente che bisogna rimanere un po' bambini anche in età adulta. Non c'è nulla di più bello di un adulto ancora in grado di perdersi in un mondo fantastico e pieno di magia. Che male c'è in fondo?
Non sono proprio i bambini ad insegnarci a vedere la magia ovunque?
Ed è proprio per questo che mi sono perdutamente innamorata di questo libro, Olga, attraverso una delle sue storie ci racconta di come sia difficile crescere, abbandonare il mondo dei sogni e della fantasia per fare un salto e stabilirci in definitiva nella realtà.
Ma lei è saggia e sa bene che una cosa non esclude l'altra quindi, grazie alla storia di Misteriosa (una bambina capace di “saltare” nei quadri e quindi nella fantasia lasciando momentaneamente la realtà), a indirizzare la piccola e capricciosa Mirina a crescere senza abbandonare del tutto il suo lato infantile.
Inutile dire che amo il personaggio di Olga e ogni racconto mi colpisce al cuore in modo sorprendente.
È da dire, Misteriosa fin ora è il mio volume preferito ma aspetto con curiosità il prossimo, già sicura che lo adorerò.
Mi fa piacere scrivere una recensione per questo libro perché spingo sempre affinché i giovani leggano questi libri, che insegnano a vedere le cose da un altro punto di vista. Sono libri che formano il carattere e insegnano tanto.
Ecco perché leggo e perché penso sia importante leggere: ogni libro è un insegnamento, ogni libro è un sentimento, ogni libro è un'esperienza.

Penso che non si dovrebbe mai smettere di fare un saltino nella fantasia di tanto in tanto. Penso che dovrebbero farlo tutti.”

Per diventare splendidi adulti occorre restare un po' bambini.”

MiniCry dice:

Un libro meraviglioso, allegro, colorato ed estremamente dolce.
Dopo averlo letto mi sento un po' cresciuta, ma ancora capace di “saltare” nei miei mondi magici e fantastici. Mi piacerebbe un giorno poter conoscere Olga ed ascoltare una delle sue storie.”

lunedì 18 marzo 2019

Segnalazione L'ultima chance... di Ilaria Vecchietti.


TITOLO: L’ultima chance…

AUTORE: Ilaria Vecchietti
EDITORE: Self publishing con Amazon
DATA DI PUBBLICAZIONE: 13 marzo 2019
GENERE: Racconto narrativa generale / Contemporaneo / Romance / Fantascienza Apocalittica
PREZZO CARTACEO: 5,00€
PREZZO EBOOK: 0,99€
NUMERO DI PAGINE: 88
LINK D’ACQUISTO:

SINOSSI: Avete mai vissuto un amore impossibile? E nonostante questa consapevolezza gli siete stati sempre vicino, soffrendo in silenzio?
A Irene è successo, eppure sono stati gli anni più belli della sua vita.
Ora è riuscita a tornare a casa, tutto solamente per rivedere il suo unico grande amore.

BIOGRAFIA: Ilaria Vecchietti è nata il 19 Agosto 1988 in provincia di Vercelli, nella bella Valsesia, una lunga vallata percorsa dal fiume Sesia fino ai piedi del Monte Rosa.
Diploma di Ragioniere e Perito Commerciale, Laurea in Scienze dell’Amministrazione e Consulenza del Lavoro con una tesi in Diritto Penale del Lavoro.
Grazie a sua mamma è cresciuta in mezzo ai libri. Fin da piccola, quando le raccontava le fiabe, ha fatto in modo che si appassionasse alla lettura.
Legge diversi generi, ma il suo preferito è il fantasy, in tutte le sue sfumature.
Ha scoperto per caso che le piace anche scrivere, e da quando l’ha scoperto non si è più fermata nell’inventare storie e avventure.
Il suo romanzo d’esordio è L’Imperatrice della Tredicesima Terra (2016), edito Aletti Editori.
Si tratta di un fantasy autoconclusivo dove la protagonista, oltre salvare il suo mondo, deve ritrovare se stessa.
Da giugno 2016 ha aperto un blog letterario dal nome Buona lettura, dove pubblica principalmente recensioni dei libri che legge, ma non solo, segnala le nuove uscite (sia da parte di case editrici e sia di autori esordienti autopubblicati) e anche eventi librosi o interviste.
Il 24 luglio 2017 in collaborazione con Claudia Piano (autrice di molti romanzi, fra cui spicca Armonia Saga) e altri autori, ha pubblicato una raccolta di racconti fantasy facente parte del mondo di Armonia Saga, dal titolo Un giorno ad Armonia, (il suo racconto si intitola: La Sinfonia Incatenante).
Il racconto prende in prestito i personaggi inventati da Claudia e li porta in un mondo nuovo.
A novembre 2017 pubblica tramite Amazon il secondo romanzo fantasy: L’Isola dei Demoni.
Un'altra storia autoconclusiva dove le vite di vari personaggi si intrecciano e, superando il loro passato, dovranno salvare la loro terra.
Il 21 luglio 2018, sempre in collaborazione con Claudia Piano, esce la seconda raccolta di racconti fantasy Un giorno ad Armonia – Vol. 2 (il suo racconto si intitola: La Valle del Tempo Perduto).
Prendendo ancora in prestito i personaggi della saga di Armonia, Ilaria li coinvolge in una ricerca miracolosa per salvare il mondo della Musicomagia.
L’ultima chance… è il primo racconto di Ilaria che si discosta totalmente dal genere fantasy da lei prediletto e si avvicina al romance, sotto forma prevalente di un lungo monologo della protagonista, anche se il finale appartiene alla fantascienza apocalittica. Il tema principale rimane in ogni caso l’amore che vince su ogni cosa.

CONTATTI:
Indirizzo blog Buona lettura:
Pagina Facebook Buona lettura:
Account Twitter Buona_lettura:
Account Instagram buona_lettura88:
Account Bloglovin' Buona lettura:
Account Goodreads Ilaria Vecchietti:
Account LinkedIn Ilaria Vecchietti:

Che ne dite amici?
A me intriga moltissimo.
Ci vediamo domani con un nuovo post💖

domenica 17 marzo 2019

L'angolino del manga parliamo di Crueler than dead.

Ciao amici lettori, come va?
Spero bene e che le vostre letture procedano a gonfie vele come le mie.
Oggi sono qui per parlarvi di un manga che ho letto a fine gennaio:
Risultati immagini per crueler than dead
Crueler than dead

Titolo: Crueler than dead
Autore: Tsukasa Saimura e Kozo Takahashi
Volumi: 2
Prezzo (di un volume singolo): 7,00
Voto: 7/10
Trama:
Quando Maki Akagi si risveglia in un laboratorio pieno di cadaveri, viene a sapere da un soldato in fin di vita che è il risultato di un esperimento, l'ultima possibilità per guarire l'umanità dal virus che trasforma gli individui in zombi. Accompagnata da un ragazzo che si è salvato per miracolo, dovrà tentare di raggiungere il centro di una Tokyo devastata e popolata da mostri sanguinari. Il Tokyo Dome ospita gli ultimi esseri umani ancora vivi, le cui speranze sono legate ad alcune dosi di vaccino...

Il mio pensiero:
Sapete che con me si sfonda una porta aperta quando si parla di storie horror e splatter, non ci posso fare nulla, le adoro, a priori proprio.
Non conoscevo questo manga e non ne avevo mai sentito parlare prima che la mia best friend, e grande intenditrice di manga, me lo regalasse.
È una storia davvero molto lugubre ambientata in un mondo in preda al virus della rabbia che trasforma gli esseri umani in zombie.Risultati immagini per crueler than dead
I protagonisti sono Maki, una ragazza che, suo malgrado, dovrà diventare una sterminatrice di zombie per tenere al sicuro se stessa e il piccolo Shota, entrambi contagiati dal virus ma guariti grazie ad un antidoto particolare.
Ovviamente sarà una corsa contro il tempo per salvare la situazione e produrre quanto più antidoto possibile per guarire tutti quelli che ne sono stati contagiati.
Il viaggio che intraprendono li porta a vedere il degrado e la disperazione in cui il paese è caduto e, vi assicuro, è molto raccapricciante, persino per me.
Alcune scene sono da voltastomaco (ma non per me che sono riuscita a mangiare durante la lettura) quindi vi sconsiglio la lettura se siete deboli di stomaco.
Crueler than dead mi è piaciuto sia per la brevità che per lo sviluppo della storia, mi sono piaciuti molto i personaggi, in particolar modo Maki, che si aggiunge al mio “esercito” di guerriere preferite, sia Yugo, uno dei personaggi maschili che più ho preso in simpatia.
Il finale però è tristissimo da una parte e pieno di speranza dall'altra.
Insomma, è un manga che sono contenta di aver scoperto e letto.

MiniCry dice:

Questo manga è qualcosa di pauroso, ma ci pensate voi ad un mondo pieno zeppo di zombie, in cui siete praticamente quasi gli unici sopravvissuti?
A me sinceramente fa abbastanza paura.”

Amici lettori, ditemi cosa ne pensate voi e se l'avete letto, sono ben accetti anche altri titoli simili se ne avete da consigliarmi.
Ci leggiamo domani con un nuovo post💖

sabato 16 marzo 2019

Parliamo di Sex education.

Ciao amici lettori,ultimamente sto guardando un sacco di roba interessante su Netflix e sto rimanendo indietro con i post, non faccio in tempo a pubblicarne uno che già finisco un'altra serie e devo iniziare da capo.
Ma sono felice così.
Oggi vi parlo molto volentieri della serie tv del momento: Sex education.
Buona lettura!
Immagine correlata

Devo ammettere che quando l'ho vista tra i consigli di Netflix l'avevo snobbata, ma poi ne ho sentito parlare benissimo da tutti, allora ho deciso di darle una chance.
Ed ho fatto proprio bene!
Sex education è una serie tv davvero divertente e particolare, si basa tutto sul sesso fra gli adolescenti e di come lo vivono, guai e piaceri annessi.
Quindi incontriamo Otis, un ragazzo qualunque timido, non particolarmente bello, con un solo grande amico,Eric, un ragazzo gay.
Il dramma è che la madre di Otis è una consulente sessuale che cambia partner come cambia le mutandine e che quindi più di una volta è fonte di imbarazzo per il ragazzo.
Ma credetemi, ci sono mille altre storie assurde legate ad altri personaggi che faranno passare questo fatto in secondo piano.
Risultati immagini per sex education
L'incontro tra Otis e Maeve, una ragazza punk dal carattere duro e la pessima reputazione da il via ad un “progetto” che vede il ragazzo impegnato ad aiutare gli studenti con problemi sessuali.
Tra una seduta e l'altra scopriamo uno dopo l'altro i segreti degli altri personaggi tra i quali Adam, il bullo della scuola che nasconde un grande disagio dietro all'atteggiamento sicuro e violento, Jackson, un fuoriclasse e rubacuori della scuola ma anche un ragazzo a cui si chiede sempre un po' più del massimo, Lily una ragazza fissata che vuole assolutamente perdere la verginità, e che quindi finisce per offrirsi a tutti quelli che incrociano la sua strada, Eric un ragazzo gay che ancora sta cercando la via giusta per uscire allo scoperto ed essere finalmente se stesso, e Otis stesso che ha problemi a “concludere”.
Tra una risata e l'altra nasce qualche triangolo amoroso, il più interessante è sicuramente quello che lega Otis, Maeve e Jackson.
Non posso raccontarvi altro o vi rovinerei il piacere di vedere questa serie tv e sarebbe un vero peccato.
Però posso dirvi che i personaggi mi piacciono quasi tutti e che davvero non saprei scegliere il migliore, a loro modo hanno saputo emozionarmi tutti con le loro storie.
Risultati immagini per sex education
Davvero una serie tv che vi consiglio caldamente, è troppo bella e non vedo l'ora che esca la 2° stagione per riprendere la storia da dove l'ho lasciata!

MiniCry dice:

Adoroooo!!! (sta ancora saltando euforicamente sul divano)”

E voi amici l'avete vista? Che ne pensate?
Vi siete affezionati a qualche personaggio?
Fatemi sapere.
Bacioni


venerdì 15 marzo 2019

5 cose che...

Ciao amici lettori, come state? Spero bene.
Oggi, come ogni venerdì, partecipo alla rubrica:

5 serie tv preferite, vecchie e concluse.

1) Settimo cielo
Risultati immagini per settimo cielo
Questa serie tv mi ha accompagnato per tantissimo tempo ed ha un posto speciale nel mio cuore.
Praticamente ho visto gli attori crescere con me.
Sono legata principalmente a Simon e Mary che sono i miei preferiti.
Sebbene l'ho tanto amata devo ammettere di essermi persa un po' le utlime stagioni e mi dispiace, vorrei recuperarle prima o poi.

2) Dawson's Creek
Immagine correlata
Sto diventando un po' ripetitiva con le serie tv, cito sempre le stesse ma non ci posso fare nulla, sono queste le mie preferite e quindi penso che non parteciperò se si toccherà ancora l'argomento o rischio di fare dei post praticamente fotocopiati ad altri vecchi.

3) Buffy l'ammazzavampiri
Risultati immagini per buffy - l'ammazza vampiri
Un'altra delle mie serie tv preferite, con lei ho iniziato ad interessarmi ai vampiri...e che vampiri ragazzi, fra Angel e Spike c'è da innamorarsi perdutamente.

4) Streghe
Risultati immagini per streghe telefilm
Chi mi segue sa che amo follemente questa serie tv che mi ha ossessionata per anni, e che ho rivisto recentemente.
La adoro e penso che la rivedrò altre volte in futuro.

5) Friends
Risultati immagini per friends
Non la cito quasi mai perché non è fra le mie preferite però trovo che abbia avuto molto successo e che comunque sia una serie tv divertente.

6) Beverly Hillss 90210
Immagine correlataRisultati immagini per luke perry
Immagine correlata
Si, sto decisamente barando ma non posso proprio non citarla visto che, proprio in questi giorni, è purtroppo morto Luke Perry, l'attore che ha interpretato l'affascinante Dylan.
Che tristezza, è come se fosse morto un amico ragazzi, mi sembrava quasi di conoscerlo attraverso questo personaggio.

Bene amici, il post è concluso vi auguro buona serata e buone letture.
Bacioni dalla Cry.