Elenco blog personale

sabato 18 gennaio 2020

Recensione L'ultima vita del principe Alastor.


Risultati immagini per il malefico caso alastor contro redding 2Titolo: L’ultima vita del principe Alastor
Autore: Alexandra Bracken
Genere: Fantasy
Casa editrice: Piemme
Pagine: 424
Prezzo: € 17,00
Voto: ❤❤❤❤/5
Trama:
A Prosper Redding non bastava la sfortuna di ospitare dentro di sé un'entità demoniaca. Ora deve anche andare Di Sotto per ritrovare la propria gemella, rapita dalla subdola regina Pyra. A mostrargli la via come una candela nelle tenebre è proprio il principe Alastor, il suo malefacente ospite. Peccato che, una volta passati oltre lo specchio, i due trovino un regno devastato e irriconoscibile, minacciato da un Vuoto che tutto divora. Che scelta hanno i demoni se non invadere un altro regno, ovvero quello umano? In un'avventura sempre più esilarante e catastrofica, il nostro improbabile eroe si ritroverà alleati ancora più improbabili di lui, tra cui Nell, aspirante strega ninjia, e il suo Batgatto. Prosper riuscirà a salvare la sua famiglia, la sua città e il mondo intero, magari senza svendere la propria anima?

Citazione preferita:
Chiudi sempre gli occhi quando hai paura? Spalancali ben bene e guarda fisso la tua paura fino a quando essa non ti obbedisce.”

Recensione:
Per chi mi segue ormai da tempo, sa che ho apprezzato molto questa storia già dal primo volume, ovvero Il malefico caso Alastor contro Redding.
È una lettura per ragazzi davvero molto divertente e intrigante con personaggi carismatici e un mondo parallelo davvero oscuro e interessante.
Io ho un debole per questo tipo di libri, leggeri ma allo stesso tempo divertenti e particolari, se poi si parla di demoni e del mondo sovrannaturale vado in brodo di giuggiole!
Se quindi il primo volume mi aveva catturata il secondo (e ultimo? Non so di preciso) mi ha definitivamente fatta innamorare.
Ho ritrovato con estremo piacere Prosper, Nell ma, soprattutto, Alastor per cui ho un debole.
Alastor è sicuramente il personaggio che ha subito una maturazione maggiore rispetto agli altri, lo sviluppo della sua storia è stato interessante e assolutamente perfetto oserei dire.
Il principe dei demoni è uno spirito maligno estremamente egoista e presuntuoso, specie all’inizio ma, come tutti i personaggi che finisco per amare, ha un lato nascosto più dolce e generoso, un lato che viene fuori soltanto piano piano, scavando nel passato.
Ho adorato Alastor per la sua pungente ironia e per la sua cattiveria inaudita, che sfoggia come se fosse la cosa più bella del mondo, il suo modo distaccato e rude di trattare Prosper per nascondere il proprio affetto.
È uno dei personaggi che più mi ha colpito negli ultimi tempi proprio per le sue mille sfumature differenti, alla fine mi ha fatto persino commuovere!
Anche gli altri personaggi sono particolari e, incredibile ma vero, Nell non mi ha irritato come di solito fanno quasi tutti i personaggi femminili.
L’ho trovata determinata e fragile allo stesso tempo, ma di una fragilità per nulla fastidiosa, soltanto “umana”. Il fatto che sia una strega poi me l’ha fatta piacere ancora di più, ho un debole anche per le streghe, lo sapete.
L’autrice ha fatto un ottimo lavoro con tutti i personaggi ed è stata brava a rendere quelli femminili tosti e simpatici, lo stile di scrittura è scorrevole e molto veloce, non c’è stato un solo punto di entrambi i libri in cui mi sia annoiata.
Davvero notevole, per questo penso leggerò altro in futuro.
L’unica piccolissima pecca è che Prosper, nonostante sia il protagonista assieme ad Alastor, non è riuscito a farmi entrare nei suoi panni, l’ho trovato un personaggio un po’ piatto e davvero troppo “trasparente” per la storia. Peccato.
Per il resto l’autrice è stata pazzesca, specialmente nella descrizione del mondo dei demoni, sono rimasta a bocca aperta e piena di meraviglia, così tanto che vorrei fosse realtà per poterci fare un giretto, troverei certamente cose interessantissime.
Inoltre vado pazza per i piccoli mutaforma, adoro tantissimo Rospo il batgatto, ne vorrei tanto uno!
Insomma amici, per farla breve, L’ultima vita del principe Alastor è stata una lettura davvero meravigliosa che è riuscita sia a divertirmi che ad emozionarmi in un modo che non avrei mai pensato.
Posso dire che si colloca fra le mie storie preferite.

Volume precedente:

Risultati immagini per il malefico caso alastor contro redding 2

Nessun commento:

Posta un commento