Elenco blog personale

lunedì 19 giugno 2017

I miei consigli...per piccini!

Ciao a tutti amici lettori, come state? Spero tutto bene.
Vi ho già consigliato qualche libro per il mese di giugno ma oggi mi rivolgo ai lettori più giovani consigliando un libro davvero carinissimo e adatto per quest'estate: Le avventure di Jacques Papier.
Andiamolo a vedere nel dettaglio.

I miei consigli...per piccini!


Le avventure di Jacques Papier.

Trama:

Da un po' di tempo a questa parte, il piccolo Jacques Papier ha il terribile sospetto che tutti lo odino. Tutti eccetto la sorellina Fleur. A scuola i professori lo iqnorono ogni volta che alza la mano, in cortile i compagni non vogliono mai giocare con lui e a casa i genitori si dimenticano persino di aspettarlo per cena. Ma la verità è ancora più sconvolgente di quanto possa sembrare... perché il piccolo Jacques non è che l'amico immaginario di Fleur! E quando troverà il coraggio di chiedere alla sorellina di recidere i fili della fantasia che li legano, per Jacques inizierà un travolgente, poetico e a tratti esilarante - viaggio alla ricerca di se stesso. Chi è veramente Jacques Papier? Qual è il suo posto nel mondo? 

Il mio pensiero:

Questo libro parla, come avrete capito, di amici immaginari, un argomento senz'altro molto interessante.
Proprio il nostro protagonista Jacques è uno di quelli.
Il bello è che la storia non viene raccontata da Fleur ma bensì proprio da Jacques che si esprime come un bambino vero, prova emozioni, ha ricordi e pensieri come se esistesse davvero.
E in effetti lui esiste, ognuno di noi da bambino aveva un amico speciale, un amico che poteva vedere lui soltanto, uno scudo se vogliamo, una persona in cui trovare conforto che fosse sempre disposto a starci a sentire, a giocare con noi e ad essere il nostro migliore amico.
Insomma un modo come un altro per non sentirsi soli.
Io non ricordo di averne avuto uno, ma la mia memoria è pessima sapete.
Però ricordo di aver spesso pensato che sarebbe stato bello avere una sorellina o un fratellino con cui combinare disastri.
Tante volte mi chiedo curiosa se davvero da piccolina non avessi avuto un amico immaginario, ero da sola e non avendo fratellini spesso mi ritrovavo a giocare da sola , unica compagnia il mio cane dell'epoca.
Ma, tornando a Le avventure di Jacques Papier, è davvero un libro carinissimo, in cui, appunto, il bambino immaginario ci racconta la sua storia, e all'inizio noi pensiamo che sia davvero il fratello di Fleur, salvo poi capire che Fleur se l'è inventato di sana pianta.
I genitori la assecondano finché non diventa abbastanza grande e, allora deve dire addio a Jacques.
Ma Jacques ha dei sentimenti e inizia a farsi serie domande su se stesso, da dove viene, chi è, dove può andare ora che Fleur non ha più bisogno di lui.
E inizia così la sua avventura alla ricerca di se stesso.
È un libro davvero dolcissimo che mi ha ricordato come la nostra infanzia e ciò che crediamo e facciamo durante essa, in realtà fa parte di noi stessi e non lo dimentichiamo nemmeno dopo tutta una vita.
Vi consiglio quindi di leggere questo libro miei giovanissimi lettori e sarete trasportati in una storia che vi ricorderà di non smettere mai di sognare e di tenere conto degli amici, anche di quelli che ci siamo inventati in un giorno d'estate per non sentire troppo la solitudine.

Bene amici lettori questo era il mio consiglio di giugno per i più piccini, spero di esservi stata utile, ci vediamo il prossimo mese con questa rubrica speciale.

Bacioni dalla vostra Cry.

4 commenti:

  1. Ciao! Che bella idea, quella dell'amico immaginario come voce narrante! Non conosco questo romanzo, ma sembra molto carino :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è piaciuto moltissimo :) Se lo leggi fammi sapere cosa ne pensi.

      Elimina
  2. Un bel consiglio di lettura. Ciao

    RispondiElimina