Elenco blog personale

domenica 16 dicembre 2018

Recensione Legami il cuore di Sonia Alemi.


Titolo: Legami il cuore
Autore: Sonia Alemi 
Serie: Cuori bastardi
Formato: Kindle
Genere: Romantico/erotico
Prezzo: € 11,96 cartaceo € 1,99 kindle
Pagine: 360
Voto: 7/10

Trama:

"L'erotismo parte dal cervello, per questo molti sono tagliati fuori".
Mi chiamo Federico e ho ventinove anni. Nel mio mondo sono il migliore, sono noto come “il Purificatore” perché sono bravo a individuare le debolezze del mio prossimo e a renderlo più felice.
Prima di incontrarla pensavo che lei fosse come tutte le altre donne che ho conosciuto. 
Mi sbagliavo, quando l'ho vista, ho capito che era solo una ragazzina viziata. Una fiocchetta merlettosa.
Ma l’apparenza a volte inganna e la realtà man mano mi appare sempre più diversa. Lei mi ha travolto con la sua simpatia, la sua pazza caparbietà e… il suo bagaglio di guai. Chi è che vuole farle del male?
«Lei mi ha creato dipendenza: non posso più fare a meno della sua presenza e del suo magnifico corpo.»
"Esistono desideri, fantasie nascoste, che sai di possedere solo quando conosci la persona giusta."
Sono Louise, ho ventun anni e sono già vedova. Mi porto appresso una valanga di problemi che sto cercando, a modo mio, di risolvere. Sono disperata.
Quando l’ho incontrato ho subito pensato che era un tipo molto volgare e… sexy. 
«Mi sento legata a lui dal profondo. Lui mi ha legato il cuore!»

Eccoci al secondo volume autoconclusivo della serie erotic/romance venata di suspense e di ironia "Cuori bastardi" in cui ritroveremo, oltre ai nuovi protagonisti già presenti come comprimari nel volume precedente, anche Samantha e Michel, la coppia di Un cuore Bastardo.

Recensione:

Ho trovato questa storia molto particolare nonostante il tema sia molto comune in questo genere di storie.
Non sono un amante del romance ma quel pizzico di erotismo aiuta a rendere la storia più pepata e a catturare l'attenzione del lettore, rendendo il tutto meno smielato e romantico.
Mi ha colpita il protagonista maschile, Federico, ha un che di ironico e divertente che lo rende decisamente simpatico. 
Non posso dire lo stesso di Louise ma, si sa, io con le protagoniste femminili ho sempre qualche problema, quindi non fateci caso.
Come sempre ho trovato il personaggio femminile un po' troppo debole, capriccioso e, talvolta, avventato tanto da mettersi nei guai. Sono queste le caratteristiche che me l'hanno resa indifferente purtroppo.
Riprendendo invece Federico, ho apprezzato molto quella sua parte mascolina e protettiva, oltre che la sua bellezza disarmante, quell'aura da maschio alfa che conquista un po' tutte le donne del mondo.
Ma devo ammettere che mi ha colpita anche Michel, il fratello di Louise che, sebbene sia spigoloso e arrogante, è riuscito ad essermi simpatico e, anzi, a diventare il mio personaggio preferito proprio perché ci ho visto molto potenziale.
La storia è tutto sommato ricca di azione e tanti sono gli scheletri nell'armadio legati ad ognuno dei personaggi. Insomma ci voleva quel tocco di mistero per muovere con maestria le redini del racconto ed è stata molto brava in questo la Alemi.
Legami il cuore però è il 2° volume di Cuori bastardi e per saperne di più dovrete leggere appunto Un cuore bastardo, dove si narra la storia di Michel e Samantha che secondo me sono i personaggi che meritano maggiormente.
Tirando le somme, amici lettori, vi consiglio questa lettura se siete amanti delle storie piccanti e degli amori travolgenti con protagonisti maschili dalla bellezza quasi divina e il carattere decisamente ironico e passionale.





Nessun commento:

Posta un commento