Elenco blog personale

mercoledì 10 luglio 2019

Recensione My king down your hands from the throne.


My King - Down your hands from the throne #1 (Hate Series) di [Tommasi, Lucia]Titolo: My king down your hands from the throne
Serie: Hate series #1
Autore: Lucia Tommasi
Prezzo: 10,39 cartaceo 2,99 ebook
Genere: Romantico
Pagine: 238
Voto: 7/10
Trama:


Lei è un male, lo so! Ma è il male che voglio, il male che mi fa stare bene.
Nick Sorento è il figlio di un noto boss di New York che possiede la zona di Manhattan, è da sempre in guerra con il suo rivale, Quentin Vos, che possiede la zona di Brooklyn.
Le due famiglie si odiano da tanti anni e crescendo anche i figli hanno continuato a farlo.
Gli anziani”, la cerchia di cinque persone tra cui politici, massoni e importanti imprenditori che controllano New York, non ne possono più dei loro continui massacri, attirano troppa polizia, quindi vogliono mettere uno di loro sul trono.
Sarà un Sorento o un Vos?
Nick intanto aspira a quel posto, vuole riempire i suoi vuoti, vuoti che lo perseguitano da quando è nato.
Non ha avuto un’infanzia dolce, è cresciuto con intorno solo odio e sangue, quindi di conseguenza si è creato la sua corazza.
Le donne per lui sono solo un pretesto per soddisfare i suoi piaceri e riempire questo vuoto che sente da quando era solo un ragazzino.
Una sera però incontra per caso una mora bellissima, non è formosa e siliconata come piace a lui o come quelle che frequenta. Questa è una ragazza semplice e il fatto che lei a primo impatto lo respinge e lo ignora scatena in lui la voglia di averla.
Ma ben presto, forse quando è troppo tardi, scopre che quella donna è Vivyan Vos, la figlia di quella famiglia che lui odia troppo.
Cercherà in tutti i modi di togliersela dalla testa, cercherà di farle del male per ferirla e indebolire i Vos, ma la cosa gli si rivolterà contro perché quell’azione farà l’inverso, gli farà perdere la testa e di conseguenza la farà perdere anche a Vivyan.
Nick è sicuro di salire al trono, visto che ha ucciso l’unico erede maschio dei Vos, ma non sa che proprio Vivyan ha deciso di concorrere per quel posto.
Nick vuole essere il Re di quella città e adesso deve fare i conti con la donna che gli ha rubato l’anima e che ben presto gli ruberà anche la corona.

Recensione:

Lo ammetto, quando ho letto la trama di questo libro non ero convinta che mi sarebbe piaciuto, non amo i romantici e ancor meno la mafia e la malavita, però durante la lettura mi sono ricreduta e ne sono felice.
My king è un libro intrigante e ricco di colpi di scena.
È una sorta di Romeo e Giulietta in chiave moderna e malavitosa, una piacevole idea per nulla trita e ritrita, la Tommasi ha saputo rendere la storia innovativa e interessante nonostante i temi delicati trattati.
Quindi abbiamo i Vos contro i Sorento, in una gara all'ultimo sangue per conquistare il potere assoluto su tutta la città.
Peccato che i due pupilli il lizza per la corona si innamorino perdutamente l'uno dell'altra...e che gran casini succedono!
Unica pecca, a mio avviso, sono alcune scene piuttosto violente che mi hanno fatto storcere il naso e che, sinceramente, avrei eliminato.
Non mi piace la violenza, nemmeno nei libri, e non mi piace nemmeno il maschilismo che qui è presente attraverso le azioni di alcuni personaggi.
Detto questo, per il resto My king è stata una buona lettura intrigante e piena di colpi di scena che mi hanno portata a divorare il libro in poco tempo.
Ho amato i personaggi?
Mmm, non saprei, ho ammirato il carattere forte di Vivyana ma spesso l'ho trovata irritante e aggressiva, forse troppo.
Molto meglio invece Nick che appare un personaggio affascinante e sexy, peccato che sia anche un maschilista senza limiti e che avrei voluto picchiarlo in più di un'occasione.
Personaggio odiatissimo? Sicuramente Karina e entrambi i genitori dei protagonisti che sono una roba assurda di cattiveria, falsità e meschinità.
Insomma amici lettori, My king è stata una buona lettura, che consiglio di fare sotto l'ombrellone proprio perché leggera, veloce e intrigante, vi farà passare ore liete mentre vi arrostite al sole.
Non vedo l'ora di tuffarmi nel secondo volume e vedere come ne uscirà Nick dai vari casini che ha creato con le sue stesse mani.

MiniCry dice:

Un libro alquanto focoso, ricco di sensualità e intrighi. Alla fine del libro mi girava la testa per tutte le informazioni ricevute.”

Nessun commento:

Posta un commento